Le 8 serie tv a tinte LGBT+ che hanno trattato maggiormente di HIV e AIDS

Nella Giornata Mondiale della Lotta contro l'AIDS, oltre a riflettere sul tema e ad informarci al meglio sul tema, abbiamo lasciato spazio anche all'intrattenimento. Ecco le serie tv a tematica HIV/AIDS che consigliamo caldamente di vedere!

Le 8 serie tv a tinte LGBT+ che hanno trattato maggiormente di HIV e AIDS
4 min. di lettura

In uno special musicale dedicato alla Giornata Mondiale della Lotta contro l’AIDS, Gay.it pensa anche alla musica e alle serie tv.

Sono numerosi i personaggi HIV positivi che hanno avuto spazio in serie tv (che siano a sfondo LGBT+ o meno), ma solo alcune tra queste hanno dato rilevanza al virus e alla vita attorno ad esso come quelle di cui vi stiamo per parlare.

In questa breve ma succosa lista, vi consigliamo 8 tra le migliori serie tv LGBT+ che più hanno trattato HIV e AIDS nelle proprie trame e tramite i propri personaggi.

E, chissà, magari dopo aver letto questo articolo troverete altre cose interessanti da guardare che vi siete persi!

aids
A student displays his hands painted with messages as he poses during an HIV/AIDS awareness campaign to mark the International AIDS Candlelight Memorial, in Chandigarh, India, May 20, 2018. REUTERS/Ajay Verma – RC12F070A300

8) LOOKING

Looking“, che potrebbe essere definita la versione 2010s diQueer as Folk“, purtroppo è durata solo due stagioni ma nel corso delle puntate ha avuto modo di trattare, con il personaggio di Eddie, di HIV.

7) TRANSPARENT

Transparent” – vincitrice di 2 Golden Globes e 8 Emmy Awards – tratta la storia di Maura Pfefferman, che a 70 anni trova il coraggio di fare coming out come donna trans con la propria famiglia.

Una serie con attori notevoli e trame particolari, con quesiti e tematiche religiose ed esistenzialiste mai scontate e molto legate al femminismo, in cui trovano spazio anche personaggi HIV positivi.

Tra di essi Shea, comparsa nelle prime 3 stagioni, e Davina, che ha contratto l’HIV durante la pre-transizione da un uomo più anziano.

6) TALES OF THE CITY

Nella bella miniserie LGBT+ in 10 puntate pubblicata quest’anno da Netflix, con protagonista la bravissima Laura Linney, oltre al ‘nuovo mondo’ LGBT+ si parla molto anche di HIV.

Michael, tra i personaggi principali di “Tales of the City“, è sieropositivo e durante la serie viene a scoprire una dolorosa verità riguardante il suo storico ex fidanzato, che l’aveva lasciato proprio quando aveva scoperto che l’uomo era infetto.

5) HOW TO GET AWAY WITH MURDER

Connor e Oliver matrimonio"Le Regole del Delitto Perfetto"

Una delle serie tv LGBT+ più amate della decade 2010-2019, “How To Get Away with Murder” in Italia conosciuta come “Le Regole del Delitto Perfetto“, nata dalla penna di Shonda Rhimes, ha trattato ampiamente l’HIV.

La serie tv con protagonista il premio Oscar Viola Davis, che proprio in questi giorni è tornata su Fox Italia per la sua sesta ed ultima stagione, con la coppia gay Connor-Oliver ha avuto modo di affrontare svariate questioni e tematiche legate alla comunità LGBT+.

Prima di giungere al matrimonio, avvenuto nella quinta stagione, Connor ed Oliver si sono frequentati per un bel po’ di tempo e non è stato sempre tutto rose e fiori.

Specie all’inizio, il loro rapporto è stato molto travagliato, e Connor, prima molto più libertino, aveva timore di contrarre l’HIV… ma, con stupore di tutti, è stato Oliver a contrarlo, il più “serio” della coppia.

4) OZ

Oz“, una delle più iconiche serie tv HBO, che in Italia andò in onda su Tele+ (ricordate?) nel lontano 1998, è un prison drama dalle tinte forti, ben lontano dall’atmosfera di serie di successo del medesimo genere come “Orange is the New Black” o “Vis a Vis”.

Uno degli show più crudi della tv, ambientato in un carcere maschile di massima sicurezza americano, “”Oz” è stato tra i primissimi show ad avere un personaggio protagonista omosessuale e, nel corso delle stagioni, c’è stata anche una (travagliatissima) storia d’amore gay tra due protagonisti.

Oz“, oltre all’0mosessualità e tante altre tematiche sociali, ha parlato anche di HIV/AIDS, mostrando il duro trattamento di alcuni detenuti affetti dal virus, che venivano tenuti isolati in un’altra unità della prigione.

3) QUEER AS FOLK USA

Queer as Folk USA“, la versione americana dell’originale UK (durato per sole due brevissimi stagioni), è stato sicuramente lo show LGBT+più importante ed amato degli anni 2000.

Nell’iconico show, andato in onda dal 2000 al 2005, ci sono stati svariati personaggi affetti da HIV ed ognuno di loro in età diverse, con background diversi e altrettanto diversi modi di vivere la malattia e gli eventuali disagi e problematiche che ne conseguono.

C’era Vic, che era lo zio di uno dei personaggi principali (Michael Novotny); il sexy e distinto Ben, un professore universitario e fidanzato di Novotny e Hunter, un adolescente problematico che finisce per diventare il figlio adottivo di Michael.

Quest’estate è stato rivelato che “Queer as Folk” tornerà con ben due reboot: uno per la televisione americana ed uno per la tv francese!

2) POSE

Nella serie tv più LGBT+ di sempre, che racconta le vicende di un gruppo di latino-americani gay, lesbiche e trans all’interno della sottocultura delle ballrooms, dove gli stessi si sfidavano a colpi di sfilate e ‘vogueing‘, HIV e AIDS hanno un ruolo chiave.

Molti dei personaggi della serie, in primis i protagonisti Blanca e Pray Tell – interpretato da Billy Portervincitore dell’Emmy Award come Miglior Attore Protagonista in una serie tv drammatica – ne sono affetti e quasi tutte le puntate della serie trattano l’evoluzione del virus, vissuta da loro e dai loro cari.

1) ANGELS IN AMERICA

Continuando la lunga esperienza della HBO nel portare le storie HIV/AIDS sul piccolo schermo, la commedia vincitrice del Premio Pulitzer di Tony Kushner “Angels in America” è stata adattata magnificamente in questa miniserie CAPOLAVORO.

6 puntate davvero imperdibili, tra il reale e l’onirico, in cui viene trattata la condizione dei gay negli Stati Uniti d’America al tempo di Regan e dello scoppio dell’AIDS, nel 1985, e della sua diffusione negli anni a seguire.

Angels in America” – vincitore di 5 Golden Globes e ben 11 Emmy Awards – è imperdibile sia per la sua trama, che per i risvolti esistenzialisti e filosofici, che per la sua realizzazione e, dulcis in fundo, per il suo cast STELLARE.

Tra i protagonisti di “Angels in America” figurano Al Pacino, Meryl Streep, Mary Louise Parker, Emma Thompson, Jeffrey Wright e Patrick Wilson, e i primi 3 hanno vinto tutti un Golden Globe per il loro ruolo in questa eccezionale miniserie.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Studente delle Filippine sgrida il Papa: "Smetta di usare un linguaggio omofobo. Fa male" (VIDEO) - Papa Francesco e Jack Lorenz Acebedo Rivera - Gay.it

Studente delle Filippine sgrida il Papa: “Smetta di usare un linguaggio omofobo. Fa male” (VIDEO)

News - Redazione 21.6.24
Brian May: "Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito "queer", l'omofobia colpì i Queen" - Freddie Mercury 2 - Gay.it

Brian May: “Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito “queer”, l’omofobia colpì i Queen”

Musica - Redazione 21.6.24
Front Runners Milano Prima Running Community LGBTQIA+ in Italia

Cagliari calcio e i suoi tifosi premiati da Arcigay Sport: “Italia in Campo contro l’Omobitransfobia 2024”

Corpi - Francesca Di Feo 22.6.24
Carmine Alfano sospeso dall'Università dopo le frasi omofobe si ritira dal ballottaggio di Torre Annunziata - Carmine Alfano 2 - Gay.it

Carmine Alfano sospeso dall’Università dopo le frasi omofobe si ritira dal ballottaggio di Torre Annunziata

News - Redazione 21.6.24
Fabio Marida Damato Chiara Ferragni Diletta Leotti Elodie

Chiara Ferragni e Fabio Maria Damato insieme al matrimonio tra Diletta Leotta e Loris Karius

Lifestyle - Mandalina Di Biase 23.6.24
Ivan Codrian per @theshamelessfund

Jonathan Bailey lancia l’associazione di beneficenza LGBTQ+ “The Shameless Fund”

Culture - Luca Diana 21.6.24

I nostri contenuti
sono diversi

Ciao Maschio 2024, intervista alle Karma B: "Caro Salvini le facciamo questa domanda...." - Karma B Ciao Maschio 4 - Gay.it

Ciao Maschio 2024, intervista alle Karma B: “Caro Salvini le facciamo questa domanda….”

Culture - Federico Boni 12.4.24
Enzo Miccio e il potente monologo contro l'omofobia: "Siate fieri, sempre, perché siete unici e autentici" (VIDEO) - Enzo Miccio - Gay.it

Enzo Miccio e il potente monologo contro l’omofobia: “Siate fieri, sempre, perché siete unici e autentici” (VIDEO)

Culture - Redazione 24.4.24
Virginia Raffaele e il bellissimo monologo contro l’omobitransfobia a Colpo di Luna - VIDEO - Paula Gilberta Do Mar - Gay.it

Virginia Raffaele e il bellissimo monologo contro l’omobitransfobia a Colpo di Luna – VIDEO

Culture - Redazione 22.1.24
X-Men '97: Disney ha licenziato il creatore Beau DeMayo, gay dichiarato, a causa di un profilo OnlyFans? - Beau DeMayo - Gay.it

X-Men ’97: Disney ha licenziato il creatore Beau DeMayo, gay dichiarato, a causa di un profilo OnlyFans?

Serie Tv - Federico Boni 13.3.24
Grande Fratello, chi vincerà secondo i bookmaker? - Grande Fratello 2023 - Gay.it

Grande Fratello, chi vincerà secondo i bookmaker?

News - Luca Diana 3.3.24
Rai3 celebra il 17 maggio con la prima tv di Il Signore delle Formiche di Gianni Amelio, film sul "caso Braibanti" - il Signore delle Formiche - Gay.it

Rai3 celebra il 17 maggio con la prima tv di Il Signore delle Formiche di Gianni Amelio, film sul “caso Braibanti”

Cinema - Redazione 17.5.24
Emma Marrone e Nicolò De Devitiis, Le Iene

Emma Marrone a Le Iene: “Mi piacerebbe diventare madre. Ho 39 anni e tutti gli strumenti per esserlo”

Culture - Luca Diana 16.4.24
Federico Fashion Style e l'aggressione omofoba: "Mi ha dato un pugno e detto ‘vatti a mettere seduto froc*o di mer*a’" (VIDEO) - Federico Fashion Style 2 - Gay.it

Federico Fashion Style e l’aggressione omofoba: “Mi ha dato un pugno e detto ‘vatti a mettere seduto froc*o di mer*a’” (VIDEO)

Culture - Redazione 29.4.24