Non è la d’Urso chiude, Barbara difesa da Zingaretti e Battaglia. Interviene Lucarelli: “Bisogna rallegrarsi”

Il contenitore della domenica di Canale 5 termina la stagione in anticipo e rischia di non tornare. Barbara d'Urso nella polemica, tra difese illustri e critiche su Instagram

Non è la d'Urso chiude, Barbara difesa da Zingaretti e Battaglia. Interviene Lucarelli: "Bisogna rallegrarsi" - Non è la DUrso - Gay.it
2 min. di lettura

Live – Non è la d’Urso chiude. È indiscrezione delle scorse ore che il contenitore della domenica sera di Canale 5 terminerà la stagione in anticipo, con scarse certezze per un ritorno in onda in autunno. Barbara d’Urso, padrona di casa, ancora non si è espressa in merito alla notizia. D’altronde, come giustificare al pubblico la chiusura di un programma, venduto come un successo, che tuttavia ha zoppicato negli ascolti negli ultimi mesi?

Il silenzio della conduttrice è tuttavia stato colmato dalle parole di alcuni sostenitori d’eccezione, politici e personaggi che hanno animato i soliti di Live. Tra questi, Nicola Zingaretti, segretario del Partito Democratico e presidente della Regione Lazio. Il leader PD, o chi per lui vedi social media manager, ha pubblicato nelle scorse ore un tweet a tutela della trasmissione, giudicato un valido ponte tra i palazzi del potere e i telespettatori. “In un programma che tratta argomenti molti diversi tra loro, hai portato la voce della politica vicino alle persone. Ce n’è bisogno“, il commento di Zingaretti, rivolto direttamente a Barbara d’Urso. Il tag alla conduttrice spunta nel post dell’attivista LGBTQ+ Imma Battaglia, che ha connesso la chiusura “inaspettata” del programma con il grande tema della disparità di genere:

Sessismo imperante, gender gap, normalizzazione. Parole molto forti, giudicate dai commentatori del web poco in linea con quelle che sono le norme della gestione di un palinsesto. Se un programma non raggiunge gli obiettivi di rete, anche se guidato da una delle colonne portanti dell’azienda, ne subisce le dovute conseguenze.

Live, Selvaggia Lucarelli commenta la chiusura del programma di Barbara D’Urso

È questo il pensiero che domina anche il commento di Selvaggia Lucarelli sull’indiscrezione. La giornalista ha rilanciato sul suo profilo Instagram l’indiscrezione, fornendo la sua personale interpretazione sulla presunta chiusura di Live e rispondendo agli interventi menzionati in precedenza. “Chiunque abbia a cuore il bene del paese dovrebbe rallegrarsi del fatto che qualcosa di così profondamente diseducativo sparisca”, ha scritto, aggiungendo poi:

Chi accorre in aiuto di Barbarella? Il segretario del PD. Ribadisco, il segretario del PD. Della serie: la famiglia Berlusconi mi ridimensiona? Il PD mi sostiene! E passo pure per epurata. E quel furbone di Zingaretti non capisce in che gioco si è infilato.

Circa le motivazioni tirate in ballo da Imma Battaglia, invece, Selvaggia Lucarelli ha rivelato:

Storica attivista LGBT, su cui stenderei un velo pietosissimo per la strumentalizzazione del tema sessismo. Cioè, ad una che ha 172772 programmi da anni chiudono un programma che va MALE ed è questione di sessismo? Poi non vi stupite se a destra vi asfaltano eh.

E voi quale pensiero condividete di più? Chiusura meritata o ingiustificata per il programma di Barbara d’Urso?

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
normanno2000 25.2.21 - 23:43

La Battaglia ha scritto una minchiata!! Non c'entra un cazzo l'omofobia con la chiusura di questa specie di programma..... il programma della NON-giornalista della rete televisiva del frodatore fiscale Silvio Berlusconi era sì un contenitore ma di monezza! Infilare l'omofobia nella decisione della chiusura di questo schifo di programma (chiusura voluta solo perché, fortunatamente, faceva meno ascolti di quanto ci si aspettasse), condotto da una imbarazzante conduttrice televisiva che si è sempre guardata bene da andare contro il suo padrone Berlusconi, è intellettualmente disonesto e sintomo di un vittimismo spicciolo dei soliti noti, la Battaglia, che non fa bene alla causa Lgbt. Se per le sue lotte e i suoi diritti la comunità Lgbt pensa di fare affidamento a simili marionette in mano ad uno dei politici più osceni e corrotti della storia italiana (distintosi anche per frasi omofobe e avere guidato i governi repubblicani più omofobi della storia italiana) allora consiglio di sciogliersi e occuparsi d'altro.

Avatar
patriziobuchergmailcom 25.2.21 - 11:28

Omofobia e sessismo radicati in Italia, purtroppo.

Trending

Namibia, sentenza storica depenalizza l’omosessualità, ma il governo potrebbe appellarsi alla Corte Suprema

Namibia, sentenza storica depenalizza l’omosessualità, ma il governo potrebbe appellarsi alla Corte Suprema

News - Francesca Di Feo 22.6.24
Front Runners Milano Prima Running Community LGBTQIA+ in Italia

Cagliari calcio e i suoi tifosi premiati da Arcigay Sport: “Italia in Campo contro l’Omobitransfobia 2024”

Corpi - Francesca Di Feo 22.6.24
Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli - Matteo B Bianchi3 - Gay.it

Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli

Culture - Federico Colombo 22.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
Carmine Alfano sospeso dall'Università dopo le frasi omofobe si ritira dal ballottaggio di Torre Annunziata - Carmine Alfano 2 - Gay.it

Carmine Alfano sospeso dall’Università dopo le frasi omofobe si ritira dal ballottaggio di Torre Annunziata

News - Redazione 21.6.24
Brian May: "Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito "queer", l'omofobia colpì i Queen" - Freddie Mercury 2 - Gay.it

Brian May: “Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito “queer”, l’omofobia colpì i Queen”

Musica - Redazione 21.6.24

Continua a leggere

Euphoria 3, è caos. HBO posticipa al 2025 le riprese, ma c'è chi giura che non si farà mai - euphoria - Gay.it

Euphoria 3, è caos. HBO posticipa al 2025 le riprese, ma c’è chi giura che non si farà mai

News - Redazione 29.3.24
Giucas Casella conferma di aver avuto esperienze sessuali con uomini: "Succede a molti, ma io lo dico" - Giucas Casella - Gay.it

Giucas Casella conferma di aver avuto esperienze sessuali con uomini: “Succede a molti, ma io lo dico”

Culture - Redazione 8.1.24
And Just Like That 3, ecco quando andrà in onda. Confermato l'addio a Che Diaz - And Just Like That 2 Che Diaz avrà molto più spazio nella nuova stagione - Gay.it

And Just Like That 3, ecco quando andrà in onda. Confermato l’addio a Che Diaz

Serie Tv - Redazione 28.2.24
Folle d'Amore, arriva il film Rai su Alda Merini con Laura Morante e Federico Cesari. Il trailer - Folle dAmore cover - Gay.it

Folle d’Amore, arriva il film Rai su Alda Merini con Laura Morante e Federico Cesari. Il trailer

Culture - Redazione 8.3.24
Baby Reindeer, chi è Richard Gadd, comico queer che ha creato la serie Netflix del momento? - baby reindeeruniversal base na 02 zxx - Gay.it

Baby Reindeer, chi è Richard Gadd, comico queer che ha creato la serie Netflix del momento?

Serie Tv - Redazione 23.4.24
Due mamme, un figlio, una famiglia. Il bellissimo spot italiano - Due mamme un figlio una famiglia. Il bellissimo spot italiano - Gay.it

Due mamme, un figlio, una famiglia. Il bellissimo spot italiano

Culture - Redazione 7.3.24
La Vita che Volevi, ecco il trailer della serie di Ivan Cotroneo con protagonista Vittoria Schisano - VITTORIASCHISANO IVANCOTRONEO - Gay.it

La Vita che Volevi, ecco il trailer della serie di Ivan Cotroneo con protagonista Vittoria Schisano

Serie Tv - Redazione 2.5.24
Amici 23, tutti gli allievi al Serale

Amici 23, da Dustin a Holden: tutti gli allievi al Serale

Culture - Luca Diana 25.2.24