“Quella locandina offende la religione”: polemica per la mostra lgbt

E' successo a Torino. Dopo gli attacchi della destra, il comune ritira il patrocinio.

"Quella locandina offende la religione": polemica per la mostra lgbt - mostra torino scandalo 1 - Gay.it
3 min. di lettura
"Quella locandina offende la religione": polemica per la mostra lgbt - mostra torino scandalo1 - Gay.it

Una locandina annuncia una mostra d’arte sui sette peccati capitali e scoppia la polemica contro “la nuova frontiera dell’arte omosessuale”. Succede a Torino, dove il prossimo 17 ottobre si inaugura la Mostra Internazionale di Arte LGBTE il cui tema quest’anno è S.A.L.I.G.I.A, acronimo che rappresenta i sette peccati capitali, appunto. Il guaio è che la mostra è (o sarebbe meglio dire, era) patrocinata dal comune di Torino e che la locandina non è proprio andata giù ad alcuni esponenti della destra locale, a cominciare dal capogruppo di Fratelli d’Italia Maurizio Marrone.
L’immagine, che potete vedere qui accanto, ritrae una donna obesa nuda che calpesta immagini sacre. Nell’idea degli organizzatori della mostra, rappresenta la superbia.
“Una obesa nuda che calpesta le immagini di Gesù Cristo e della Vergine Maria: ecco la nuova frontiera dell’arte omosessuale che il Comune di Torino ha ritenuto di voler promuovere con il patrocinio della Città e, chissà, magari anche con finanziamenti – tuona Marrone in un comunicato stampa -. E’ questo il rispetto e la cultura dimostrati da quel mondo gay sempre pronto a piangere nel circo mediatico il proprio vittimismo, pretendendo di introdurre un reato di opinione con la scusa del contrasto all’omofobia?

"Quella locandina offende la religione": polemica per la mostra lgbt - mostra torino scandalo2 - Gay.it

La sinistra davvero intende inseguire l’associazionismo omosex in questa ultima inaccettabile provocazione? Le lobby gay non pensino di godere di una licenza di offendere la sensibilità altrui, soprattutto quella cristiana in un momento storico di feroci e cruente persecuzioni subite per la fede in quelle immagini sacre così oltraggiate dalla cosiddetta arte lgbt! Esigiamo l’immediato ritiro del patrocinio comunale da questa porcheria e le scuse pubbliche del Sindaco Fassino per questo scivolone imperdonabile!”.
Non ha letto, Marrone, il tema della mostra e non ha capito, dunque, che quella immagine si riferisce al peccato della superbia, che insieme a lussuria, accidia, gola, ira, invidia e avarizia, costituiscono l’argomento dell’evento. Nessun oltraggio alla religione, dunque, nelle intenzioni dell’associazione Koiné che organizza la mostra, ma al contrario, proprio la rappresentazione di quello che la religione cattolica considera un grave peccato.

"Quella locandina offende la religione": polemica per la mostra lgbt - mostra torino scandalo3 - Gay.it

“La nostra rassegna – hanno fatto sapere dall’organizzazione – intende promuovere gli artisti LGBT ma da quest’anno abbiamo aggiunto una “e” per comprendere anche il mondo etero. E la fotografia di Mauro Pinotti ha come unico intento quello di mettere in risalto la donna. Non di calpestare la religione”.
Intanto, però, travolto dalla polemica, alimentata anche dal vicepresidente vicario del consiglio comunale Silvio Magliano (NCD) che aveva promesso di intervenire presso la giunta, l’amministrazione di Torino ha deciso di ritirare il patrocinio all’evento.
“Prima di dare il patrocinio alle iniziative – ha spiegato l’assessore alla cultura del capoluogo piemontese Maurizio Braccialarghe – valutiamo la serietà dei progetti presentati. In questo caso, nessun elemento inviatoci poteva far pensare all’utilizzo di un’immagine che riteniamo lesiva della sensibilità di molti. Dopo aver visto la locandina oggi la Giunta, all’unanimità, ha deciso di revocare il patrocinio all’evento”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
GLORIA! (2024)

Le ragazze ribelli di Gloria! Tutto sul primo sovversivo film di Margherita Vicario

Cinema - Redazione Milano 22.2.24
Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out - Lux Pascal e Pedro - Gay.it

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out

News - Redazione 23.2.24
transgender allattamento seno

Le mamme transgender e i genitori AMAB possono allattare: lo dice la scienza

Corpi - Francesca Di Feo 22.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24
Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24

Continua a leggere

Perugia, in otto a processo per insulti omofobi sui social: “Odiare costa!” - Perugia Pride 2019 - Gay.it

Perugia, in otto a processo per insulti omofobi sui social: “Odiare costa!”

News - Redazione 26.1.24
grassina bullismo omofobia

Firenze, lo insultano e gli lanciano una bottiglia perché gay

News - Lorenzo Ottanelli 6.9.23
san-gregorio-magno-quindicenne-accoltella-il-padre

Ragazzo di 15 anni accoltella il padre che lo “accusa” di essere gay durante una lite domestica

News - Francesca Di Feo 18.12.23
uganda uomo arrestato

Uganda, 20enne accusato di “omosessualità aggravata” rischia la pena di morte

News - Francesca Di Feo 30.8.23
Martano, omofobia ai danni della drag queen Tekemaya: "Mi veniva da piangere e mi son sentita male" - Tekemaya - Gay.it

Martano, omofobia ai danni della drag queen Tekemaya: “Mi veniva da piangere e mi son sentita male”

News - Redazione 6.12.23
alessandria pride 2024, il 25 maggio

Alessandria Pride 2024: il 25 maggio

News - Redazione 12.2.24
Milano, affitto negato perché gay: "La proprietaria preferisce una persona "tradizionale"" (VIDEO) - Andrea Papazzoni - Gay.it

Milano, affitto negato perché gay: “La proprietaria preferisce una persona “tradizionale”” (VIDEO)

News - Redazione 16.2.24
andria omofobia 18 anni gay

Andria, calci e pugni a un 18enne perché gay: “Abbiate il coraggio di denunciare”

News - Francesca Di Feo 26.10.23