Roma Pride 2017: un trionfo di partecipazione, assente la sindaca Virginia Raggi

Centinaia di migliaia di persone hanno partecipato al Roma Pride 2017.

Roma Pride 2017: un trionfo di partecipazione, assente la sindaca Virginia Raggi - Roma Pride 2017 un trionfo di partecipazione - Gay.it
2 min. di lettura

Arrivato al suo 24esimo anno di vita, il Roma Pride ha dimostrato ancora una volta di godere di straordinaria salute. Un commovente fiume di persone si è riversato per le strade della Capitale, inondando il centro di Roma di colori, suoni, sorrisi, bandiere, cartelloni, balli, abbracci e corpi, tanto nudi quanto vestiti.

 

Cifre non ne sono state fatte, ma centinaia di migliaia di persone hanno presenziato ad una parata che è sembrata infinita, e mai tanto partecipata. Ad un anno dalle unioni civili la comunità LGBT si è ritrovata in piazza per chiedere a gran voce quei diritti ancora mancanti, nella speranza che i palazzi della politica, oggi chiusi per ferie, possano prima o poi spalancarci le porte dell’uguaglianza. Tra i presenti Monica Cirinnà, senatrice PD che ha festeggiato l’anniversario di nozze con il marito a sostegno del matrimonio egualitario; Nichi Vendola, per la prima volta tra i genitori delle Famiglie Arcobaleno; e Renata Polverini, ex presidente della Regione Lazio nonché deputata di Forza Italia che ha ribadito con forza come la questione dei diritti non sia “appannaggio della sinistra“.

Roma Pride 2017: un trionfo di partecipazione, assente la sindaca Virginia Raggi - DB ur2mWAAEWYm3 - Gay.it

Grande assente, rumorosa e ingiustificata, la sindaca Virginia Raggi. Il primo cittadino donna della Storia di Roma ha mancato l’appuntamento con il Pride dopo 10 mesi di collaborazione con la comunità LGBT alquanto burrascosi. Un anno fa, in piena campagna elettorale, l’invito al Gay Village rifiutato, per poi cancellare ogni traccia di diritto LGBT dal proprio programma. Perso non poco tempo con con le unioni civili, con Roma tra le ultime grandi città d’Italia ad aver dato il via alle necessarie pratiche, il sindaco 5 Stelle ha quest’oggi preferito pensare ad altro. Poco prima di pranzo, direttamente dal Campidoglio, la sua ultima ‘foto social’, sorridente mentre si apprestava a collegarsi via Skype con i Giovani Industriali riuniti a Rapallo. Nelle 9 ore successive non una parola,  una riga nei confronti del Pride romano e dei suoi tantissimi partecipanti. Solo alle ore 21:15, finalmente, un cinguettio con un arcobaleno vista Fori Imperiali e 5 parole: ‘Roma dice no all’omofobia‘.

Roma Pride 2017: un trionfo di partecipazione, assente la sindaca Virginia Raggi - Schermata 2017 06 10 alle 21.29.52 - Gay.it

Giorni fa, durante la conferenza stampa di presentazione del Roma Pride, l’assessore Flavia Marzano aveva fatto intendere una possibile presenza della Raggi.

«Io non potrò essere alla parata, perché sarò in Sardegna. Ma sono sicura che la sindaca farà di tutto per essere presente».

Mai parole furono smentite così seccamente, perché la sindaca non ha trovato tempo e modo per farsi trovare in qualsiasi punto del percorso, mostrando fisicamente e per la prima volta la propria vicinanza alla comunità LGBT. Ultimo sindaco ad averlo fatto, nel 2014, Ignazio Marino. Prima di lui soltanto Francesco Rutelli. Al posto della Raggi, in rappresentanza del Comune, si sono fatti vedere il vicesindaco Luca Bergamo e l’assessore allo Sport Daniele Frongia.

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Giovanni Di Colere 11.6.17 - 20:14

Il fatto che sia il primo sindaco donna della capitale non rende più grave l'insensibilità dello stesso ai temi dei diritti civili. Le donne come gli uomini sono persone a volte colte civili liberali progressiste per una società inclusiva e multiculturale e a volte tutto l'opposto e come ben detto già da qualcuno questa è la sua cultura politica. L'elenco è lunghissimo tra i politici dalla Santanchè alla Mussolini passando per la Binetti e la Roccella. Anche tra i gay ci sono noti personaggi da Docce&Gabinetti a Zeffirelli a Malgioglio a Signorini contrari ai diritti civili e su posizioni vetero bigotte intolleranti o addirittura auto discriminatorie.

Avatar
BearNextDoor 11.6.17 - 12:48

E qualcuno si è stupito o dovrebbe stupirsi? Quella signora è là non certo per amministrare la Città né per rappresentare i cittadini. Inoltre è stata eletta coi voti determinanti dell'estrema destra locale, come avrebbe potuto, caso mai fosse mai stata anche solo per convenienza vicina alla causa LGBT, deludere quella base di sostegno?

Trending

Johan Floderus, diplomatico UE rilasciato dopo 2 anni di prigionia in Iran chiede la mano al fidanzato, il dolcissimo video - Johan Floderus il diplomatico UE rilasciato dopo 2 anni di prigionia in Iran e chiede la mano al fidanzato il dolcissimo video - Gay.it

Johan Floderus, diplomatico UE rilasciato dopo 2 anni di prigionia in Iran chiede la mano al fidanzato, il dolcissimo video

News - Redazione 19.6.24
kyiv-pride-2024

Ucraina, perché il primo Kiev Pride dall’inizio dell’invasione russa è durato solo 30 minuti

News - Francesca Di Feo 18.6.24
Peter Gallagher di Grey's Anatomy e il meraviglioso messaggio a sua figlia Kathryn dopo il coming out (VIDEO) - Peter Gallagher di Greys Anatomy e il meraviglioso messaggio a sua figlia Kathryn - Gay.it

Peter Gallagher di Grey’s Anatomy e il meraviglioso messaggio a sua figlia Kathryn dopo il coming out (VIDEO)

Culture - Redazione 19.6.24
Carmine Alfano, le frasi choc del candidato sindaco di Torre Annunziata: "I ricchi*ni nel forno crematorio" - Carmine Alfano - Gay.it

Carmine Alfano, le frasi choc del candidato sindaco di Torre Annunziata: “I ricchi*ni nel forno crematorio”

News - Redazione 18.6.24
X Factor 2024

X Factor 2024 è una bomba, abbiamo visto le audition: le nostre prime impressioni

Culture - Luca Diana 19.6.24
Non lasciarti sfuggire, intervista a Dimitri Cocciuti: "Il mio romanzo orgogliosamente inclusivo e queer" - Dimitri Cocciuti - Gay.it

Non lasciarti sfuggire, intervista a Dimitri Cocciuti: “Il mio romanzo orgogliosamente inclusivo e queer”

Culture - Federico Boni 19.6.24

I nostri contenuti
sono diversi

egadi pride 2024, sabato 6 luglio a favignana

Egadi Pride 2024: sabato 6 luglio a Favignana

News - Redazione 16.4.24
Roma Pride Croisette 2024, venerdì 7 maggio dibattito sull’Europa dei Diritti: "Dalle europee all’Europride" - Pride Croisette 2024 Roma Pride - Gay.it

Roma Pride Croisette 2024, venerdì 7 maggio dibattito sull’Europa dei Diritti: “Dalle europee all’Europride”

News - Redazione 6.6.24
resoconto parma pride 2024

In 5000 al Parma Pride: “La Costituzione non può essere carta straccia”

News - Gio Arcuri 21.5.24
“Out of the closet”: libri coraggiosi! - Matteo B Bianchi2 - Gay.it

“Out of the closet”: libri coraggiosi!

Culture - Federico Colombo 15.6.24
Abruzzo Pride 2024: sabato 6 luglio a Pescara - abruzzopride pescara - Gay.it

Abruzzo Pride 2024: sabato 6 luglio a Pescara

News - Redazione 8.4.24
marche pride 2024, sabato 22 giugno ad ancona

Marche Pride 2024: sabato 22 giugno ad Ancona

News - Redazione 6.3.24
intervista a enna pride

Enna Pride: “Sentiamo che questo Pride è necessario, mancano rappresentanza e visibilità sul territorio”

News - Gio Arcuri 29.5.24
Corea del Sud, in 150.000 al Pride di Seul vietato dalle autorità - Corea del Sud in 150.000 al Pride di Seul vietato dalle autorita - Gay.it

Corea del Sud, in 150.000 al Pride di Seul vietato dalle autorità

News - Redazione 4.6.24