Io, creduto sieropositivo per un mese: ma il test era sbagliato

Un’esperienza allucinante: una vicenda che racconta di pregiudizi, angherie, mancanza di professionalità, di feroci tabù che resero ancora più difficile il vissuto dell’AIDS.

Io, creduto sieropositivo per un mese: ma il test era sbagliato - Gay.it
3 min. di lettura

Il 7 gennaio 1988 sono stato ricoverato presso il reparto d’urgenza 4° C.T.V. dell’Istituto Ortopedico Gaetano Pini di Milano con la seguente diagnosi: “frattura scomposta pluriframmentaria distale tibia e bifocale di perone a sinistra”. I medici mi assicurarono che dopo 21 giorni di trazione, sarei stato operato, invece, nel momento cruciale, quando già ero in sala operatoria, mi comunicarono che l’intervento chirurgico non era più necessario.

test positivo

L’indomani, dopo avermi ingessato, mi dimisero e, contemporaneamente, mi informarono che risultavo positivo al test HIV, test che, peraltro, io non avevo mai richiesto. Tornai a casa letteralmente distrutto, sia perché ero immobilizzato, sia perché la notizia della sieropositività capitava in un momento già particolarmente negativo. La prima decisione che presi fu quella di mettere al corrente i miei amici e la mia famiglia. Contemporaneamente comunicai al mio socio che non avevo più alcuna intenzione di acquistare un negozio, come era nei nostri programmi prima del ricovero, in quanto mi ritrovavo completamente demotivato. Durante quei primi giorni a casa lessi attentamente su “la Repubblica” l’inchiesta di Paolo Guzzanti, in cui, tra le altre cose, si affermava che per i sieropositivi non esistevano speranze. Passai un mese d’inferno, reso ancora più deprimente dall’impossibilità di uscire di casa per svagarmi. Ma finalmente giunse il giorno in cui con l’aiuto delle stampelle riuscii a muovermi e la prima cosa che feci fu di andare al CAVE (Centro Anti Venereo) a rifare il test HIV. Dopo una decina di giorni mi recai a ritirare l’esito, e scoprii così di essere sieronegativo. Ma non ci potevo credere. Ormai la “sindrome da AIDS” mi aveva coinvolto oltremisura, quindi, sempre presso il CAVE, chiesi ai medici di ripetere il test che, per la seconda volta consecutiva risultò negativo.

AIDS esperienza felix 8

AIDS esperienza felix 7

Tornai così all’ospedale Gaetano Pini e, approfittando del fatto che dovevo togliere il gesso, chiesi spiegazioni sull’accaduto. Mi dissero che in effetti anche lì avevano effettuato un nuovo prelievo, con risultato negativo ma essendo già stato dimesso, la responsabile di sala, una suora, si era dimenticata di comunicarmelo a casa. A causa di questa “dimenticanza” ho passato un mese da sieropositivo, con tutti i problemi e le angosce che questo comportava. Al Gaetano Pini contestai il fatto di avermi diagnosticato un esame sebbene io non l’avessi richiesto e di avermene comunicato i risultati (errati) con eccessiva leggerezza, ma soprattutto contestai il fatto di avermi tenuto all’oscuro dell’esito dell’esame successivo, per il quale risultavo sieronegativo.

AIDS esperienza Felix 10 AIDS esperienza Felix 6

AIDS esperienza Felix 4

AIDS ESPERIENZA FELIX 2

Tutto è bene ciò che finisce bene; ma chi mi ripaga degli ingenti danni psicologici, economici e altro che ho dovuto subire? Non ho mai chiesto risarcimento danni all’Ospedale Pini perché avevo deciso di rimuovere completamente questa vicenda e perché non me la sentivo di affrontare una causa in tribunale che sarebbe durata anni.

banner_felix

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Palinsesti Rai 2024/2025, slitta Sanremo, fuori Serena Bortone. Promossi Insegno, Sechi, Barbareschi e Giletti - Palinsesti Rai - Gay.it

Palinsesti Rai 2024/2025, slitta Sanremo, fuori Serena Bortone. Promossi Insegno, Sechi, Barbareschi e Giletti

Culture - Federico Boni 19.7.24
Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella: "Ci sbatte in faccia il privilegio ottenuto senza alcun talento specifico" - Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella - Gay.it

Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella: “Ci sbatte in faccia il privilegio ottenuto senza alcun talento specifico”

Culture - Redazione 18.7.24
Katy Perry video

“Ho visto le stelle”: tutte pazze per il vibratore di Katy Perry (un po’ meno per il suo singolo)

Musica - Emanuele Corbo 19.7.24
Roma, pestaggio choc a coppia gay. Frustate, calci e pugni. Lo sconvolgente video. "Appello per riconoscere gli aggressori" - Roma pestaggio choc a coppia gay. Frustate e pugni. Lo sconvolgente video - Gay.it

Roma, pestaggio choc a coppia gay. Frustate, calci e pugni. Lo sconvolgente video. “Appello per riconoscere gli aggressori”

News - Redazione 19.7.24
spiagge gay italiane spiagge queer lgbtqia

Speciale Spiagge 2024: 100 spiagge gay in Italia da non perdere

Viaggi - Redazione 1.7.24
Annalisa parla di un Nuovo Album

Annalisa si prepara per un nuovo album: “Voglio invitare un po’ di colleghi”

Musica - Emanuele Corbo 19.7.24

I nostri contenuti
sono diversi

chat gay grindr

Grindr sotto accusa: avrebbe condiviso con terze parti lo status HIV di migliaia di utenti

News - Francesca Di Feo 22.4.24
Ho l’HIV. Come prendermi cura di me stessə? - cover - Gay.it

Ho l’HIV. Come prendermi cura di me stessə?

Corpi - Gay.it 6.5.24
Grecia, l'Alessandro Magno bisessuale di Netflix finisce in parlamento: "Deplorevole, inaccettabile e antistorico" - Alessandro Magno - Gay.it

Grecia, l’Alessandro Magno bisessuale di Netflix finisce in parlamento: “Deplorevole, inaccettabile e antistorico”

Serie Tv - Redazione 21.2.24
PrEP Long Acting AIFA Luglio 2024

AIFA inizia l’esame della Long Acting PrEP

Corpi - Redazione Milano 8.7.24
#LevisPride - Queer Rodeo

Storia di quel Rainbow Rodeos tra cowboys, drag queen e anti-machismo

Culture - Riccardo Conte 7.6.24
10 compositori queer che hanno fatto la storia della musica

Da Chopin e Schubert a Tchaikovski fino a Bernstein. 10 compositori queer che sono dei giganti della musica classica

Musica - Redazione 18.3.24
Re Giacomo I d'Inghilterra era davvero gay? La storia vera dietro la serie Mary & George - Mary and George - Gay.it

Re Giacomo I d’Inghilterra era davvero gay? La storia vera dietro la serie Mary & George

Serie Tv - Federico Boni 21.3.24
Eldorado: l doc Netflix sul locale gay di Berlino frequentato da Ernst Röhm e dai nazisti

Gay e nazismo: la tolleranza della prima ora e l’omocausto

Culture - Lorenzo Ottanelli 26.1.24