Perugia Pride: il comune revoca il patrocinio “Offende i credenti”

Il clamoroso dietrofront a Perugia dopo le polemiche per la locandina con la madonna drag queen.

Perugia Pride: il comune revoca il patrocinio "Offende i credenti" - perugia 1 - Gay.it
2 min. di lettura

Un passo indietro all’ultimo minuto quello deciso della giunta di Perugia, secondo cui “la caricatura dell’immagine sacra rompe il principio di rispetto dell’altro”.

Il comune guidato dal sindaco Andrea Romizi ha definito la revoca del patrocinio al Pride perugino “inevitabile e doverosa”, dopo che le denunce della destra locale avevano messo nel mirino la locandina della manifestazione per la rappresentazione di una madonna drag queen, tutto sommato castigata.

Perugia Pride: il comune revoca il patrocinio "Offende i credenti" - 1497539540 19092913 715211608680255 9174375182526186974 o - Gay.it

Per il comune di Perugia la scelta dell’Arcigay perugina Omphalos è “una ricerca di visibilità che non era oggetto di patrocinio”. Nel comunicato l’amministrazione Romizi spiega che “La provocatoria caricatura di un’immagine sacra – secondo quanto riporta Umbria24 – per i credenti costituisce una drastica rottura di quegli irrinunciabili principi di rispetto dell’altro, nei quali tutti dovrebbero riconoscersi […] La vera laicità, giova ricordarlo, non passa dalla legalizzazione della denigrazione dei simboli religiosi altrui ma pretende che ognuno sia pienamente rispettato nella sua scelta di credente o di non credente”.

Il sindaco tiene a precisare che “non si tratta di un atto ostile”. Secondo Arcigay però l’immagine contestata sarebbe solo un pretesto. Resta infatti sullo sfondo la vicenda che ha coinvolto il piccolo Joan e le sue due madri perugine, a cui il comune non ha concesso la trascrizione dell’atto di nascita. Sul caso è già stata rivolta al ministro Minniti un’interrogazione da parte di quattro senatori del Partito Democratico, perché siano tutelati i diritti del bambino.

“Siamo sconcertati dalla decisione del Sindaco Andrea Romizi – ha affermato Stefano Bucaioni, presidente di Omphalos, secondo cui l’immagine della madonna in drag era stata ampiamente spiegata agli organismi comunali – siamo convinti che la locandina sia una mera scusa che copre anche il grande imbarazzo sul recente caso del piccolo Joan. Evidentemente abbiamo colpito un nervo scoperto dell’amministrazione comunale, che a parole si dice vicina a tutte e tutti, ma che nella realtà nei fatti si è dimostrata ostile alla comunità LGBTI”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Giovanni Di Colere 23.6.17 - 16:26

Sarebbe sin troppo facile dire che ora i cattolici e la chiesa raccolgono ciò che han seminato. Io penso però chi si possa manifestare in modo fermo per i diritti e lo Stato laico senza offendere la fede altrui. Anzi sarebbe proprio questa la differenza tra la nostra idea di società inclusiva e la loro che discriminina

Avatar
Rocco Smith 23.6.17 - 15:45

I credenti di ogni singola confessione da secoli mancano di rispetto all'umanità ed in particolare all'umanità LGBT, un po' di presa per il culo della loro supidità ed ignoranza è più che necessaria...

    Avatar
    Jezekael 26.6.17 - 12:19

    E i musulmani? Per par condicio sarebbe giusto prendere per il culo anche loro, perchè non lo fate? Paura???

      Avatar
      Rocco Smith 26.6.17 - 12:42

      Io prendo per il culo solo gli stupidi... non te ne sei accorto?

      Avatar
      Rocco Smith 26.6.17 - 12:44

      Che domanda idiota... se ci pensi forse una risposta la trovi anche se ho dei seri dubbi...

        Avatar
        Jezekael 26.6.17 - 12:54

        No, non la trovo una risposta. Oggi l'islam rappresenta il culto che più di tutti minaccia i diritti della minoranza omosessuale, quindi perchè non insultare anche i musulmani e i loro simboli?

          Avatar
          Rocco Smith 26.6.17 - 13:15

          Per quanto mi riguarda nessuna fede gode della mia stima quindi sono tutte assolutamente da prendere in giro, quindi su questo siamo d’accordo. Siamo in Italia e il fatto che durante i Pride italiani venga presa di mira la religione cattolica è perché proprio dalla chiesa cattolica e dai cattolici proviene il maggior disprezzo… alla fine il cattolicesimo è di fatto la religione di stato nonostante la laicità proclamata in costituzione.

Avatar
Jezekael 23.6.17 - 14:30

Premesso che non sono cattolico e che non professo alcuna religione, ma qualcuno mi spiega il perchè dell'ossessione che gli organizzatori di certi gay pride hanno nei confronti di santi, statue e gesù cristi? Non capisco....ok la provocazione una, due, tre, quattro volte, data la posizione della Chiesa nei confronti dell'omosessualità.... ma ora hanno leggermente rotto il c*z*o. Fantasia zero e provocazioni fini a se stesse. Io comunque ho una proposta per il prossimo anno: un bel suino con ciglia finte, tacchi a spillo e sopra magari un bel passo del corano. Visto che avete tanto a cuore le religioni, perchè discriminare l'Islam?

Trending

BigMama a Domenica In

BigMama: “Prima di Lodovica nascondevo la mia sessualità, non pensavo di meritare amore”

Musica - Emanuele Corbo 22.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
BigMama: "La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n'erano" - BigMama - Gay.it

BigMama: “La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n’erano”

Musica - Redazione 21.4.24
chat gay grindr

Grindr sotto accusa: avrebbe condiviso con terze parti lo status HIV di migliaia di utenti

News - Francesca Di Feo 22.4.24
Consumo di contenuti p0rn0 con persone trans nel mondo - dati forniti da Pornhub

L’Italia è la nazione che guarda più p0rn0 con persone trans*

News - Redazione Milano 20.4.24
Priscilla

Priscilla, 30 anni dopo arriva il sequel della Regina del Deserto

Cinema - Redazione 22.4.24

Leggere fa bene

Varese Pride 2024: sabato 22 giugno - varesepride 22giugno 2024 1 1 - Gay.it

Varese Pride 2024: sabato 22 giugno

News - Redazione 28.2.24
Napoli Pride 2024 il 29 giugno - Napoli Pride - Gay.it

Napoli Pride 2024 il 29 giugno

News - Redazione 21.12.23
verona pride 2024, domenica 16 giugno

Verona Pride 2024: domenica 16 giugno

News - Redazione 23.4.24
rivolta pride 2024, il 6 luglio a bologna

Rivolta Pride 2024: a Bologna sabato 6 luglio

News - Redazione 2.3.24
Annalisa madrina del Roma Pride 2024: “Mi riempie di orgoglio come poche cose al mondo” - ANNALISA MADRINA DEL ROMA PRIDE 2024 - Gay.it

Annalisa madrina del Roma Pride 2024: “Mi riempie di orgoglio come poche cose al mondo”

News - Redazione 28.3.24
palermo pride

Palermo Pride 2024: sabato 22 giugno

News - Redazione 20.2.24
Sanremo Pride 2024: il 6 aprile  - sanremopride - Gay.it

Sanremo Pride 2024: il 6 aprile 

News - Redazione 12.1.24
bergamo pride 2024, il 15 giugno

Bergamo Pride 2024: il 15 giugno

News - Redazione 11.2.24