Scozia, approvato il disegno di legge che apre all’autodeterminazione per le persone trans*

Per il partito dei Verdi è solo l’inizio.

ascolta:
0:00
-
0:00
Scozia legge riconoscimento genere Gay.it
3 min. di lettura

Passo importante per la Scozia e per la sua comunità LGBTQ+ che ha finalmente visto approvato il disegno di legge sulla riforma del riconoscimento di genere. Dopo un voto in Parlamento, il disegno di legge è stato ufficialmente approvato: è solo il primo step di una serie di emendamenti che andranno a comporre la vera e propria legge che, secondo alcune indiscrezioni, potrebbe vedersi attuata già a partire dall’inizio del prossimo anno.

La riforma è stata congiuntamente sostenuta dal Partito Nazionale Scozzese e dai Verdi Scozzesi, partito che fa parte del Partito Verde Europeo. La questione su cui fa leva la legge è l’autodeterminazione. Il processo burocratico che fino ad ora si è attuato in Scozia veniva definito dalla comunità transgender come un “problema burocratico”: l’iter è infatti dispendioso sia in termini di tempo e di denaro, comprendendo ancora la necessità di una certificazione medica e una psichiatrica, oltre a “vivere nel proprio genere” per almeno due anni. Per ottenere un nuovo documento era necessario attendere oltre un anno e veniva comunque rilasciato da un’istituzione medica.

Scozia legge riconoscimento genere Gay.it
La Scozia ha approvato il disegno di legge sulla riforma del riconoscimento di genere: vince l’autodeterminazione

Con le modifiche apportate dal disegno di legge, chiamato Gender Recognition Reform Act, si eliminerebbero il requisito medico e il panel di psicologi chiamati a fare la valutazione. Le persone trans*, inoltre, dovrebbero identificarsi nel nuovo genere solo per tre mesi e ottenere la certificazione di un giudice o di un notaio. Infine, il nuovo documento d’identità verrebbe finalmente emesso dal cancelliere generale e non dai medici.

Maggie Chapman, portavoce per l’uguaglianza dei Verdi Scozzesi, lo ha definito un passo cruciale: «L’autodeterminazione è una riforma cruciale. È una parte fondamentale dell’accordo di Bute House che i Verdi scozzesi hanno negoziato con il governo scozzese. Ma è solo una parte del cambiamento che serve. Oggi abbiamo un grande debito con i nostri amici, colleghi, compagni e parenti trans* e non binari, coloro che hanno fatto campagne e spiegato, scritto, cantato, dipinto, marciato, pregato e creduto. Oggi è per voi».

«Nel corso di questa legislatura trasformeremo il modo in cui le persone trans* accedono e sperimentano l’assistenza sanitaria. E introdurremo un divieto totale delle pratiche di conversione»

Scozia legge riconoscimento genere Gay.it
Maggie Chapman, portavoce per l’uguaglianza dei Verdi Scozzesi

Il partito dei Verdi Scozzesi intende quindi andare ancora più a fondo sui diritti trans*, soprattutto per quanto riguarda l’assistenza sanitaria che è un aspetto fondamentale per le persone transgender in fase di transizione. La questione delle terapie di conversione, d’altronde è un tema sempre caldo nel Regno Unito. In Inghilterra il governo di Boris Johnson era stato aspramente criticato per non aver preso provvedimenti a riguardo e ora la Scozia potrebbe finalmente fare l’ambito passo di vietarle completamente.

Scozia legge riconoscimento genere Gay.it
L’iter burocratico per il cambio di genere fino ad ora era dispendioso in termini di tempo, denaro e salute mentale

Ancora più incredibile, poi, la schiacciante maggioranza con cui il disegno di legge è stato approvato: 88 voti favorevoli, 33 contrari e solo 4 astenuti. A favore della riforma i Verdi Scozzesi, i LibDems (Liberali-Democratici) e anche 21 ministri laburisti. Una chiara e inoppugnabile vittoria che, per molti, è il segno dell’inizio del vero cambiamento in Scozia. Anche Colin Macfarlane, direttore delle Nazioni a Stonewall, ha affermato che il disegno di legge che ha superato la prima fase è stata una “pietra miliare” nel viaggio della Scozia per demedicalizzare il processo di riconoscimento del genere.

«La riforma del Gender Recognition Act renderà più facile ottenere quel pezzo di carta che dice chi sei e ottenerlo in modo dignitoso e accettabile»

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Il documento del Vaticano che mette l’intera comunità LGBTI ai margini: teoria gender, surrogata, bambini e altre mistificazioni reazionarie

Culture - Giuliano Federico 8.4.24
Pietro Fanelli, Isola dei Famosi 2024

Pietro Fanelli, chi è il naufrago dell’Isola dei Famosi 2024?

Culture - Luca Diana 10.4.24
Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24
Raffaella Carrà - la sua casa a Via Nemea 21 a Roma è in vendita

La casa di Raffaella Carrà a Roma Nord è in vendita, ma nessuna piazza ha il suo nome

Musica - Mandalina Di Biase 11.4.24
Amadeus

Amadeus lascia la Rai e raggiunge Fazio sulla NOVE di Discovery

Culture - Mandalina Di Biase 10.4.24
Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: "Ti amo immensamente" - heartstopper bradley riches engagement - Gay.it

Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: “Ti amo immensamente”

Culture - Redazione 11.4.24

Continua a leggere

I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The TV Glow è il film horror trans* che aspettavamo?

Cinema - Riccardo Conte 25.1.24
Photo: Rogelio V. Solis

ll Parlamento inglese accoglie il primo panel per la tutela dellə bambinə trans*

News - Redazione Milano 7.2.24
Trace Lysette in MONICA (2022)

Independent Spirit Awards 2023, pioggia di nomination LGBTQIA+. Trace Lysette candidata come miglior attrice

Cinema - Redazione Milano 6.12.23
Hunger Games, Hunter Schafer e la rappresentazione trans nel prequel - Hunger Games Hunter Schafer e la rappresentazione trans nel prequel - Gay.it

Hunger Games, Hunter Schafer e la rappresentazione trans nel prequel

Cinema - Redazione 15.11.23
Jonathan Bailey a difesa delle persone trans* (Foto: ES Magazine)

Jonathan Bailey a difesa dellə adolescenti trans*: “Oggi più urgente che mai”

Cinema - Redazione Milano 18.12.23
Hunter Schafer - ruoli trans

Hunter Schafer non vuole recitare soltanto come donna trans e ha ragione

Cinema - Mandalina Di Biase 4.4.24
tdor-2023

TDOR 2023: date e città in Italia per il Giorno della Memoria Transgender

Guide - Francesca Di Feo 10.11.23
Papa Francesco ha invitato a pranzo in Vaticano un gruppo di donne trans: “La gente spesso si dimentica di noi”. VIDEO - Papa Francesco ha invitato a pranzo in Vaticano un gruppo di donne trans - Gay.it

Papa Francesco ha invitato a pranzo in Vaticano un gruppo di donne trans: “La gente spesso si dimentica di noi”. VIDEO

News - Redazione 21.11.23