Battuta omofoba di un concorrente a Reazione a catena: ecco il video

Durante il preserale di Rai 1: “Stringerci? Non è il caso nostro, siamo normali”

L’episodio risale a martedì sera, nel corso di Reazione a Catena, il preserale di Rai 1 condotto da Amadeus.
Nel corso di una prova musicale, il trio di amici I tre stelle indovinano il titolo della canzone “Questo piccolo grande amore” di Claudio Baglioni e, per verificare che sia la risposta corretta, il conduttore li ha invitati a stringersi e a cantare insieme la canzone.
Il portavoce del gruppo, però, dall’alto della sua visione eterocentrica, si lascia andare ad una risposta che mai avremmo voluto udire: “No, no, non è il caso nostro… Siamo normali”.
Un doppio senso (quello tra un abbraccio e l’omosessualità) inesistente, di cui il conduttore non ha colpe, ma che evidentemente ha fatto sussultare l’animo del concorrente.
“Ermanno, fai questo sacrificio!” ha incalzato subito Amadeus, cercando di coprire ulteriori gaffe.

La puntata si è conclusa con la loro eliminazione. Bye bye, guys!

Ti suggeriamo anche  Mosca, da 14 anni il Comune dice no al pride

2 commenti su “Battuta omofoba di un concorrente a Reazione a catena: ecco il video

  1. etero e pure stonati…dimostra che ci sono ancora persone omofobe e che se trovano qualcuno che gli fa la pompa non si interessa del orientamento….lo si vede dalle facce. Vogliamo l’eredità almeno è friendly e più interessante!

  2. La vostra omofobia dettata da una cultura bigotta e violenta nonchè discriminante e discriminatoria è opprimente. Sentire certe affermazioni non fa male ma è opprimente. Chi vi da il diritto di pensare e affermare che normalità è tutto ciò che riguada voi e tutto il resto è sbagliato, malato, non è normale appunto. Nin avete mai abbraccuato un fratello un amico un figlio. Questo vi è stato chiesto da Amedeus una cializione e ciesione tra petsone che insieme hanno raggiunto un obbiettivo,non di di spogliarvi e fare sesso. Quindi certe affermazioni potevate risparmiarvele e di sicuro nin avreste fatto la figura di m…. Che avete fatto. Complimenti…

Lascia un commento