Sentenza storica: riconosciuta paternità a coppia gay dopo maternità surrogata, è la prima volta in Italia

La Corte d'Appello di Trento riconosce la possibilità di essere considerati genitori di due bambini nati negli Usa con la maternità surrogata.

Sentenza storica: riconosciuta paternità a coppia gay dopo maternità surrogata, è la prima volta in Italia - trento - Gay.it
2 min. di lettura

Per la prima volta viene riconosciuta anche in Italia a due uomini la possibilità di essere considerati padri di due bambini nati negli Usa grazie a maternità surrogata. La storica decisione è stata presa dalla Corte d’Appello di Trento che con un’ordinanza ha disposto il riconoscimento di efficacia giuridica “al provvedimento straniero che stabiliva la sussistenza di un legame genitoriale tra due minori nati grazie alla gestazione per altri e il loro padre non genetico“.

Nell’ordinanza, che porta la data 23 febbraio, si stabilisce un “principio importantissimo“, come spiega il direttore del portale di studi giuridici di “Articolo 29“, Marco Gattuso, e cioè “l’assoluta indifferenza delle tecniche di procreazione cui si sia fatto ricorso all’estero, rispetto al diritto del minore al riconoscimento dello status filiationis nei confronti di entrambi i genitori che lo abbiano portato al mondo, nell’ambito di un progetto di genitorialità condivisa“.

Si tratta di “una pronuncia di assoluta rilevanza“, aggiunge Gattuso, in quanto “per la prima volta un giudice di merito applica, in una coppia di due padri, i principi enunciati dalla Corte di cassazione, con la sentenza n. 19599/2016, in tema di trascrizione dell’atto di nascita straniero recante l’indicazione di due genitori dello stesso sesso“.

Secondo la Corte, infatti, “l’insussistenza di un legame genetico tra i minori e il padre non è di ostacolo al riconoscimento di efficacia giuridica al provvedimento straniero: si deve infatti escludere che nel nostro ordinamento vi sia un modello di genitorialità esclusivamente fondato sul legame biologico fra il genitore e il nato; all’opposto deve essere considerata l’importanza assunta a livello normativo dal concetto di responsabilità genitoriale che si manifesta nella consapevole decisione di allevare ed accudire il nato; la favorevole considerazione da parte dell’ordinamento al progetto di formazione di una famiglia caratterizzata dalla presenza di figli anche indipendentemente dal dato genetico, con la regolamentazione dell’istituto dell’adozione; la possibile assenza di relazione biologica con uno dei genitori (nella specie il padre) per i figli nati da tecniche di fecondazione eterologa consentite“.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Umberto 2.3.17 - 17:07

NOI PUFFI SIAM COSÌ SIAM ALTI SUPPERGIÙ DUE MELE O POCO PIÙ... NOI FROCI SIAM COSÌ ABBIAMO UN CAZZETTIN QUI PROPRIO IN MEZZO AL CUL

Avatar
Claudio Di Gennaro 1.3.17 - 22:06

E' morto enrico, è rinato mauro e enricobis...

    Avatar
    Umberto 2.3.17 - 17:07

    NOI PUFFI SIAM COSÌ SIAM ALTI SUPPERGIÙ DUE MELE O POCO PIÙ... NOI FROCI SIAM COSÌ ABBIAMO UN CAZZETTIN QUI PROPRIO IN MEZZO AL CUL...

Avatar
enricoBis 1.3.17 - 22:06

Gli uccelli cantano, gli ormoni si risvegliano perché primavera significa vita, perché gli alberi, appunto, germoglino e nuova vita, nuova umanità possa sbocciare. Altro che froci !!

Avatar
enricoBis 1.3.17 - 22:05

Infatti qui non si parla di un modello di genitorialità esclusivamente fondato sul legame biologico fra il genitore e il nato; Qui si parla di un modello di genitorialità esclusivamente fondato sull'abolizione e la rimozione del legame biologico tra il genitore e il nato. Soprattutto sull'abrogazione della mamma per un bambino ! E il tutto per darlo in pasto a due malati culattoni !!

    Avatar
    Boggongino 1.3.17 - 22:21

    https://uploads.disquscdn.com/images/0f67c6ac19fdfed59b22671934c98062e2be6e6340ddee5d5dc9dedff735f7ca.gif

Avatar
enricoBis 1.3.17 - 22:05

Ma se è proprio questa una delle specialità di voi gay, vedi questo sito: far finta che l'unione civile sia il matrimonio! Siete sempre voi che, quando due uomini o due donne, vanno a contrarre unione civile, ripetete sempre: " Ecco si sono sposati! Si sono sposati! Viva gli sposi ! Auguri e figli trans! " Basta guardare questo sito per omosessuali che ha addirittura elaborato una specie di avviso di matrimonio, da compilarsi con tanto di nomi e cognomi, propri e dello "sposo", di luogo dove ci si intende "sposare" e di posto dove si andrà in "viaggio di nozze" ( sigh !) Siete sempre voi che, patendo la diversità, cercate, pateticamente, di riallinearvi con le realtà naturali, cercando di appropriarvi degli istituti che le riguardano e delle espressioni che le contrassegnano...

    Avatar
    Boggongino 1.3.17 - 22:38

    https://uploads.disquscdn.com/images/3f8a93a78227e4f95fd07d42d74a0349f45aebcc2a07d333b44e8dfbff26f068.gif

Avatar
enricoBis 1.3.17 - 22:04

Il mondo è bello perché vario! Appunto! Tra uomo e donna vi è quella varietà e diversità, capaci di complementarietà e fecondità. Tra uomo e donna vi è proprio quella bellezza data dalla varietà; tra uomo e uomo non vi è nè l'una nè l'altra; non vi è alcuna varietà, ma solo una stracca, arida, sterile, vana, stordente e ridondante sovrapposizione di un solo identico sesso.

    Avatar
    Boggongino 1.3.17 - 22:38

    https://uploads.disquscdn.com/images/520d888c58117170aed5f74f7089cfda4de5f5f25e618888fb3ce5cf65d2f548.gif

      Avatar
      enricoBis 1.3.17 - 22:41

      Senti anche questa non è male ma... vorrei rivedere quella suora bionda ! da che film è tratto ?

        Avatar
        Boggongino 1.3.17 - 22:43

        https://uploads.disquscdn.com/images/3608c3144d4601f8b946a86705d48205c41ca288b7c66221ad066657d3a3f020.gif

Avatar
enricoBis 1.3.17 - 22:04

Il matrimonio è un istituto, denominato con un termine di derivazione latina, mater-matris, dal perspicuo significato di madre e, pertanto, come tale, riservato alla donna ( potenziale madre ) e all'uomo (potenziale padre). È di una suprema ridicolezza questa pretenziosa mania di estendere un istituto con tal nome a sterili ed aride federazioni tra soggetti omosessuali.

Avatar
enricoBis 1.3.17 - 22:04

Non si può giudicare la normalità con il criterio della legalità: siccome non sono un reato, allora sono cose normali ! Non inquadrare una cosa in una fattispecie di reato, non significa anche giudicarla una cosa normale ! Se io decido di stare coricato 24 ore su 24 e di nutrirmi solo della mia urina e delle mie feci, sono libero di farlo, in quanto ciò non integra alcun reato, non potendosi, però, solo per questo motivo, considerare certo come normale tale comportamento ! Il problema del sesso facile è proprio il problema centrale degli omosessuali, in quanto il loro, a differenza di quello naturale e fecondo, è esclusivamente un sesso sterile, fine a se stesso, e, come tale, da ricercarsi parossisticamente come mero piacere materiale, in una coazione a ripetere, sempre più pervasiva e asservente. Da qui l'alto grado di promiscuità dei gay, le loro ininterrotte pulsioni erotiche e l'inesausta smania di placarle, in qualunque modo.

    Avatar
    Boggongino 1.3.17 - 22:37

    https://uploads.disquscdn.com/images/99397c5fa122aeadcbdccd707218fd2086a6d7f689e1e843e7fb1ece05ca6873.gif

Avatar
enricoBis 1.3.17 - 22:03

Ora lei sana la mia ignoranza, istruendomi circa il numero degli invertiti sessuali che, secondo non so quale rilevazione, ammonterebbero a circa un milione. Nel commento precedente, a cui ho risposto, lei scrive, invece, che gli affetti da omosessualità sarebbero 5 milioni, quintuplicando il numero di cui sopra. Tuttavia, prescindendo da mere questioni numeriche, insuscettibili, in un campo anomalo come questo, di alcuna verifica, conducibile con minimi coefficienti di serietà, e domandandomi, con sbalordimento, dove mai si nascondano tanti pervertiti, non avendo io, nella mia vita, pur variegata di conoscenze, fatto mai la bizzarra esperienza di conoscere neanche una c.d."coppia" di questi omosessuali, fossero, però, gli stessi, anche "solo" un milione, sarebbero sempre in un numero tale da imporre una riflessione sul grado, sempre più grave, di esposizione, alla peste contro natura, di frange sempre più esposte della società, dovendosi, perciò, ritenere di estrema urgenza un intervento dell'autorità, a contenimento del rischio concreto e attuale di un'epidemia di sodomia e di corruzione, specie dei nostri giovani, mai così esposti e soggetti a un sempre più dilagante traviamento e a una tanto impressionante depravazione degli spiriti.

    Avatar
    Boggongino 1.3.17 - 22:36

    https://uploads.disquscdn.com/images/4554e72a9fdb08956b67ebaed9d38a70da81723f40720817f2369186533bafc0.gif

Avatar
enricoBis 1.3.17 - 22:03

Non credo sia giusto, anche se è comprensibile, per chi si sente intrappolato dai lacci del vizio contro natura, dalla morsa feroce e stordente della sodomia e ritiene di non essere più capace di uscire dalla devianza che lo degenera, pensare, come rimedio per la sua condizione, al suicidio. Il ricorso alla morte, il pensiero di darsi la morte, sono sempre tentazioni da fuggire e da rintuzzare con la fede nelle proprie capacità interiori e nell'aiuto di persone disinteressate, medici, educatori, psicologi o semplicemente amici che, con coscienza, consigliandola contro false compagnie e inserendola in un contesto di valori, sano ed equilibrato, aiuti la persona a riconquistare la propria personalità nella sua interezza e a riguadagnare se stessa, in un'integrità psico-fisica, finalmente ritrovata, come quella di Luca che "prima era gay, ma che ora sta con lei !" Il processo è difficile, specie per chi, in un'ideologia ammiccante, consolatoria e giustificante, ha pensato di trovare una sorta di legittimazione a degradarsi, a lungo, in pratiche pseudo-sessuali, smarrendo, alla fine, in contesti corrotti contro natura, la capacità di ripugnanza avverso la depravazione di se stessi, ma le cose più difficili sono sempre, alla fine, anche quelle che danno più soddisfazione.

Avatar
enricoBis 1.3.17 - 22:02

Scusi, ma non capisco veramente quali sarebbero le ingiurie, a meno che lei non consideri tali le cose chiamate con il loro nome ! Se lei è frocio e, non vergognandosi di ciò, rivendicando tale condizione, ne è pure orgoglioso, e io, conseguentemente, l'appello come tale, chiamandola, appunto, frocio, e lei, però, se ne risente, considerando tale parola un'ingiuria, è segno, allora, che è lei il primo a considerare se stesso e la sua situazione personale come un'ingiuria. Aspetto, nella fattispecie, non così negativo, in quanto comprendere la verità della propria situazione, sarebbe, comunque, il primo passo per cercare di uscirne. Ma la cosa che mi fa veramente ridere, e di questo la ringrazio, è la storia addirittura dei milioni di "coppie" gay che, secondo lei, vi sarebbero in Italia !!! Lei ha una capacità di fantasticare più unica che rara. Questa se la conservi !

Avatar
enricoBis 1.3.17 - 22:01

Da sempre, da che mondo è mondo, i proprietari di un immobile, al momento di affittarlo, cercano di rendersi conto di chi si mettono in casa, per la loro tranquillità e per quella dello stabile tutto. Tutti noi siamo, continuamente, fatti oggetto di discriminazioni : per il nostro reddito, per la nostra posizione sociale, per il nostro stato di salute, per le nostre condizioni lavorative, per quelle che sono le nostre frequentazioni e per tanti altri motivi. Figuriamoci se, adesso, proprio gli omosessuali devono essere ritenuti intangibili da ogni riflessione e criterio di verifica su di loro ! Gli omosessuali, per definizione, vivono una condizione di degenerazione morale e indulgono in spregevoli pratiche, spaventosamente degradanti per la persona umana, rendendoli, il tutto, assolutamente inidonei ad assicurare una relativa tranquillità a chi ha la responsabilità, in quel momento, di cedere un appartamento. Il problema sarebbe presente già con un solo soggetto, affetto da tale distorsione, ma quando i soggetti sono addirittura due e si presentano come " coppia", la questione diviene allora eclatante, in quanto vi è, purtroppo, la sicurezza che atti ignominiosi sarebbero continuativamente perpetrati nel palazzo, magari abitato da persone abituate al decoro e alla civiltà e, soprattutto da bambini, suscettibili di restare segnati per tutta la vita dalle immagini raccapriccianti di due uomini che si comportano, anche lontano da Carnevale, come il loro papà e la loro mamma ! Prima di avere la pretesa di imporre comportamenti anomali agli altri, bisogna pensare anche ai diritti degli stessi.

    Avatar
    Boggongino 1.3.17 - 22:23

    https://uploads.disquscdn.com/images/74fab7d711dc0f24ed887c925ea85d7f03b9eb7333501b8477bfd7fd70465a90.gif

Avatar
enricoBis 1.3.17 - 22:01

Innegabilmente, l'essere umano è sollecitato da meno repulsione al pensiero di ingerire del vomito, ringurgitato e rivomitato, rispetto a sopportare il pensiero dell'immaginabile latrina di grumi di invertiti, aggrovigliati e impalati di uni agli altri, nel più bestiale orrore della più repellente turpitudine.

    Avatar
    Boggongino 1.3.17 - 22:24

    https://uploads.disquscdn.com/images/2d2c1a35848b5035465ed49067ef2bc176a33aafe3496b1e77fd7b89a0d43bc0.gif

Avatar
enricoBis 1.3.17 - 22:01

Il valore di una persona non si determina dalla sua capacità di generare o, meglio, dal numero e dalla quantità di ciò che genera. La questione fondamentale è l'apertura alla generazione. Gli omosessuali non hanno l'apertura alla generazione; al massimo hanno l'apertura alla degenerazione... o meglio, al massimo, hanno l'apertura... Proprio perché l'uomo ha cervello e coscienza, è in grado di capire che la questione essenziale è l'apertura alla vita e, invece di rinchiudersi e di radicarsi in immonde pratiche sterili, contro natura, disporsi a condotte naturali che contemplino tale possibilità.

    Avatar
    Boggongino 1.3.17 - 22:42

    https://uploads.disquscdn.com/images/733457c47ec9c2dfceb39875da6108a29fa30d4b1a867b563a6a7b663828398a.gif

Avatar
enricoBis 1.3.17 - 22:00

Il metterlo al mondo sarà la parte meno impegnativa, ma è quella fondamentale e ineludibile. il progetto educativo e affettivo per il bambino non può prescindere dalla presenza della madre. Non si può progettare a tavolino un figlio, un bambino, programmando di farlo venire al mondo già senza la madre, negandogli in radice il seno materno e pianificando a priori di disgraziarlo fin dalla nascita, precludendogli la presenza e l'affetto della creatura di cui,più di ogni altra, ha assoluta necessità !

    Avatar
    Boggongino 1.3.17 - 22:49

    https://uploads.disquscdn.com/images/532946f9f19a321c9d92833e7be61d0f203e86e9fdd5b4c34fb1e133613e9bec.gif

Avatar
enricoBis 1.3.17 - 22:00

La lotta per la vita è quel motore e quell'istinto supremo che informa e muove tutte gli elementi vitali del mondo. La lotta per la vita è, essenzialmente, la lotta per la trasmissione e la perpetuazione della stessa, senza le quali l'esistenza e la vita stessa non vi sarebbero in assoluto! Ciò avviene attraverso l'incontro di un individuo di un sesso con un altro individuo del sesso opposto. L'omosessualità, pertanto, a prescindere da qualunque considerazione etica, religiosa o politica, resta la violazione della più delle fondamentali leggi di natura.

    Avatar
    Boggongino 1.3.17 - 22:49

    https://uploads.disquscdn.com/images/6308600cc762ed3ad9658fec6e3f0a0061203afe89efa5b8b528d8108c0e70e5.gif

Avatar
enricoBis 1.3.17 - 21:59

E ci manca, adesso pure, che delle donne nella toilette, possano, da un momento all'altro, vedersi entrare un uomo con la parrucca che vuole fare la pipì con loro, dicendo che, tanto, è da un po' di tempo che si sente donna anche lui…!!

    Avatar
    Boggongino 1.3.17 - 22:51

    https://uploads.disquscdn.com/images/f9fe5e2d5229a3a39ccfc55d39a2d8a23181209b2b9dc3e111f1e28f82485667.gif

Avatar
enricoBis 1.3.17 - 21:58

L'omosessualità, come malattia mentale, solo da alcuni anni, sulla spinta dell'ideologia gay e dei movimenti da essa armati, è stata, solo in alcune parti del mondo, con operazione tutta politica, improvvisamente censurata e depennata dai disturbi mentali descritti nei manuali psichiatrici, resistendo, però, la verità di tale iscrizione nei manuali psichiatrici, in uso a tutti quei paesi, ove la furia omosessuale e l'ideologia del mondo delle nefandezze contro natura non ha ancora attecchito.

    Avatar
    Boggongino 1.3.17 - 22:49

    https://uploads.disquscdn.com/images/1c4b41e0c329d362bb84d3610c618619715de887e7aaf549c87daa785c54be54.gif

Avatar
enricoBis 1.3.17 - 21:58

La Chiesa, in 2000 anni di storia, ha dato alla luce legioni di santi e di martiri, e, al netto degli errori di alcuni suoi membri, colpevoli, coi loro peccati, di offuscarne l'immagine, ha creato e realizzato miriadi sterminate di opere di bene e di carità, permeando tutta la nostra o tutta la nostra storia, religione, arte, poesia, costumi, tradizioni, letteratura, cultura, pittura, architettura e civiltà sotto ogni aspetto. Non faccia paragoni blasfemi con gli immondi degenerati omosessuali, di nessuna utilità per il genere umano, buoni solo per diffondere, con immonde e infami pratiche contro natura, insieme all'AIDS, lerciume e laidezza della specie più ripugnante.

    Avatar
    Boggongino 1.3.17 - 22:30

    https://uploads.disquscdn.com/images/645d96854c5a02af3ac56ec70fa33f0da406bd266427a7255141a228c208e43b.gif

Avatar
enricoBis 1.3.17 - 21:57

Come non esiste, però, il viaggio nel tempo, così non esiste il viaggio da un senso all'altro! Nessun uomo, pur a prezzo di orripilanti mutilazioni del proprio apparato genitale, potrà mai acquisire una vera vagina di donna, né mai potrà essere dotato dell'utero femminile, con la conseguente capacità di restare "gravido" e di partorire. Nessun uomo, pur a prezzo di orrende castrazioni, potrà mai ottenere tutto quello che, proprio, distingue la donna dall'uomo. Nessun uomo, pur a prezzo di impressionanti amputazioni dei propri organi sessuali, come quella del proprio essere, potrà mai diventare una vera donna e acquisirne la psicologia.

    Avatar
    Boggongino 1.3.17 - 22:29

    https://uploads.disquscdn.com/images/30a2b7507e1405224c86c0b383f7dbe8e54083654f0ba5ecd53db18a44849cbe.gif

Avatar
enricoBis 1.3.17 - 21:57

A parte il fatto che un omosessuale è un malato, o, direttamente, dal punto di vista fisico, magari per qualche squilibrio ormonale, e, in questo caso, la sua salute è, purtroppo, ipso fatto, direttamente compromessa, oppure è un malato di mente, la c.d. "aberrazione sessuale" e, proprio per questo, si vede compromessa la sua salute mentale o comportamentale, ma cosa c'entra se la madre muore o se ha un tumore e si deve far asportare il seno…? Ma quelle sono situazioni disgraziate, fortunatamente non così frequenti, che possono, purtroppo, anche capitare, come no! Qui invece si tratta di una cosa molto più spaventosa e, cioè, Che proprio quelle tragedie, non auspicabili per nessun bambino, come il venir meno della madre, qui sono programmaticamente stabilite a tavolino! A qualsiasi malato pervertito, senza una donna o una moglie, con la quale tenere una vita normale e avere naturalmente dei figli, da crescere insieme, ma stabilmente dimorante in condotte degenerate, a un certo punto, per nostalgia di quell'amore sano, naturale, secondo, viene voglia di avere un figlio, così proprio come si possiede una cosa, magari anche - perversione chiama perversione - per "giocarci" un po'...e, senza minimamente pensare al suo autentico bene, - cosa fa ? - decide, a tavolino, di farlo produrre in laboratorio e di farlo nascere già senza madre !! Più nera abiezione non potrà conoscere il genere umano.

    Avatar
    Boggongino 1.3.17 - 22:28

    https://uploads.disquscdn.com/images/10861c01cb8db1497396352f276603ddd85fd5ab4499fc502fcc0ebaeb26db6c.gif

Avatar
enricoBis 1.3.17 - 21:57

La società elargisce la pensione di reversibilità come incentivo per quelle famiglie, formate da uomo e donna, potenzialmente in grado di generare ed educare i figli, nuovi elementi della società stessa. Pertanto la società, per il bene comune, in realtà è finanzia se stessa quando dà la pensione di reversibilità a coloro che sono in grado di alimentare la società medesima con la generazione dei figli, elementi umani costituenti e integranti proprio la nostra società. Invece i gay che, per una discriminazione voluta dalla natura, non sono in grado di trasmettere la vita e di generare nuovi elementi della società, non hanno nessun diritto a vedersi riconosciuta dalla società alcuna pensione di reversibilità, in quanto la stessa non sarebbe di alcuna utilità per il bene comune, ma sarebbe unicamente a vantaggio di loro stessi, senza alcuna ricaduta da parte loro in termini di contributo alla perpetuazione della vita e della società umana

    Avatar
    Boggongino 1.3.17 - 22:28

    https://uploads.disquscdn.com/images/fb3ce7f9ec57ab84c4ff10109d97f6bc64d9b31f9ffc7bb2fe81a9557d9c016f.gif

Avatar
enricoBis 1.3.17 - 21:56

Davvero ringraziandoti per i tuoi sentimenti, anche se - ne converrai - vista la provenienza, ne ho anche un legittimo timore... e precisandoti come non comprenda quel tuo riferimento ad altri account, devo anche significarti, oltre alla circostanza che le regole grammaticali impediscono di scrivere fa con l'accento, che lo specialista, al quale alludi, è essenzialmente deputato al trattamento delle malattie mentali, tra le quali vi è sempre stata l'omosessualità, rubricata come "aberrazione sessuale". Pertanto, dallo psichiatra, devono andarci, con l'intenzione di esserne guariti, coloro che sono affetti da tale patologia, causa di pesante degrado morale. L'omosessualità, infatti, come malattia mentale, solo da alcuni anni, e solo in alcuni luoghi del mondo, sotto la spinta dell'ideologia gay e dei movimenti da essa armati, è stata, con operazione tutta politica, improvvisamente censurata e depennata dai disturbi mentali, descritti nei manuali psichiatrici, resistendo, però, la verità di tale iscrizione, in quegli stessi manuali, in uso a tutti quei paesi, ove la furia omosessuale e l'ideologia del mondo contro natura non ha ancora attecchito.

    Avatar
    Boggongino 1.3.17 - 22:25

    https://uploads.disquscdn.com/images/391b8c955c33ad6d428a56b9575c30f8967fbe75277a17733b9fd0d0b710a3c2.gif

Avatar
mauro 1.3.17 - 21:36

Io penso che noi omosessuali dovremmo accettare i limiti imposti dalla natura e non cercare controproducenti manipolazioni. Se la natura ha disposto che non fossimo certo noi ad avere figli, non credo sia il caso di tentare tecnologiche forzature

Avatar
luca 1.3.17 - 10:48

Enrico...perché non ti uccidi?.. davvero..faresti un favore al mondo

    Avatar
    Egemonia 1.3.17 - 10:57

    Uccidersi no, è già morto cerebralmente... e poi fa un sacco di battute comiche!

    Avatar
    Giuseppe 1.3.17 - 13:22

    No, Luca, questo no, dai. La morte mai a nessuno, si augura. Piuttosto: una bella vita piena di tante difficoltà. ... che magari gli siano utlili per la sua crescita interiore, intendo, eh, non fraintendetemi.

    Avatar
    Enrico 1.3.17 - 16:24

    Perché non mi uccido ? Perché non sono frocio altrimenti l'avrei già fatto !

      Avatar
      luca 1.3.17 - 18:55

      Ma guarda che tu sei già morto...ed il tuo problema è che sei frocio...nessun eterosessuale farebbe come te...perdere tutto questo tempo inveendo contro qualcosa che gli è estraneo...puoi ingannare chiunque...ma non gli intelligenti...cerca bene tra i tuoi amici...digli di confessare...chiedigli davvero guardandoli negli occhi se pensano che tu sia irrimediabilmente frocio..vediamo come ti rispondono..

    Avatar
    enricoBis 2.3.17 - 1:55

    Perché non mi uccido ? Perché non sono frocio se lo fossi l'avrei già fatto tu hai un bel coraggio

      Avatar
      Boggongino 2.3.17 - 7:02

      https://uploads.disquscdn.com/images/bb612af752ec1f0fa11717f3b82b9ae55cabaa30913d866b10fbaad084d1865b.gif

Avatar
Claudio Di Gennaro 1.3.17 - 7:19

Che sfiga sarebbe per una coppia gay che decide di mettere a mondo un figlio per crescerlo e per educarlo... e alla fine il risultato è un figlio catto-omofobo, fascistello reazionario e razzista come quell'idiota che scrive qui sopra cambiandosi il nome ogni settimana o più. I genitori dovrebbero farsi un esame di coscienza e chiedere scusa alla società intera. Così come dovrebbero farsi un esame di coscienza chi ha messo al mondo e chi ha educato il nostro idiota. Spero che il nostro idiota non sia genitore per il bene di quei poveri figli. E' sicuro che il nostro idiota, di fatto, non abbia avuto dei genitori o educatori all'altezza. Ci dispiace per lui? No, non ce ne frega un emerito cazzo.

    Avatar
    Egemonia 1.3.17 - 10:56

    Secondo me si sono impegnati con Enrico, l'hanno cresciuto, mandato a scuola, sfamato, gli avranno dato tutto... eppure han fatto solo danno. Un esempio PALESE di come i genitori ETEROSESSUALI possano fallire miseramente nel loro intento riproduttivo. Mai fare di tutta l'erba un fascio.

    Avatar
    enricoBis 2.3.17 - 2:02

    Tutto giusto, tranne forse il piccolo particolare che una "coppia" gay non può decidere di mettere al mondo nessun figlio, in quanto per mettere al mondo in figlio ci vuole sempre una vera coppia eterosessuale e l'incontro dei DUE sessi. Una " coppia " di finocchi, al massimo, può decidere di FAR mettere al mondo un figlio da una normale coppia eterosessuale, per poi affittarlo, comprarlo, noleggiarlo o recepirlo per sentenza !

      Avatar
      Claudio Di Gennaro 2.3.17 - 6:56

      L'importante è che tu ammetta che è tutto giusto. Quindi ritieni giusto che i tuoi genitori debbano chiedere scusa alla società intera per come ti hanno educato... sei d'accordo che i tuoi genitori non sono stati all'altezza di crescere un uomo degno di questo nome. Sei d'accordo che una coppia eterosessuale non garantisce un beato cazzo di niente. Per il resto, mia cara criptochecca, le tue sono solo farneticazioni.

      Avatar
      Boggongino 2.3.17 - 7:01

      https://uploads.disquscdn.com/images/d41057e23fa956a56ebd94651a0788c8f676bc709c5cb5b51448f9aee124f905.gif

Avatar
Claudio Di Gennaro 1.3.17 - 6:39

Pensate però alla sfiga di una COPPIA gay che decide di METTERE AL MONDO un figlio, di EDUCARLO, CRESCERLO e alla fine si ritrova un figlio catto-omofobo, fascistello reazionario e razzista (come quell'idiota che scrive qui sopra cambiandosi il nome ogni settimana o più). I due genitori dovrebbero farsi un bell'esame di coscienza e chiedere scusa alla società intera. Così come dovrebbero farsi un esame di coscienza i genitori del nostro idiota. Spero che il nostro idiota non sia genitore per il bene di quei poveri figli. E' sicuro che il nostro idiota, di fatto, non abbia avuto dei genitori o educatori all'altezza. Ci dispiace per lui? No, non ce ne frega un emerito cazzo.

Avatar
Enrico 1.3.17 - 0:08

Una famiglia completa dice e sottolinea pure il nostro invertito ! così completa che manca solo la madre...

Avatar
Enrico 28.2.17 - 21:56

Mi sa tanto che tu vieni da una "famiglia" tipo questa...

Avatar
Claudio Di Gennaro 28.2.17 - 21:43

Ottima notizia. Finalmente abbiamo una FAMIGLIA completa e legalmente riconosciuta: una COPPIA di papà, e una COPPIA di gemelli alla quale, presto, ne seguiranno altre.

Avatar
Enrico 28.2.17 - 21:06

NON SONO FIGLI DI NESSUNA "COPPIA" OMOSESSUALE D'EGITTO ! SONO SEMPRE E COMUNQUE FIGLI DI UN UOMO E DI UNA DONNA ! ALTRO CHE CAZZATE ! DA DUE OMOSESSUALI NON PUÒ NASCERE NEANCHE UN EMERITO C....! DAGLI OMOSESSUALI NON NASCE NIENTE... DAL LETAME NASCONO I FIOR...

    Avatar
    Steve Pearl 28.2.17 - 21:22

    no... cazzo... ma sai leggere??? La coppia è italiana, non d'egitto!!! Ma la tinta biondo platino ti è arrivata al cervello??? Pazza!!!

    Avatar
    Egemonia 28.2.17 - 21:25

    ...Con la fecondazione eterologa, sono figli solo della madre però. :X

      Avatar
      Enrico 28.2.17 - 21:43

      Come solo della madre ?? La fecondazione eterologa, incredibile porcheria, necessita del seme maschile del donatore !

        Avatar
        Egemonia 28.2.17 - 21:45

        Donatore che non è incluso nella famiglia. Così come la madre di questi bambini non è inclusa nella famiglia... Le famiglie infatti possono tranquillamente prescindere dal legame biologico del genitore e del nato, sennò nemmeno le adozioni sarebbero permesse, o le coppie sterili, come 20 anni fa, non potrebbero riprodursi.

          Avatar
          Enrico 28.2.17 - 22:04

          Ma cosa c'entra se la particolare legislazione in quel particolare momento di quel particolare paese considera il donatore legalmente o meno inserito nella famiglia o no ?? cosa c'entra ? Tu hai detto che con la fecondazione eterologa sono figli solo della madre ! Questo, ovviamente, in natura, non è possibile, perché necessita sempre il contributo virile con il seme proprio ! Quindi, in ogni caso, un bambino avrà, per forza di cose, sempre un papà e una mamma ! Altro che due froci per piacere !

          Avatar
          Egemonia 28.2.17 - 22:20

          Ah in quel senso hai ragione tu, vero. Io parlavo di famiglia però. Il concepimento richiede gameti di due individui fertili, ma tu immagina... una fecondazione in vitro per esempio, con donatore di sperma anonimo (essendo magari il partner della donna sterile). Chi è, secondo la tua logica, il padre del nascituro qui? E bada bene, non parlo di pratiche proibite in Italia o poco utilizzate, anzi.

          Avatar
          Enrico 28.2.17 - 23:18

          Non c'è nessuna mia logica. Se c'è un donatore di sperma, parola greca che significa seme, il padre naturale è colui dal quale è uscito il seme ! ci siamo ? Il padre è quel cazzo di donatore anonimo di seme ! E chi è il padre secondo te ? tua nonna ??

          Avatar
          Egemonia 1.3.17 - 7:00

          Quindi per te un padre e uno spermatozoo sono la stessa cosa, caspita però! Specialmente con donatore anonimo... (concetto di "anonimo" ancora molto sfocato nella tua mente), Non posso crederci che tu su 500 milioni di spermatozoi sia stato il più veloce a raggiungere l'oocita. Eppure ti avranno comprato i libri e mandato a scuola... tutto lavoro inutile, che spreco.

          Avatar
          Giuseppe 1.3.17 - 10:06

          Lo stesso schema che si trova anche nella Sacra Famiglia Tradizionale: Gesù, figlio di Dio, nato da donna rimasta sempre vergine in terra e in cielo e cresciuto da Giuseppe, padre putativo appunto, che mi pare di aver capito, non è stato donatore di sperma, che ripetiamo, è una parola greca che significa seme. Per analogia, in questo caso Dio sarebbe, secondo Enrico e cito: "quel cazzo di donatore anonimo di seme !" Di conseguenza il padre di Gesù è: tua nonna? O_o

          Avatar
          Enrico 1.3.17 - 16:21

          Perversione chiama perversione: dalla sodomia alla blasfemia . Pensi di essere spiritoso con banalità vecchie di millenni . Ti permetti, empiamente, di fare paragoni sacrileghi e improponibili tra le naturali modalità di generazione dell'uomo e le realtà divine, le quali, per definizione, sfuggono alle ordinarie leggi naturali. Insulso bestemmiatore

      Avatar
      enricoBis 2.3.17 - 2:05

      No, non sono figli solo della madre, perché con la fecondazione eterologa, immonda bestialità, è comunque sempre necessaria l'inseminazione maschile, attraverso il seme di un donatore anonimo, il quale, dal punto di vista naturale, biologico e materiale, è, a tutti gli effetti, il padre del bambino

        Avatar
        Boggongino 2.3.17 - 6:58

        https://uploads.disquscdn.com/images/a706c17e0a32f6a6903a704f9c8cebe0b54de79b0367715a6a93696ca1c57eac.gif

    Avatar
    Le Spy 28.2.17 - 22:05

    Da una coppia etero sterile non può nascere niente, ma se adottano un bambino, o ne hanno uno tramite altre pratiche, sempre figlio loro è; lo stesso discorso vale per una coppia gay. Sai cos'è veramente assurdo? Una vergine incinta.

      Avatar
      Giuseppe 28.2.17 - 22:39

      Beh, sono d'accordo anch'io, Le Spy, una vergine incinta che resta vergine anche dopo il parto, è decisamente materiale da fantascienza.

      Avatar
      Enrico 28.2.17 - 23:30

      Ma il pesce, oltre a prenderlo come supposta serale, qualche volta lo prendi anche sottoforma di cibo per il fosforo ? Mi sembra, infatti, che tu ne sia un po' troppo carente... Se una coppia etero sterile adotta un bambino, col cazzo che è sempre figlio loro : è sempre figlio dell'uomo e della donna che lo hanno figliato ! Se una " coppia " gay adotta un bambino, non adotta un figlio loro, ma adotta solo un povero disgraziato, figlio di un uomo e di una donna che lo hanno abbandonato, per poi ritrovarsi adottato da un paio di froci !

      Avatar
      Boggongino 2.3.17 - 15:36

      https://uploads.disquscdn.com/images/8ebfe4d2f942a27ff87113e451ff21aa6e599184d9553f14e8d30a12da17dc63.gif

Avatar
Giovanni Di Colere 28.2.17 - 20:15

I figli di coppie omosessuali conviventi sono 100mila e raddoppieranno nei prossimi due anni poiché le coppie conviventi registrate dal censimento sono circa 500 mila. Ottima notizia quando il legislatore non norma e ci pensa il giudice a ristabilire il diritto. Ma sarebbe stato molto meglio che il giudice costituzionale invece di invitare il parlamento a legiferare avesse esteso il matrimonio alle coppie gay. Purtoppo così è necessario ogni volta un ricorso al tribunale.

    Avatar
    enricoBis 2.3.17 - 2:10

    NON E-SI-STO-NO FIGLI DI "COPPIE " OMOSESSUALI, IN QUANTO DUE OMOSESSUALI, NEMMENO SE VANNO ALLA LOURDES DEI FROCI, POTRANNO MAI FARE UN FIGLIO ! Quel figlio della "coppia" omosessuale, è, in realtà, sempre figlio di una coppia eterosessuale

      Avatar
      Boggongino 2.3.17 - 6:57

      https://uploads.disquscdn.com/images/e541d7a269b4b4035228ce9bfdfac4e291a52c19369f52530c9f6113d875a78e.gif

Avatar
Enrico 28.2.17 - 18:43

Evviva ! Evviva ! Viva gli sposi ! Auguri e figli gay !

Avatar
fabulousone 28.2.17 - 18:38

Evviva! Splendida notizia.

    Avatar
    Enrico 28.2.17 - 18:47

    Evviva ! Evviva ! Viva gli sposi ! Viva il marito e il marito ! Viva il figlio senza mamma ! Auguri e figli orfani !

Avatar
Egemonia 28.2.17 - 16:18

In effetti... queste parole sono inconfutabili: "si deve infatti escludere che nel nostro ordinamento un modello di genitorialità esclusivamente fondato sul legame biologico fra il genitore e il nato" Se l'inseminazione eterologa è legale (quindi solo un genitore è biologico e l'altro no), allora anche se solo il padre è biologico e la madre no, la procedura deve essere legale. I problemi sembrano essere solo gli omofobi e i bigotti in questa faccenda.

    Avatar
    Enrico 28.2.17 - 17:56

    Infatti qui non si parla di un modello di genitorialità esclusivamente fondato sul legame biologico fra il genitore e il nato; Qui si parla di un modello di genitorialità esclusivamente fondato sull'abolizione e la rimozione del legame biologico tra il genitore e il nato. Soprattutto sull'abrogazione della mamma per un bambino ! E il tutto per darlo in pasto a due malati culattoni !!

      Avatar
      Egemonia 28.2.17 - 20:56

      Un padre di sicuro esiste. E' ormai sempre più frequente, con le schifezze che mangiamo e respiriamo , che in una coppia, uno dei due sia sterile... e grazie al progresso, oggi è possibile ovviare al problema e procreare lo stesso! Le persone omosessuali non sono sterili per niente, ma hanno un limite, che grazie alla scienza, così come nelle coppie sterili, si può risolvere. Non siamo nel 2017 per niente! ;)

        Avatar
        Enrico 28.2.17 - 21:02

        Ma che bello ! Siamo nel 2017 ! che fortuna ! Quindi, secondo te, nel 2017, i bambini devono essere progettati a tavolino da un paio di omosessuali perché nascano senza la madre, strappati alla mamma appena nati e consegnati a due omosessuali ??? Secondo te nel 2017 i bambini possono essere allevati da due finocchi e strappati alla madre ???

          Avatar
          Egemonia 28.2.17 - 21:22

          Se decidono di generarli, li amano e gli accompagnano nella crescita... non credo ci siano dei problemi. E le coppie di due donne allora? Che dire di quelle? Nel 2017 si ha accesso a metodiche di laboratorio e conoscenze che consentono alle coppie, sempre più spesso con problemi a carico del sistema riproduttivo, la procreazione assistita... Solo 15 anni fa, la situazione era diversa. Ti invito a guardare questi dati statistici sulla fertilità nel mondo... Negli ultimi 10 anni si è dimezzata in Europa, e le previsioni sono agghiaccianti... https://ourworldindata.org/fertility/ Altro che mamma e papà biologici...Senza la scienza, gli Europei potrebbero estinguersi. Già le mamme sono sempre meno, l'infertilità galoppa e la crisi economica avanza. Questo è il 2017 che viviamo ADESSO... non si possono ignorare questi fattori. La scienza ci salva e ci aiuta, qualunque sia il gusto sessuale, forse l'importante è procreare per non sparire, e almeno i gay si amano sul serio e desiderano fortemente un figlio, spesso anche più degli etero (controllare anche l'incremento del tasso di divorzi e violenze domestiche negli ultimi 10 anni, please).

          Avatar
          Egemonia 28.2.17 - 21:37

          Come la metti nel caso di due donne, o di una coppia eterosessuale dove l'uomo è sterile e la donna no, o viceversa? Meno male che siamo nel 2017, è vero, perchè oggi abbiamo le conoscenze e la possibilità di risolvere i problemi di fertilità in coppie che per natura non potrebbero avere figli. Con tutte le schifezze che mangiamo e respiriamo, i problemi a carico del sistema riproduttivo sono in costante ascesa (ti invito a guardare i dati statistici qui https://ourworldindata.org/fertility/), e le previsioni per il futuro sono agghiaccianti.Se non fosse per l'avanzamento scientifico, che ci consente di risolvere i problemi riproduttivi (tra coppie sterili o gay), nei prossimi anni gli Europei sarebbero a rischio di estinzione. La scienza ci aiuta tantissimo in questo, e onestamente, credo che una coppia gay che si ama, desideri un figlio spesso anche più di una etero, che concepisce i figli e poi divorzia oppure in cui la donna o l'uomo subiscono violenze domestiche, tenuti insieme solo dalla presenza del figlio/a, che vivrà di merda (invito a visualizzare i dati sull'incremento dei divorzi e delle violenze domestiche negli ultimi 10 anni). Questo è il 2017, ebbene si.

          Avatar
          Egemonia 1.3.17 - 9:54

          Enrico AHAhhhhhaHHAHHAHAHHHA.... Sei troppo comico, davvero, ancora please!

          Avatar
          Giuseppe 1.3.17 - 13:03

          Meno male che siamo finocchi, Enrico. I finocchi, fanno bene alla digestione. E soltanto per questo motivo riusciamo a digerire bene tutte le tue riflessioni che non brillano certo per saggezza e rispetto verso il prossimo.

Avatar
Enrico 28.2.17 - 15:49

VOCABOLARIO ITALIANO VOCE : INFERNO : situazione per la quale un bambino si ritrova senza madre, ma con due padri, dei quali nessuno è padre.

    Avatar
    Egemonia 28.2.17 - 16:22

    Uno è il padre biologico di sicuro! L'altro è mammo adottivo :)

    Avatar
    Antonio Magno 28.2.17 - 17:47

    VOCABOLARIO ITALIANO VOCE : TESTA DI CAZZO INVASATO Enrico il fariseo. Che è taltemento ottuso ed accecato dal suo egocentrismo cattofascista, che perde il lume e neanche comprende ciò che legge.

    Avatar
    Le Spy 28.2.17 - 20:49

    Per un bambino l'inferno è vivere per strada, in orfanotrofio, con genitori che lo trattano male o in una situazione economica difficile. Non ci crederai, ma il contenuto delle mutande dei genitori non influisce più di tanto sulla crescita dei bambini. Ad ogni modo, questi qua ai figli non gli faranno mancare niente, e se un domani soffriranno sarà solo per colpa di caproni come te, che non hanno niente di meglio da fare che scassare i maroni alla gente onesta. Intanto rosica ;)

      Avatar
      Enrico 28.2.17 - 21:47

      Rosica ? guarda che non sono io il disgraziato omosessuale ! Non gli faranno mancare niente ? Non gli faranno mancare niente ?? NIENTE TRANNE LA MAMMA!

        Avatar
        Le Spy 28.2.17 - 22:22

        Numerosi, recenti studi indicano che i figli possono crescere bene anche con un genitore singolo o con genitori dello stesso sesso...tu sai dirmi che differenza c'è fra un bambino cresciuto da una coppia etero, una coppia gay o un genitore single?

          Avatar
          Enrico 28.2.17 - 23:11

          Ma quali studi d'Egitto ! Ma quali studi di tua nonna! Ma quante cazzate! Se la natura ha voluto che un bambino nascesse da un papà e una mamma, secondo te è indifferente che cresca con loro, o con due omosessuali ??

          Avatar
          Giuseppe 28.2.17 - 23:51

          Enrì, ma perché ti scaldi così?! La Natura, forse, ti è venuta in sogno e ti ha rivelato quello che ha intenzione di fare e tu hai l'esclusiva sui fatti? Se ti preoccupi dei padri, posso darti una notizia che forse ti sconvolgerà: ben presto, a quanto pare, non ci sarà più bisogno neanche dei maschietti e quindi del loro sperma per creare un bambino, poiché un'equipe di scienziati inglesi già nel lontano 2008 ha trovato il modo di trasformare cellule estratte dal midollo osseo femminile in cellule simili a spermatozoi. Se non erro, la notizia dev'essere di qualche mese fa, la ricerca è andata avanti e la stanno perfezionando. Con questo non voglio dire che sono necessariamente d'accordo con questa pratica o di volerne fare uso io stesso (preferisco l'adozione), ma voglio solo raccontarti che oggi è scientificamente possibile. Te lo dico così, en passant, visto che insistevi tanto sull'inevitabile necessità della presenza di seme maschile per la fecondazione di un ovulo. E questo riguarda l'inseminazione. Altro discorso è la crescita di un neonato, che ha bisogno di amore e stabilità. Quanti bambini sono cresciuti senza madre o senza padre nell'immediato dopoguerra o cresciuti da mamma e nonna (due donne)? Tanti. E di questo non si è mai sconvolto né mai si è meravigliato o è inorridito nessuno. Anche nel mondo animale succede la stessa cosa. Le uova abbandonate dai pinguini femmina di solito vengono covate da coppie di pinguini gay che sono perfettamente in grado di nutrire e crescere il piccolo. Non mi sembra che ci sia stata una rivolta di pinguini nei loro confronti? O che gli altri pinguini abbiano urlato: "Che cosa state facendo, scellerati! State facendo crescere un piccolo pinguino senza madre!" Dunque anche questo accade in natura. Ma accade anche, per esempio, che dei gattini vengano adottati e allattati da alcune cagne che hanno perso i loro cuccioli. E ancora una volta: anche questa è natura e naturale che accada. Perciò, Enrì, non so più che dirti. Le biblioteche sono colme di pubblicazioni a riguardo. Apri gli occhi alle meraviglie del mondo e della natura e vedrai che la vita tornerà a sorriderti.

          Avatar
          Enrico 1.3.17 - 0:05

          Senti pinguino gay... ma che cazzo c'entrano le vedove di guerra, gli orfani di guerra, le uova abbandonate, le cagne senza cuccioli e tutto il repertorio di queste fesserie ! Ma quelle, come il caso degli orfani di guerra o rimasti senza madre per via di un tumore, sono situazioni disgraziate, fortunatamente non così frequenti, che possono, purtroppo, anche capitare, come no! Qui invece si tratta di una cosa molto più spaventosa e, cioè, che proprio quelle tragedie, non auspicabili per nessun bambino, come il venir meno della madre, qui sono programmaticamente stabilite a tavolino! A qualsiasi malato pervertito, senza una donna o una moglie, con la quale tenere una vita normale e avere naturalmente dei figli, da crescere insieme, ma stabilmente dimorante in condotte degenerate, a un certo punto, per nostalgia di quell'amore sano, naturale e fecondo, viene voglia di avere un figlio, così proprio come si possiede una cosa, magari anche - perversione chiama perversione - per "giocarci" un po'...e, senza minimamente pensare al suo autentico bene, - cosa fa ? - decide, a tavolino, di farlo produrre in laboratorio e di farlo nascere già senza madre !! il progetto educativo e affettivo per il bambino non può prescindere dalla presenza della madre. Non si può progettare a tavolino un figlio, un bambino, programmando di farlo venire al mondo già senza la madre, negandogli in radice il seno materno e pianificando a priori di disgraziarlo fin dalla nascita, precludendogli la presenza e l'affetto della creatura di cui, più di ogni altra, ha assoluta necessità ! Più nera abiezione non potrà conoscere il genere umano.

          Avatar
          Giuseppe 1.3.17 - 10:32

          Enrì, questa era la tua domanda: "Se la natura ha voluto che un bambino nascesse da un papà e una mamma, secondo te è indifferente che cresca con loro, o con due omosessuali ??" E io ho risposto. Se poi tu non ci vedi un nesso, qui non posso aiutarti, lo sforzo devi farlo tu, non posso farlo io al tuo posto. "Ma quelle, come il caso degli orfani di guerra o rimasti senza madre per via di un tumore, sono situazioni disgraziate, fortunatamente non così frequenti, che possono, purtroppo, anche capitare, come no!" Quello che volevo farti notare io è: questi bambini disgraziati (come li hai chiamati tu) non sono cresciuti ugualmente, nonostante tutto, proprio perché amati dalla mamma o dalla nonna o da chiunque li abbia cresciuti? Stiamo parlando degli orfani di guerra, che erano parecchi, Enrì, non erano proprio proprio un'eccezione. Non capisco perché l'abiezione debba essere "nera". E un'ultima cosa: "pinguino gay" è il complimento più gentile che un omofobo abbia mai potuto farmi. È un'immagine bellissima, grazie, Enrì! Il fatto che tu sia qui con noi a discutere, anche se la maggior parte delle volte ti parte la brocca, mi fa ben sperare. Resta con noi, Signor, la sera. Resta con noi, e avremo la pace. Resta con noi, Enrì, non ci lasciar, la notte mai più scenderàaaaa.

          Avatar
          Enrico 1.3.17 - 17:09

          Lo so che lo fai apposta hai trovato il modo per eliminarmi !

          Avatar
          Egemonia 1.3.17 - 11:15

          Enrico tu quanti anni avresti? Perchè se ne hai meno di 50 o 60, mi sa che nella tua religiosa vita ne vedrai delle belle, visto che la nuova generazione dei millenials non è più nemmeno omosessuale, ma pansessuale, e per i giovincelli persino essere di un sesso predeterminato è limitante, e il problema è che saranno la maggioranza per tuuutto il nostro futuro. Che faranno quelli come te? "Papà, mamma, bambini, Chiesa" contro "Non ho limiti faccio il c***o che mi pare"? Quelli stanno crescendo. Anche io, che ho 26 anni non sono poi così vecchio, però mi sono sc****o sicuramente più ragazze di te quand'ero a scuola. Questi dogmi del passato si stanno smembrando, ognuno è libero di seguirli, ma non di imporli a chi vuole essere libero.

          Avatar
          Enrico 1.3.17 - 17:05

          Questi non sono dogmi del passato ! Queste sono indeffetibili realtà naturali, per ogni uomo di ogni tempo! E se ti sei scopato le ragazze, vuol dire che non sei nato frocio, ma che sei tu colpevolmente ad esserti voluto pervertire successivamente !

          Avatar
          Egemonia 1.3.17 - 19:47

          Enrico, come fai.... TU come fai a farmi sempre ridere a crepa pelle...hai un talento per la comicità non da poco. Fatto sta che vado solo con chi mi piace e chi mi trasmette dei sentimenti, non per riprodurmi. Potrei dirti quale genere mi stimola di più... Ma dipende dalla persona con che ho davanti, non dal genere. Sia donne che uomini possono essere privi di sapore. Frocio è un epitopo così limitante per definirmi, ma ti capisco, il tuo intelletto non ti consente di comprendere concetti troppo complessi senza utilizzare etichette. Sono sicuro che se venissi con me anche solo una notte, cancelleresti tutti i tuoi commenti su gay.it. :P Ma devi avere una paura matta di scoprire quanto possa piacerti, povera stellina... -patpat-

          Avatar
          Egemonia 1.3.17 - 20:11

          Ahahahahha ma TU come fai a riuscire a farmi sempre ridere a crepapelle?? Tutto quello che scrivi è comicità pura...Comunque, sono sempre andato con chi mi attraeva indipendentemente dal genere, non in base al potenziale riproduttivo. Sono stato sia con uomini che con donne, ma esistono coloro che ti fanno battere il cuore, e coloro che non ci riescono, e il sesso non conta. Se dovessi scegliere, sceglierei sempre chi amo, non la persona in base alla differenza maschio o femmina. Definirmi semplicemente frocio è oltremodo limitante, però riconosco che per il tuo intelletto striminzito debba essere un concetto troppo complesso da comprendere, perchè senza categorie preconfezionate non riesci ad andare oltre, o forse hai solo paura?

          Avatar
          Enrico 1.3.17 - 20:53

          Scorrendo gli interventi su questo sito, ho sempre avuto la sensazione di essere in bilico, affacciato sulla soglia dell'inferno, ma quando ho letto che tu vai indifferentemente con uomini o con donne, perché il sesso non conta, ho capito che mi ero sbagliato e che quella soglia è stata abbondantemente oltrepassata. L'unica cosa, ma non ci spero troppo, che posso augurarmi per te, è che tu stia scherzando o esagerando appositamente le situazioni, nell'intento di provocare una reazione all'orrido. In ogni caso, è inutile che tempi di mascherare un' evidente frociaggine dietro una bizzarra scelta emozionale intersessuale o dietro una presunta cortina di bisessualità che, maldestramente, osi cercare di stanare da me, chiedendomi se, di certe cose, ho forse paura : quando uno dice di essere bisessuale, in realtà, vuol sempre dire che è frocio.

          Avatar
          Egemonia 1.3.17 - 21:06

          Sembri molto esperto sui bisessuali, sicuramente molto più di me, peccato che come ho anticipato, non hai capito il concetto. E' chiaro che hai gravi insicurezze, altrimenti per quale motivo vieni qui ogni giorno a fare il clown? Chi disprezza compra, mio caro. Io non ho bisogno di mascherarmi, sono più che sicuro di ciò che mi piace e di chi mi piace, purtroppo per la tua scarsa intelligenza questo è incomprensibile, si vede come sei andato in tilt immediatamente. E non riesco a nasconderti quanti sorrisi mi hai rubato, chiamami pure frocio, è sicuramente uno degli aspetti in cui posso essere incluso, ma è solo una piccola parte.

          Avatar
          Giuseppe 1.3.17 - 12:09

          Forse ti sconvolgerò, Enrico caro: il mio vicino di casa gay qui a Berlino ha una figlia con una donna che stanno crescendo insieme. Hanno comprato due appartamenti vicini e la figlia ha entrambi i genitori a portata di mano e cresce serenissima, pensa, è anche la migliore della classe, sicché. Tra poco arriverà anche un fratellino e insieme vivranno nella loro famiglia, composta da una coppia di genitori naturali (visto che ci tieni tanto) + una coppia di genitori putativi (che sarebbero i rispettivi compagni). Eccoti un modello di famiglia non fondato sull'abolizione e la rimozione del legame biologico tra il genitore e il nato. Se faccio un confronto col figlio di quella del quarto piano, che litiga costantemente col marito, direi che la bambina sta crescendo molto più sicura di sè e meno complessata. Ed è molto più probabile che dallo psicologo, tra qualche anno, se non subito, dovrà andarci il bambino cresciuto nella famiglia cosiddetta tradizionale.

          Avatar
          Enrico 1.3.17 - 16:59

          Senti questo tuo mare di stronzate mi ha fatto venire solo un enorme mal di testa ! Ti giuro che tra vicini gay, coppie di fatto, genitori naturali, genitori froci, genitori dei genitori froci, doppi appartamenti e bambina che sta nel mezzo, non ho capito un cazzo ! Queste sono storie del belino, anzi del Berlino !

          Avatar
          Le Spy 1.3.17 - 0:58

          Lo affermano studi seri condotti da persone competenti, per esempio quello dell'American Psychological Association. Soggetti in grado di valutare queste cose, a differenza di te e di quei pretacci che non hanno la più pallida idea di cosa sia una famiglia. Inutile che continui con la ridicola implicazione "non c'è in natura ==> è sbagliato" o mi rigiri la domanda. Checché ne dica la natura, checché ne dica il Papa, i figli possono crescere in modo sano indipendentemente dal sesso dei genitori.

        Avatar
        Giuseppe 28.2.17 - 22:57

        Enrico, così però stai diventando patetico. E pensare che cominciavi a starmi simpatico, perché finora hai aggiunto sempre un po' di pepe ai nostri discorsi, no, ragazzi? Quindi cerca di contribuire in modo intelligente alla discussione, suvvia! Altrimenti: è primavera, gli alberi germogliano, gli uccelli cantano, gli ormoni si risvegliano, se devi fare lo Sgarbi della situazione e ripetere una frase cento volte e rischiare un infarto, piuttosto va' a farti un giro al fresco e non perdere il tuo tempo prezioso qui con noi.

          Avatar
          Enrico 28.2.17 - 23:39

          Gli uccelli cantano, gli ormoni si risvegliano, perché primavera significa vita, perché gli alberi, appunto, germoglino e nuova vita, nuova umanità possa sbocciare. non perché i froci si possano inculare

          Avatar
          Giuseppe 1.3.17 - 10:18

          Anche i dritti si inculano, te lo posso assicurare, e forse dovete ringraziare gli omosessuali se avete trovato il piacere di sentire certe gioie. E non venirmi a dire che l'orifizio anale è fatto solo per espellere e la vagina no, perché a questo punto anche la bocca serve per mangiare e vomitare e il seno per allattare e invece in un contesto sessuale vengono usati per fare altro. O vuoi forse dirmi che tu ti limiti a copulare, senza nessun tipo di preliminare o di altra pratica sessuale che non sia quella di infilare ripetutamente il tuo turgido membro in una vagina, solo ed esclusivamente quando la tua donna è fertile, perché altrimenti sarebbe peccato fare sesso, lo sai, no, fuori dal matrimonio? Perché se così fosse, si spiegano molte cose e mi dispiacerebbe davvero per te. È primavera, Enrì, é primavera! Vai, moltiplicati, ma prima sposati, mi raccomando!

          Avatar
          Egemonia 1.3.17 - 11:04

          Il tuo commento è straordinario... stima per te.

          Avatar
          Giuseppe 1.3.17 - 13:06

          Grazie, Egemonia! Lo apprezzo moltissimo. Che pazienza da santi, ci vuole con alcuni...

          Avatar
          Enrico 1.3.17 - 16:50

          Il tuo commento è straordinariamente idiota quanto quel finocchio che ti fa pure i complimenti..! L'orifizio anale è fatto per espellere, per espungere, cagare, eliminare, estromettere, eiettare, per spingere qualcosa, gli escrementi, al di fuori di sè, non per il suo contrario, cioè accogliere corpi esterni. La vagina, invece, è strutturata e predisposta per ricevere e accogliere il pene. Nel primo caso, quindi, chi cercasse di introdurre un corpo esterno nell'orifizio anale, farebbe, anche solo anatomicamente, qualcosa di profondamente contro natura. Nel secondo caso, invece, la copula è materialmente e perfettamente rispondente a quanto stabilito dalla natura, in vista della procreazione. Se un uomo, in un rapporto sessuale con una donna, coinvolge anche organi sessuali secondari, come il seno, o altre zone erogene come la bocca, ciò non preclude, anzi si rivela propedeutico all'uso poi pieno e integro delle intere facoltà sessuali, con l'impiego degli organi sessuali veri e propri, quali quelli genitali o riproduttivi, consentendo lo sbocco naturale del rapporto sessuale correttamente e compiutamente inteso. Mentre, nel caso di un qualche rapporto omosessuale, tali erotiche attività non sarebbero propedeutiche o di accompagnamento ad alcunché, potendo restare, unicamente, circoscritte in quel misero ambito e fini a se stesse, utili non altro che a un contingente, quanto sterile, piacere venereo. Per quanto riguarda il sesso nei soli periodi di fertilità della donna, ti rammento che, oltre al fatto che questi periodi di fertilità coincidono con svariati giorni di ogni santo mese, sono comunque sempre ammessi i rapporti sessuali anche nei periodi c.d." infertili", in quanto, prima di tutto, non si può mai sapere e, secondariamente, in quanto sono sempre e comunque legittimi sbocchi concessi da Madre Natura. Pertanto, anche in un'ottica religiosa, della quale non vi è alcuna necessità per argomentare l'innaturalità del comportamento omosessuale, un uomo può trombare la propria moglie tutte le volte che crede !

          Avatar
          Steve Pearl 1.3.17 - 17:03

          Insomma il buco di culo è fatto per far nascere quelli come te...

          Avatar
          Enrico 1.3.17 - 17:18

          Sì ma il buco di culo di una bella ragazza, non quello di un frocio come te !

          Avatar
          Steve Pearl 1.3.17 - 17:48

          Certo... ma il risultato non cambia: sempre merda sei.

          Avatar
          Enrico 1.3.17 - 21:01

          Se lo dici tu che, da culattone, di merda te ne intendi..!

          Avatar
          Enrico 1.3.17 - 17:32

          Almeno tu riconosci che io ho introdotto un elemento di eterosessualità nei vostri discorsi... Almeno tu, infatti, hai compreso che ho inserito varietà nei vostri sterili interventi che, come in un rapporto omosessuale, ove i sessi coincidono col medesimo, si ripetono indifferenziati, in una stordente e ridondante sovrapposizione degli stessi medesimi e perversi concetti ! Almeno tu hai compreso che, come in un rapporto eterosessuale, ho dato vita a qualcosa!

      Avatar
      Enrico 28.2.17 - 21:50

      NON GLI FARANNO MANCARE NIENTE ? NON GLI FARANNO MANCARE NIENTE ?? NON GLI FARANNO MANCARE NIENTE TRANNE LA MAMMA ! LA PRIMA, UNICA, GRANDE NECESSITA DI UN BAMBINO, È LA MAMMA ! È STARE ATTACCATO AL SENO DELLA MAMMA NON AI COGLIONI DI DUE FROCI !!

        Avatar
        Le Spy 28.2.17 - 22:10

        E che facciamo se la mamma non c'è? Ci mettiamo a piangere insieme al bimbo finché non muore? Esiste il ciuccio. Mi sa che tu l'allattamento l'hai saltato proprio...

Trending

Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l'assalto a Capitol Hill - Steven Miles - Gay.it

Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l’assalto a Capitol Hill

News - Redazione 20.2.24
Eurovision 2024, i BIG in gara per San Marino. Ci sono i Jalisse, Marcella Bella e (forse) Loredana Bertè - Una Voce per San Marino 2024 - Gay.it

Eurovision 2024, i BIG in gara per San Marino. Ci sono i Jalisse, Marcella Bella e (forse) Loredana Bertè

Culture - Redazione 19.2.24
Luciana Littizzetto e la lettera a Maurizio Costanzo: "Grazie per aver parlato di diritti LGBT, per aver abbassato il provincialismo bigotto della nostra nazione" (VIDEO) - Luciana Littizzetto e Maria De Filippi - Gay.it

Luciana Littizzetto e la lettera a Maurizio Costanzo: “Grazie per aver parlato di diritti LGBT, per aver abbassato il provincialismo bigotto della nostra nazione” (VIDEO)

Culture - Federico Boni 21.2.24
adolescente-non-binari-aggressione-oklaoma (1)

USA, Nex Benedict, sedicenne non binariǝ, muore dopo un’aggressione transfobica a scuola

News - Francesca Di Feo 21.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
glaad-gaming-report

Il 17% dellǝ appassionatǝ di videogames è queer, ma l’industria ci rappresenta? Il rapporto di GLAAD

Culture - Francesca Di Feo 14.2.24

Hai già letto
queste storie?

Foto di Max Böhme su Unsplash

La destra vorrebbe arrestarlo, ma a Trento diventa papà di suo figlio

News - Redazione Milano 4.9.23
famiglia omogenitoriale francesca roberta emanuele

Per l’Italia Emanuele non può avere due mamme? Arriva la sentenza di Padova

News - Redazione Milano 30.10.23
Giorgia Meloni doppia faccia Gay.it

2023, un anno di odio anti-LGBTIQA+ del Regime Meloni in 8 punti

News - Redazione Milano 28.12.23
Eric Zemmour, il candidato presidenziale francese di estrema destra condannato per omofobia - Eric Zemmour - Gay.it

Eric Zemmour, il candidato presidenziale francese di estrema destra condannato per omofobia

News - Redazione 10.10.23
alessia-crocini-paolo-mieli-nichi-vendola-gpa

“Parole di Paolo Mieli vergognose”, la reazione di Alessia Crocini dopo l’attacco a Vendola

News - Francesca Di Feo 28.11.23
fratelli

Milano, Corte d’Appello dichiara illegittime le trascrizioni dei figli delle coppie di donne

News - Redazione 6.2.24
Maria è stata ufficialmente affidata a Marcello e Gianluca, coppia di ballerini di Palermo - Marcello Carini e Gianluca Mascia - Gay.it

Maria è stata ufficialmente affidata a Marcello e Gianluca, coppia di ballerini di Palermo

News - Redazione 21.11.23
Tribunale Bergamo Congedi famiglie omogenitoriali.png

L’INPS discrimina le famiglie omogenitoriali, i congedi vanno previsti anche per loro, lo dice il Tribunale di Bergamo

News - Redazione Milano 29.1.24