OMOFOBIA ZERO: PARLA IL FIGLIO

L'erede di Renato, Roberto Fiacchini Anselmi, 'spiega' le dichiarazioni del cantante: "i giornalisti vogliono travisare: nell'omosessualità è sbagliato l'eccesso". Ma ai sorcini non basta.

OMOFOBIA ZERO: PARLA IL FIGLIO - renato zero b02 - Gay.it
4 min. di lettura

SALERNO – Roberto Fiacchini Anselmi, figlio adottivo nonché legittimo erede di Renato Zero (al secolo Renato Fiacchini), si è sentito in dovere di fornire una spiegazione. Del tutto insufficiente, vaga, sgrammaticata e a tratti offensiva. Ma l’ha data.
Roberto ha postato il suo messaggio in Zenzero, forum del sito ufficiale di Renato Zero, di cui è anche moderatore. Titolo della discussione: “Gay & Down” (chi non è iscritto può leggere cliccando qui).
Sintetizzando (e correggendo il testo per rispetto nei confronti dei nostri lettori):

  1. «… leggere notizie riportate e interpretate, può essere una “deficienza”. (…) chi scrive non capisce o meglio vuole, spesso, travisare il significato di quello che uno dice. Quello che un bravo giornalista dovrebbe fare, ammesso che lo sia, è usare il mezzo per cui lavora e far arrivare il messaggio…
  2. … aver letto che Renato ha dichiarato che i gay sono come i down… può far male… Quello che Renato voleva esprimere, usando dei termini… crudi ma che a volte servono per far arrivare prima il messaggio, duro se vogliamo… è che i gay, come i down… omosessuali e disabili… vengono trattati con diffidenza, con disprezzo, con il silenzio.
  3. Per quanto riguarda la sua omosessualità (di Renato Zero n.d.r.), vera o presunta, è esclusivamente una scelta, l’eccesso è sbagliato… come dà fastidio sentir parlare un gay nei discorsi prettamente personali, di rapporti, di promiscuità, quando c’è, è altrettanto fastidioso sentir parlare un “vero maschio” per tutte le sue conquiste. Insomma, l’eccesso non è mai bello, non è mai fine, mai delicato.
  4. Si può essere d’accordo sul matrimonio gay e non sull’adozione. Si può essere pro preservativo e allo stesso tempo contro, lo stesso vale per l’aborto… è disumano».

OMOFOBIA ZERO: PARLA IL FIGLIO - renato zero b01 - Gay.it

Tutta colpa dei giornalisti, dunque. E dei gay morbosi il cui unico scopo è pretendere da Renato il racconto di ciò che fa tra le lenzuola. Eppure la nostra indignazione è sia per le dichiarazioni sull’aborto – che Anselmi definisce con sconvolgente semplicismo – sia sui profilattici e chi li usa, sia sul peccato la relativa redenzione.
Sull’infelice (e ribadita) associazione “gay = down”, scrive dulcex: «Un discorso sofistico per non dire machiavellico.
Zero parla da una prospettiva sociale perfettamente adeguata. Prospettiva che noi lottiamo per cambiare in qualcosa di più umanamente compatibile. Perché siamo tutti diversi e diversamente abili. Siamo identici solo a noi stessi. Ognuno è quello che è indipendentemente dalla sua volontà. Preferisco essere associato ad un down piuttosto che a un sorcino».
Non sfugga questa ultima considerazione. Siamo entrati in chat e abbiamo chiesto ad alcuni utenti di commentare l’intervista del Corriere. Ci siamo resi conto che “sorcino”, in seguito alle dichiarazioni di Zero, è diventato sinonimo di intollerante, razzista, omofobo oltre che stupido.
E ciò è del tutto logico perché se i “sorcini”, abituati alle intemperanze verbali di Renato, possono anche dire di aver compreso il “vero senso” delle parole del cantante – e ancora una volta scusarlo – lo stesso non può valere per chi non conosce la Zerosofia, né per il pubblico medio “perfettamente adeguato” che in quelle sue asserzioni non legge certo una difesa dei “diversi” ma, al contrario, trova una riconferma dei propri pregiudizi. Come dire: ma sì, compatiamoli pure, questi sventurati, abortisti, peccatori! Dall’alto della nostra normalità, possiamo permettercelo.
A questo punto, propongono sorcine ed ex sorcini on line (le donne sembrano essere più docili degli uomini): «sarebbe quanto mai opportuno che Renato smentisse pubblicamente, o ammettesse – mica è una colpa imperdonabile – di essersi espresso male con conseguente fraintendimento. Sarebbe un gesto gradito a molti». Anche perché, aggiungono, si sono innamorati di Zero «proprio perché sembrava incarnare la bellezza delle diversità (tutte, non solo quella gay)» contro le “prospettive sociali perfettamente adeguate”. E ora soffrono nel vedersi considerare razzisti, omofobi e anche ottusi.
Intanto Renato Zero (primo nelle classifiche con il suo nuovo album) condurrà da lunedì 26 dicembre a venerdì 6 gennaio “Radio 2 / Renato 0”, programma radiofonico trasmesso da Radio 2 Rai. Per chiedere di intervenire nella trasmissione: renatozero@rai.it oppure 06 375 14 339. Facciamoci sentire!
* * *

OMOFOBIA ZERO: PARLA IL FIGLIO - elton e david 2 - Gay.it

Lezioni di stile: a Londra, Elton John e il suo compagno David Furnish si sposano nel municipio di Windsor grazie alla nuova legge britannica sul riconoscimento civile delle coppie omosex. Alla cerimonia, privata, assistono pochi invitati fra i quali i genitori degli sposi. Usciti dal portone del municipio (fra gli applausi dei fan e gli scatti dei fotografi) Elton e David si abbracciano felici e contenti.
«Auguri Elton, sei tutti noi – esulta Sergio Lo Giudice, presidente nazionale Arcigay – In Italia, di solito, le star gay preferiscono mantenere l’ambiguità sulla loro identità e prendere le distanze dalle richieste delle persone omosessuali. Come dire: se gli inglesi hanno un Elton John che dà visibilità planetaria alle loro conquiste o un George Michael, che finanzia con cifre astronomiche le organizzazioni di lotta all’Aids, a noi tocca un Renato Zero che si è recentemente scagliato contro il profilattico e l’aborto, o un Domenico Dolce che si schiera con Ratzinger contro i Gay pride».
O un Roberto Fiacchini Anselmi, secondo il quale dichiararsi gay è «l’eccesso». E l’eccesso, mie care, “non è mai bello, non è mai fine, mai delicato”.
Clicca qui per discutere di questo argomento nel forum Musica.

di Pasquale Quaranta

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: "Un sogno diventato realtà" - Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri genitori - Gay.it

Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: “Un sogno diventato realtà”

Culture - Redazione 23.4.24
Justin Bieber Jaden Smith

Il video del corpo a corpo d’amore tra Justin Bieber e Jaden Smith infiamma gli animi e scatena gli omofobi

Musica - Mandalina Di Biase 22.4.24
chat gay grindr

Grindr sotto accusa: avrebbe condiviso con terze parti lo status HIV di migliaia di utenti

News - Francesca Di Feo 22.4.24
BigMama: "La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n'erano" - BigMama - Gay.it

BigMama: “La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n’erano”

Musica - Redazione 21.4.24
Prisma 2, il silenzioso ma potentissimo teaser trailer con protagonisti Marco e Daniele - Prisma - Gay.it

Prisma 2, il silenzioso ma potentissimo teaser trailer con protagonisti Marco e Daniele

Serie Tv - Redazione 22.4.24
Taylor Swift per THE TORTURED POETS DEPARTMENT (2024)

Il nuovo album di Taylor Swift: no, non è Patti Smith (ma lei lo sa già)

Musica - Riccardo Conte 22.4.24

Leggere fa bene

Jorge González

Chi è Jorge González, uno dei favoriti del Benidorm Fest per rappresentare la Spagna all’Eurovision?

Musica - Luca Diana 3.2.24
Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24
Beatrice Luzzi, Grande Fratello

Perché Beatrice Luzzi dovrebbe vincere il Grande Fratello? Le nostre pagelle

Culture - Luca Diana 7.3.24
Biennale Arte Venezia 2024 - Foreign Everywhere by Adriano Pedrosa

Siamo ovunque: cosa aspettarci dalla Biennale queer e decolonizzata di Adriano Pedrosa

Culture - Redazione Milano 2.2.24
Lorenzo Licitra, l'intervista. "Sanremo è un sogno, con Gabriele Rossi è tutto più bello" - LORENZO LICITRA LIBERO 2023 1 - Gay.it

Lorenzo Licitra, l’intervista. “Sanremo è un sogno, con Gabriele Rossi è tutto più bello”

Musica - Federico Boni 27.10.23
Luke Evans canta Pavarotti in mutande, il video è virale - Luke Evans - Gay.it

Luke Evans canta Pavarotti in mutande, il video è virale

Culture - Redazione 15.11.23
Jonathan Bailey rivela di essere fidanzato: "È un uomo adorabile" - Jonathan Bailey - Gay.it

Jonathan Bailey rivela di essere fidanzato: “È un uomo adorabile”

Culture - Redazione 13.12.23
Pacemaker, il bellissimo ed emozionante corto animato con protagonisti un nonno e suo nipote trans (VIDEO) - Pacemaker il bellissimo ed emozionante corto animato con protagonisti un nonno e suo nipote trans VIDEO - Gay.it

Pacemaker, il bellissimo ed emozionante corto animato con protagonisti un nonno e suo nipote trans (VIDEO)

Culture - Federico Boni 17.11.23