Il nostro esperimento: come cambia in 5 giorni la parola “gay” su TikTok e Google News

Abbiamo studiato il sentiment nei giorni immediatamente dopo Sanremo.

ascolta:
0:00
-
0:00
parola gay tiktok google news
parola gay tiktok google news
5 min. di lettura

Il 40% delle persone che frequentano la rete utilizzano, con regolarità, i social media per le proprie ricerche che fino a qualche tempo fa erano solite fare con Google.

Questo cambio moltiplica i Mondi perché la parola, l’informazione, la cosa cambia in funzione dello spazio dove è stata cercata.

È la prima volta che nella storia accade qualcosa di analogo tra persone contemporanee perché, fino a questo momento, il significato, la storia, le sfumature cambiavano solo tra generazioni.

Per capire se c’è o meno distanza tra questi Mondi sono andato in esplorazione e per 5 giorni, da lunedì 13 febbraio a venerdì 17 febbraio, ho cercato la parola “gay” su Google News e TikTok.

GIORNO 1

Siamo a 48 ore circa dalla fine del Festival di Sanremo (che quest’anno sembra non finire mai) e il Giornale inizia ad occuparsi di una vicenda che si riverbererà, in vari Mondi, per tutta la settimana. Con Google News scopro che per il quotidiano diretto da Augusto Minzolini (direttore del Tg1 dal 2009 al 2011, durante il quarto Governo di Berlusconi) la kermesse canora è stata, in realtà, un Pride.

L’omofobia resta un topic dei contenuti più ricercati in questa giornata. Tra i contenuti che mi propone il motore di ricerca c’è anche la dichiarazione di Bella Ramsey, protagonista della serie di “The Last of Us”, contro chi ha dichiarato di non seguire il telefilm perché troppo gay.

Il 13 febbraio è anche il giorno dello storico coming out del calciatore Jakub Jankto, centrocampista dello Sparta Praga, in prestito dal Getafe, e della nazionale ceca.

Mi aspetto, all’inizio di questa mia esplorazione, di trovare una traccia di questo fatto unico sul social che dai media tradizionali viene sempre raccontato come uno dei più inclusivi.

Apro TikTok e tra i primi contenuti che trovo uno riguarda proprio Jankto. Un tifoso interista parlando del coming out del calciatore invita altri giocatori a fare qualcosa di analogo, di ammettere – nel loro caso – che non sono dei giocatori professionisti.

Trovo anche il video dello stesso Jankto ripreso da Repubblica. Mi chiedo perché non gira l’originale. Scopro che il calciatore ha sì un account TikTok dove però non carica video. Strategia discutibile.

Tanto sport su TikTok in questa giornata. Tra i video, realizzati nelle ultime 24 ore, il social mi propone un utente che mette in scena la visione del SuperBowl fatto da una persona gay. Secondo questo profilo le persone non eterosessuali durante la visione del match si trasformano in Karen Walker.

GIORNO 2

È il 14 febbraio, San Valentino, la festa degli innamorati. L’indicativo presente forse è sbagliato. Meglio utilizzare il condizionale perché le notizie che propone Google News riguardano poco questo appuntamento.

Sanremo, a 2 giorni dalla vittoria di Marco Mengoni, è ancora un fatto d’attualità riconducibile alla parola gay. Tra i vari siti che si occupano degli attacchi politici, di matrice omofobica, fatti a Stefano Coletta, direttore dell’Intrattenimento Rai (quindi anche di Sanremo) c’è anche questo portale, gay.it.

L’altra notizia, del giorno prima, che continua ad esistere e ad avere una sua centralità su Google News è quella riguardante il coming out del calciatore Jakub Jankto. Tra i contenuti proposti dal motore di ricerca c’è la storia di Jake Williamson, calciatore che è stato vittima di alcuni episodi omofobici dopo aver fatto coming out.

Apro TikTok e scopro che del coming di Jankto iniziano ad occuparsi anche account di tifosi che associano alla parola “gay” un segnale di “pericolo”. C’è chi utilizza un frammento di una corsa di Bolt per spiegare, secondo lui, la reazione dei compagni di squadra davanti all’arrivo di Jankto in doccia dopo gli allenamenti e la partita e chi non utilizza la versione videogame del calciatore che dopo il coming out sarebbe meno forte.

Anche a Sanremo, a suo modo, è presente sul social e i contenuti di giornata. Il presidio ha un che di inedito. Una coppia gay, tra le varie proposte GLBTQ+friendly della kermesse, decide di raccontare il proprio amore utilizzando “Supereroi” di Mr.Rain il che la dice lunga sulla domanda delle nuove generazioni, lontane da certi stereotipi rappresentati da chiccosissime drama queen.

GIORNO 3

Il sentiment (omofobo) del social echeggia anche su Google News che tra i contenuti di giornata rilancia il titolo del “moderato” Libero sul coming out di Jankto che secondo il quotidiano si sarebbe ricordato di essere gay solo perché è a fine carriera.

Giudizio molto opinabile. Il calciatore ha soli 27 anni ed è uno degli sportivi più contesi dai club italiani (dove ha giocato) ed europei.

Le strade tra la parola “Sanremo” e “gay” sembrano, da oggi separarsi almeno su Google News.

Dove non arriva un Mondo ci pensa l’altro. Apro TikTok e più di un account rilancia il monologo fatto da Rosa Chemical, colpevole di aver baciato e simulato un amplesso con Fedez, alle Iene.

Il Festival inizia a diventare la punteggiatura di video che esulano la cronaca. Un utente utilizza un passaggio di Cenere, canzone di Lazza (secondo classificato a Sanremo), per commentare una fellatio soddisfacente. Anche in questo caso l’immaginario a cui si attinge è diverso da quello che luogo comune vorrebbe.

La chicca di giornata (che racconta bene la recente emancipazione femminile delle donne lesbiche) è il video di una ragazza, in coda fuori da fioraio, mentre si prepara a comprare un mazzo di fiori per la fidanzata. La ragazza, l’unica della fila, nella descrizione del video racconta di aver aiutato due fidanzati eterosessuali che non sapevano che fiori regalare alle rispettive fidanzate.

GIORNO 4

È giovedì 16 febbraio. Sanremo è finito da 5 giorni e dopo la parentesi del giorno prima ritrovo il Festival nei contenuti trovati utilizzando la parola “gay” nella ricerca delle Google News.

All’appello, effettivamente, mancava l’ex ministro Giovanardi, che quando c’è da esprimersi su qualcosa di “gay” con una puntualità che non ha nemmeno la marmotta nel suo giorno dedicato. Il politico ribadisce la sua volontà di fare causa al Festival perché Rosa Chemical con Fedez ha fatto degli atti osceni in luogo pubblico.

Per un politico sempre sul pezzo quando c’è da fare caciara su episodi “gay” uno o più che sembrano essere assenti su questioni che teoricamente dovrebbero essere parte del DNA del proprio partito.

Cosa intendono fare i candidati del Pd per tutelare i lavoratori LGBTQ+ discriminati a causa del loro orientamento sentimentale e sessuale? Mi faccio questa domanda dopo aver scoperto, attraverso Google News, la storia di Enrico Gullo, delegato Nidil Cgil cresciuto a Palermo, che ha affrontato il tema su Colletiva.it, il sito di informazione del sindacato di Cofferati, Camusso e Landini.

Su TikTok, oggi, Sanremo pare essere scomparso e di lavoro si continua a non parlare. Il social propone contenuti su Jankto, il calciatore che ha fatto coming out all’inizio della settimana.

Tra i video sul tema quello più interessante riguarda la storia di un ragazzo, di un calciatore che si è sentito un alieno dopo aver raccontato alla propria squadra di essere gay.

La chicca di giornata è un video piuttosto confuso (in buona fede) sul tema. In questo video vediamo una moglie raccontare al marito del successo che l’uomo riscontra sul suo account di TikTok tra: uomini, donne e gay. La donna divide così gli estimatori del marito che, dal canto suo, si gongola della stima dei gay perché sono quelli – cito – che hanno più gusto.

GIORNO 5

Sanremo è finito da 6 giorni ma se cerchi su Google News contenuti riconducibili alla parola gay ancora si trovano spore del Festival.

Dalle notizie che mi propone il motore di ricerca trovo, con tutte le declinazioni possibili e immaginabili, informazioni (non verificate) sulla salute mentale dei Ferragnez che sarebbe stata (condizionale d’obbligo) sul bacio data da Fedez a Rosa Chemical.

Su TikTok sono 48 ore che la cronaca del post Sanremo è stata archiviata.

Il social oggi propone la risposta che un padre ha dato a un utente non troppo convinto del video sul coming out di Jankto rilanciato dal genitore. Secondo l’utente l’omoaffettività del calciatore dipende da delle mancanze familiari.

Il padre (di un ragazzo gay come lui stesso precisa nella bio) non condivide il commento e in un video spiega che tra le cose di cui non si pente come genitore c’è anche quella di aver insegnato al proprio figlio di essere tollerante con chi, come lui, scrive delle grandissime stupidaggini.

IL GIORNO DOPO

Oggi è il primo giorno in cui non mi obbligo a capire come lo stesso tema viva in Mondi, Culture e Community diverse.

Al netto delle opinioni sui singoli siti o video l’esercizio mi è servito a capire, una volta di più, che il problema non è la moltiplicazione delle piattaforme ma la predisposizione del singolo a ricercare solo notizie o opinioni che confermano la – presunta – bontà del proprio immaginario.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Ghana legge anti LGBTI approvata dal parlamento

Ghana, il parlamento approva la legge anti-LGBTI, il Presidente Akufo-Addo firmerà?

News - Giuliano Federico 28.2.24
Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24
Roberto Vannacci e Marco Mengoni a Sanremo con un pantalone di Fendi

Vannacci attacca il Pride e irride Marco Mengoni per la gonna che è un pantalone

News - Giuliano Federico 1.3.24
Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard - Xavier Dolan - Gay.it

Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard

News - Federico Boni 1.3.24
Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO) - Due megattere maschi fanno sesso storico primo avvistamento alle Hawaii - Gay.it

Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO)

News - Redazione 1.3.24
Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: "Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche" - Mary e George cover - Gay.it

Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: “Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche”

Serie Tv - Federico Boni 1.3.24

Hai già letto
queste storie?

Odio, il video ufficiale. Passione, litigi, baci, sesso e tossicità per Michele Bravi e Gianmarco Millo - Odio il video ufficiale. Passione litigi baci e dipendenza per Michele Bravi e Gianmarco Millo - Gay.it

Odio, il video ufficiale. Passione, litigi, baci, sesso e tossicità per Michele Bravi e Gianmarco Millo

Musica - Redazione 6.11.23
meta-linguaggio-odio-lgbt (1)

Meta: Facebook e Instagram indifferenti all’odio verso le persone LGBTIQ+?

News - Francesca Di Feo 2.10.23
Il viaggio di auto-scoperta: comprendere il "Questioning" nell'ampio ventaglio degli orientamenti affettivi, sessuali e identità di genere - gender questioning - Gay.it

Il viaggio di auto-scoperta: comprendere il “Questioning” nell’ampio ventaglio degli orientamenti affettivi, sessuali e identità di genere

Guide - Gay.it 16.11.23
Tutto ciò che accade è umano: intervista a Donatella Di Pietrantonio - Sessp 15 - Gay.it

Tutto ciò che accade è umano: intervista a Donatella Di Pietrantonio

Culture - Federico Colombo 1.1.24
Wonty Media, grande festa per la factory romana che ha Diversity e Inclusion come pilastri - Wonty Paolo Camilli Riccardo Pirrone Francesco Rellini 1 - Gay.it

Wonty Media, grande festa per la factory romana che ha Diversity e Inclusion come pilastri

Culture - Redazione 21.9.23
Chiara Ferragni con il volto martoriato nel post con cui Profit Ways ha pagato Meta per sponsorizzare le criptovalute

Il volto martoriato di Chiara Ferragni in un violento post Instagram

News - Redazione Milano 8.1.24
Foto di Önder Örtel su Unsplash

Sanità pubblica e comunità LGBTQIA+, cosa dice il nuovo vademecum dell’ISS – Istituto Superiore di Sanità

Corpi - Francesca Di Feo 7.10.23
india-pranshu-influencer-morto-suicida

Addio Pranshu, a 16 anni si è tolto la vita, ucciso dal cyberbullismo omobitransfobico

News - Francesca Di Feo 27.11.23