Perquisite le ville di P. Diddy: quel video con Justin Bieber quindicenne

Il rapper 54enne coinvolto, ma ad oggi non indagato, in un'indagine per traffico sessuale.

ascolta:
0:00
-
0:00
Justin Bieber a 15 anni con Diddy-Puff Daddy
Justin Bieber a 15 anni con Diddy-Puff Daddy
5 min. di lettura

Le case di Miami e di Los Angeles del pluri-osannato rapper Diddy, noto anche come P.Diddy e/o Puff Daddy, nome all’anagrafe Sean Combs, sono state perquisite dal Dipartimento Federale per la Sicurezza Interna degli USA (la cosiddetta Homeland Security, sorta di Ministero degli Interni) in relazione a un’indagine federale sul traffico sessuale che vede coinvolti diversi dipartimenti locali di tutti gli USA, secondo quanto riferito dalle forze dell’ordine. Primo quotidiano a riportare la notizia il britannico The Independent, seguito a ruota in queste ore dai media di tutto il mondo che si stanno interrogando su quale sia il motivo per cui, nell’indagine che ad oggi non vede Diddy indagato, sia in qualche modo coinvolto anche Justin Bieber, protagonista insieme allo stesso Diddy di alcuni video riemersi dall’archivio di internet proprio in queste ore. Video che risalgono all’adolescenza di Justin Bieber. Per chiarezza: se Diddy ha subito una perquisizione delle proprie case e risulta comunque ad ora non indagato, Bieber è totalmente estraneo all’indagine e figura, semmai, soltanto come eventualmente presente a fatti ritenuti degni di nota o addirittura vittima. Ma andiamo con ordine.

Lo scorso novembre l’ex compagna di Diddy, Casandra “Cassie” Ventura, ha denunciato il rapper per essere stata vittima di tratta,  picchiata e violentata in numerose occasioni nel corso di 10 anni. Accuse che Diddy ha totalmente smentito, chiudendo la vicenda con il versamento di una cifra che non è mai stata resa nota. Ma è possibile che proprio da quelle accuse siano scatenate domande a cui gli inquirenti vogliono dare risposte a proposito dello stile di vita di Diddy.

Gli avvocati del rapper hanno protestato per l’uso spropositato della forza che gli agenti avrebbero usato nel fare irruzione nelle ville dell’artista oggi 54enne, proprietario dell’etichetta Bad Boy Entertainment fondata nel 1993. Diddy non è stato arrestato, né interrogato, secondo quanto riferito dai suoi legali.

Nelle clip che riguardano Justin Bieber, che circolano sui social da lunedì 25 marzo, Diddy e Justin sono insieme in uno studio di registrazione presumibilmente tra il 2009 e il 2010. Bieber, nato il 3 Marzo del 1994, aveva tra quindici e sedici anni. Non è chiaro per cosa siano stati girati quei filmati, né perché riemergano in questi giorni, ma è sicuro che risalgano ai giorni in cui la pop-star stava registrando il suo album di debutto, pubblicato nel 2010, My World 2.0 (quello che per intenderci contiene la prima hit di Bieber, l’arcinota Baby) grazie all’intuizione di Usher, primo produttore a scommettere su Bieber.

Justin fu infatti notato dal suo storico manager Scooter Brown e condotto da Justin Timberlake e Usher, che si contesero quello che all’epoca era appena un ragazzino che si era fatto notare strimpellando con piano e voce su Youtube da un appartamento seminterrato di una palazzina popolare di London (Ontario, Canada), nel quale l’adolescente Justin viveva tra stenti con la sua giovane madre Pattie Mallette. Usher ebbe la meglio e fu lui a produrre il primo album di quel ragazzino che in seguito sarebbe diventato la popstar dei record. Ma non tutti ricordano – forse – che proprio Usher a sua volta ebbe in Diddy un grande sostenitore durante la sua carriera da solista tra fine anni ’90 e primi 2000: Diddy e Usher hanno del resto pubblicato numerose hit insieme: “You Make Me Wanna…“, “I Need a Girl (Part One)“,”Looking for Love“.

I due video sono al contempo innocui e di difficile spiegazione. Per chi e per cosa e per quale scopo furono registrati? Da mostrare a chi e per sottolineare cosa?

Che c’è caro, tutto bene?” chiede Diddy a Justin in un video. Bieber appare in imbarazzo, si trascina senza meta e guarda Diddy. “Vendere concerti e tutto il resto e poi inizi a comportarti in modo diverso, eh? Non mi ha più telefonato e non sei più uscito con me come facevamo un tempo“. Justin è irrequieto, e muovendosi con dondolio nervoso borbotta “Beh, non hai… non hai provato a metterti davvero in contatto con me, se non attraverso i miei soci e quant’altro, ma non hai mai avuto il mio numero. Insomma, vuoi il mio numero? Te lo darò dai…“.

C’è poi l’altro video. E non è noto come mai questi documenti stiano circolando proprio in queste ore, con l’indagine in corso. Forse è soltanto un classico rebound da social network. O forse qualcuno ha deciso di stringere il giudizio intorno alla condotta di Diddy. Nel secondo video Justin, oggi 30 anni, all’epoca 15, appare più disinvolto insieme a Diddy che dice “48 ore con la star di ‘Baby’“.

Hai mai visto il film ’48 ore’?” dice Diddy “In questo momento (Justin) sta trascorrendo 48 ore con Diddy, lui e il suo ragazzo“, dice il rapper nel video “Stanno vivendo i momenti più belli della loro vita, ma dove usciamo e cosa stiamo facendo non possiamo davvero rivelarlo. Ma è sicuramente il sogno di un quindicenne”. “Mi è stata data la sua custodia“, aggiunge Diddy. “Sai, ha firmato con Usher e io avevo la tutela legale di Usher quando ha realizzato il suo primo album. Ho fatto il primo album di Usher”.

E ancora: “Per le prossime 48 ore sarà con me. E faremo il pieno. Un vero pazzo“. Poi, quando Diddy chiede all’adolescente popstar cos’abbia voglia di fare, Justin dice: “Andiamo a prendere delle ragazze“. E Diddy risponde “Un uomo che conquista il mio cuore, è di questo che sto parlando!“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Justin Bieber (@justinbieber)

I contorni della vicenda non sono ancora chiari, ma dai video appare evidente come l’adulto Diddy sia orgoglioso di accompagnarsi a un adolescente amatissimo dalle ragazzine. Lo stesso Usher, in un’intervista ad Howard Stern nel programma radio SiriusXM, aveva ammesso che, quando aveva 13 anni, era capitato a casa di Diddy e aveva visto “cose selvagge e molto curiose che non necessariamente ho capito”. Alla domanda di Stern ad Usher “Manderesti tuo figlio da Diddy“, Usher risponde d’impeto “Diavolo, no!“. Nel 2004 Usher aveva raccontato a Riolling Stone di come Diddy lo abbia introdotto a “un insieme di cose totalmente diverse: il sesso, in particolare. (…) C’erano sempre ragazze in giro. Aprivi una porta e vedevi qualcuno che lo faceva, o diverse persone in una stanza che facevano un’orgia. Non sapevi mai cosa sarebbe successo”.

Diddy, vero nome Sean Combs, è imputato in svariate cause per abusi sessuali. Lo scorso febbraio un produttore musicale lo ha accusato di averlo aggredito sessualmente e di averlo costretto a dormire con prostitute.

@authenticvibrations #duet with @kendallrae111 #fyp #justinbieber ♬ retire (final) – Alvedon

In passato più volte durante le interviste Bieber ha fatto allusioni alla sessualizzazione che ha subito in età adolescente da parte di persone importanti dell’industria. In un famoso video-collezione che girava sui social alcuni anni fa, Bieber veniva mostrato ancora adolescente in numerose reazioni di disgusto e rifiuto di avance sessuali e argomenti che lo imbarazzavano. In un’intervista radiofonica rilasciata all’età di 15 anni proprio in occasione del suo tour promozionale dell’album My World 2.0, una conduttrice chiese a Bieber “I miei genitori non mi hanno mai fatto discorsi sul sesso. Perché non mi parli tu di sesso?“. Justin rispose imbarazzato: “Mi sento a disagio in questo momento. Perché vuoi sapere cose di sesso da un ragazzo di 15 anni? È piuttosto strano“. In un’altra intervista, sempre radiofonica e sempre in quei giorni in cui Justin aveva 15 anni, chiesero a Bieber se gli piacessero le ragazze francesi perché – ammiccava il conduttore – “si sa che hanno le tette grandi“. Appena dopo l’intervista Bieber disse, in un video che qualcuno registrò e diffuse: “Mi faceva domande strane e mia madre era proprio lì accanto a me“. Nello stesso periodo, a cui risalgono anche i video di Diddy, uno speaker radiofonico raccomanda al quindicenne Justin di “indossare profilattici” e in un altro caso, un conduttore dice ripetutamente a Justin che ha delle labbra “belle” e “fantastiche”.

Justin Bieber ha 30 anni, è sposato con Hailey Baldwin Bieber. In questi giorni circolano rumors discordanti sui due: c’è chi dice che si stiano separando, e chi dice che Hailey sia incinta. Bieber ha sempre detto che il sogno della sua vita è avere tanti figli.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Raffaella Carrà - la sua casa a Via Nemea 21 a Roma è in vendita

La casa di Raffaella Carrà a Roma Nord è in vendita, ma nessuna piazza ha il suo nome

Musica - Mandalina Di Biase 11.4.24
Amadeus

Amadeus lascia la Rai e raggiunge Fazio sulla NOVE di Discovery

Culture - Mandalina Di Biase 10.4.24
Back to Black, recensione del biopic su Amy Winehouse. Il ricordo di un'icona sconfitta dall'amore - BackToBlack2024 - Gay.it

Back to Black, recensione del biopic su Amy Winehouse. Il ricordo di un’icona sconfitta dall’amore

Cinema - Federico Boni 11.4.24
GialappaShow, Gigi è Mahmood con i ballerini cileni (VIDEO) - Gigi e Mahmood - Gay.it

GialappaShow, Gigi è Mahmood con i ballerini cileni (VIDEO)

Culture - Redazione 11.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: "Ti amo immensamente" - heartstopper bradley riches engagement - Gay.it

Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: “Ti amo immensamente”

Culture - Redazione 11.4.24

Continua a leggere

Annalisa ai Billboard Women in Music

Annalisa e l’influenza delle donne nella musica: “Il meglio deve ancora venire”. Il discorso ai Billboard Women in Music

Musica - Emanuele Corbo 7.3.24
Fiorella Mannoia, la pasionaria indomita e combattente con una canzone femminista a Sanremo 2024 - Sessp 24 - Gay.it

Fiorella Mannoia, la pasionaria indomita e combattente con una canzone femminista a Sanremo 2024

Musica - Federico Colombo 31.1.24
Billie Eilish è da sempre sensibile alla tematica della sostenibilità

Billie Eilish all’attacco: “Ci sono artisti che fanno 40 vinili diversi per vendere di più. È uno spreco”

Musica - Emanuele Corbo 29.3.24
Revenge porn, la legge italiana è un disastro, ecco perché - revengeporn - Gay.it

Revenge porn, la legge italiana è un disastro, ecco perché

News - Francesca Di Feo 7.2.24
(Phonoplay International)

Adorabile Jodel, in Svizzera arriva il primo gruppo per uomini gay!

Lifestyle - Redazione Milano 31.1.24
Rose Villan sulla cover della playlist "Pop Hits Italia"

Alpha, la playlist di Apple Music che celebra il potere delle donne

Musica - Emanuele Corbo 8.3.24
Blanco, Bruciasse il cielo

Bruciasse il cielo, Blanco si racconta nel suo road movie: “Dopo tanto successo ora vorrei sparire per un po’”

Musica - Luca Diana 8.11.23
taylor-swift-persona-dell-anno-2023

Taylor Swift è la Persona dell’Anno per Time: un brindisi a un 2023 straordinario

Musica - Francesca Di Feo 7.12.23