Salgado ci porta nel cuore fragile del pianeta, ma è soltanto sensazionalismo?

Al Maxxi di Roma la spettacolare 'Amazônia', mostra immersiva, tra immagini sensazionali e suoni catturati in loco. La critica di Susan Sontag: qual è il confine tra spettacolo e sfruttamento?

Salgado ci porta nel cuore fragile del pianeta, ma è soltanto sensazionalismo? - Schermata 2021 10 07 alle 18.10.20 - Gay.it
3 min. di lettura

Amazônia – al MAXXI di Roma è in mostra un viaggio durato sei anni. Più di 200 scatti immortalano la straordinaria avventura in Amazzonia del celebre fotografo Sebastião Salgado. La retrospettiva, curata da sua moglie Lélia Wanick Salgado – produttrice cinematografica e ambientalista – è stata inaugurata lo scorso 1° ottobre e rimarrà all’interno del museo fino al 13 febbraio 2022.

La mostra è un’esperienza immersiva. Oltre all’opera di Salgado, sono riprodotti i versi degli animali della Foresta, il rumore delle cascate, il fruscio delle foglie. Tutti raccolti in loco e posizionati all’interno del percorso espositivo grazie al lavoro del musicista Jean-Michel Jarre.

Salgado ci porta nel cuore fragile del pianeta, ma è soltanto sensazionalismo? - Gay.it
Rio Jutaí. Stato of Amazonas, Brasile, 2017 – © Sebastião Salgado/Contrasto.

Sebastião e Lélia Wanick Salgado vogliono far riflettere sulla fragilità di questo ecosistema e sulla precarietà del suo equilibrio. La Foresta Amazzonica svolge uno dei ruoli principali nel mantenimento della vita sulla Terra. Dà più del 20% dell’ossigeno che utilizziamo per i nostri processi vitali e al suo interno coesistono migliaia di specie animali e vegetali, oltre che differenti tribù indigene.

Soprattutto negli ultimi anni è stata fortemente minacciata. A danneggiarla hanno concorso la deforestazione, l’esproprio di terre da parte delle multinazionali, i numerosissimi incendi di vasta dimensione e le politiche scellerate di Bolsonaro. Inutile dire quanto questi elementi siano interconnessi tra loro.

Salgado ci porta nel cuore fragile del pianeta, ma è soltanto sensazionalismo? - Gay.it
Indiana Yawanawá. Stato di Acre, Brasile, 2016 – © Sebastião Salgado/Contrasto.

In opposizione alle grandi politiche distruttive, ci sono esempi virtuosi di unione e mediazione tra culture. La biologa italiana Emanuela Evangelista è l’unica occidentale a vivere in Amazzonia, dopo numerosi viaggi, ha sposato un indigeno ed è stata accolta all’interno di una tribù composta da circa sessanta indiani. La sua vita procede nel cuore del Brasile, con pochissime comodità e mezzi di comunicazione, in totale accordo con le usanze locali.

Salgado ci porta nel cuore fragile del pianeta, ma è soltanto sensazionalismo? - Gay.it
Famiglia Ashaninka. Stato di Acre, Brasile, 2016 – © Sebastião Salgado/Contrasto.

All’interno della mostra, interamente di foto in bianco e nero, si susseguono le vedute aeree mozzafiato, le particolari condizioni climatiche tipiche dell’Amazzonia e gli indigeni in posa o durante lo svolgimento delle loro pratiche quotidiane: un quadro complessivo della vita nella Foresta con gli elementi che contraddistinguono e rendono unico questo ecosistema.

Salgado ci porta nel cuore fragile del pianeta, ma è soltanto sensazionalismo? - Gay.it
Giovani donne Suruwahá. Stato di Amazonas, Brasilel, 2017 – © Sebastião Salgado/Contrasto.

«Parlare di una realtà diventata spettacolo è di un provincialismo che lascia senza fiato. Equivale infatti a universalizzare il modo di pensare di una piccola popolazione istruita che vive nei paesi ricchi del mondo, dove l’informazione è stata trasformata in intrattenimento». (S. Sontag, Davanti al dolore degli altri, 2003)

Diverse volte Salgado è stato criticato per le sue fotografie. Pur parlando – tramite i suoi scatti – di migrazioni, dello sfruttamento nelle miniere d’oro, delle tribù indigene in via d’estinzione, si è fermato sempre un passo prima della denuncia giornalistica e d’inchiesta. Le sue opere appaiono essenzialmente anonime e sensazionalistiche. La più grande saggista americana, Susan Sontag, in Davanti al dolore degli altri, sottolinea l’importanza che riveste la contestualizzazione e soprattutto, trattandosi di foto, la didascalia. Sontag critica a Salgado la difficoltà che si ha, nelle sue esposizioni o nei cataloghi, nel tracciare una linea netta e riconoscere le dinamiche e i luoghi di sfruttamento e di sofferenza.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

kyiv-pride-2024

Ucraina, perché il primo Kiev Pride dall’inizio dell’invasione russa è durato solo 30 minuti

News - Francesca Di Feo 18.6.24
Erika Colaianni e la compagna Manuela si sposano

Erika Colaianni e la compagna Manuela si sposano! La proposta di matrimonio durante il concerto di Ultimo – video

Culture - Luca Diana 15.6.24
Annalisa celebra il Roma Pride 2024: "È stata una delle giornate più belle della mia vita" (VIDEO) - Annalisa - Gay.it

Annalisa celebra il Roma Pride 2024: “È stata una delle giornate più belle della mia vita” (VIDEO)

Musica - Redazione 17.6.24
Prisma 2 Andrea Daniele scena sesso Lorenzo Zurzolo Mattia Carrano 01

Prisma 2, spoiler: la scena di sesso tra Andrea e Daniele non è gay, Bessegato: “Non sono una coppia gay”

Serie Tv - Mandalina Di Biase 11.6.24
Cyndi Lauper e la rivalità anni '80 con Madonna: “Mi sarebbe piaciuto averla come amica" - Cyndi Lauper e la rivalita anni 80 con Madonna - Gay.it

Cyndi Lauper e la rivalità anni ’80 con Madonna: “Mi sarebbe piaciuto averla come amica”

Musica - Redazione 18.6.24
Blanco a Medellin in fase di produzione di Desnuda - foto Universal + @blancosupporter

Il nuovo inizio di Blanco ha il sapore di una svolta: “Desnuda” con Soy Bao e Dian?

Musica - Emanuele Corbo 18.6.24

Hai già letto
queste storie?

Calci e pugni per un bacio, è arrivata la sentenza. L'omofobia trattata come banale lite in un parcheggio - jean pierre moreno - Gay.it

Calci e pugni per un bacio, è arrivata la sentenza. L’omofobia trattata come banale lite in un parcheggio

News - Redazione 15.3.24
Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all'assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO - Gay Center - Gay.it

Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all’assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO

News - Redazione 1.2.24
Rocco Casalino, insulti omofobi dal ras degli ambulanti Augusto Proietti: "Fr*cio miserabile" (VIDEO) - Il Portavoce di Rocco Casalino 2 - Gay.it

Rocco Casalino, insulti omofobi dal ras degli ambulanti Augusto Proietti: “Fr*cio miserabile” (VIDEO)

News - Redazione 4.3.24
whereupon-turmoil-allen-frame

Prima e dopo l’hiv, quegli anni tra fine ’70 e ’90 a New York: “Whereupon”, rivoluzione e tragedia negli scatti di Allen Frame

Culture - Francesca Di Feo 6.6.24
Roma, ecco il primo treno metro arcobaleno con i colori della bandiera Pride Progress (VIDEO) - Roma ecco il primo treno metro rainbow con i colori della Pride Progress VIDEO - Gay.it

Roma, ecco il primo treno metro arcobaleno con i colori della bandiera Pride Progress (VIDEO)

News - Redazione 12.6.24
Via all'iter per il riconoscimento della Carriera Alias al personale dipendente di Roma Capitale - Carriera Alias - Gay.it

Via all’iter per il riconoscimento della Carriera Alias al personale dipendente di Roma Capitale

News - Redazione 24.4.24
Arrusi Pigneto Luana Rigolli

San Valentino, a Roma spuntano i ritratti degli arrusi, gli omosessuali confinati dal fascismo alle Isole Tremiti

Culture - Redazione Milano 14.2.24
Foto di Jamie Mccartney

Il Museo della Vagina include anche le persone trans*

Culture - Redazione Milano 18.1.24