Video

Troye Sivan vuole essere una delle tue ragazze

Nel video di One Of Your Girls l'artista si mette in drag per sedurre Ross Lynch.

ascolta:
0:00
-
0:00
2 min. di lettura

L’attesa è finita: Something To Give Each Other, il nuovo album di Troye Sivan è disponibile ovunque.

Terzo capitolo di una discografia in costante evoluzione. Come l’identità di Sivan, che da quando ha fatto coming out a quindici anni nel 2013 ad oggi (che ne ha 28) non ha fatto che scoprirsi davanti i nostri occhi, superando insicurezze, giocando con l’espressione di sé, sbottonando fantasie e pantaloni.

Dopo i rave sudatissimi tra i glory hole di Rush e le danze sfrenate sui tetti di Got Me Started, nel nuovo singolo, One Of Your GirlsSivan ha ancora “una voglia che gli divora le carni” come direbbe Elenoire Ferruzzi. Ma stavolta l’oggetto dei suoi desideri è inarrivabile: un uomo etero fino a prova contraria, dal viso così perfetto da metterci il marchio registrato, che salta le interviste ed è dolce come il cioccolato (nello specifico quello svedese, Maribou).

Troye lo segue ovunque va, ed è disposto ad essere una ragazza pur di farsi notare: così lo vediamo in drag mentre seduce un Ross Lynch senza maglietta e canta con la voce di un robot triste: “Chiamami se ti senti solo. Sarò una delle tue ragazze o amichette. Dì quello che vuoi, e manterrò il segreto.

Nelle parole di Sivan, il brano è la storia più vecchia del mondo: un disperato tentativo di trovare connessione, di servire qualcuno a tal punto da sacrificare quello che si prova.

Mi continuava a succedere questa cosa dove venivo approcciato da ragazzi che in principio si identificavano come etero. Flirtavano con me, dicevano che c’era qualcosa in me che trovavano interessante. Sentivo tutte queste cose diverse. Prima di tutto, li mettevo sul piedistallo. E mi chiedevo, perché è così eccitante?” racconta Troye in un’intervista con Zane Lowe per Apple Music “Ma allo stesso tempo dubitavo di me perché finivo sempre col cuore spezzato. Rimanendo un segreto o un esperimento, sapevo che non stavo trattando me stesso con il rispetto che meritavo. Ero lì quando mi volevano, sparivo quando davano di matto, e ricomparivo quando mi volevano di nuovo. Come un oggetto inanimato”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da troye sivan (@troyesivan)

È sexy ma anche vulnerabile, così come il resto dell’album: 10 canzoni che diventano instantanee di piccoli brevi momenti, vitali e banali come la quotidianità di un ventottenne gay che piange i vecchi amori, si diverte fino all’alba con i suoi amici, riscopre la propria sessualità, e tra una danza e l’altra, ricorda il proprio passato.

È quel dance-pop che sentirete rimbombare durante le vostre serate queer di fiducia, ma sotto i synth, sax, vocoder, e sample di classici anni Duemila (ndr. Got Me Started riprende Shooting Stars di Bag Raiders), svela qualcosa di più intimo.

Nel bel mezzo della festa c’è la tenerezza di un primo incontro, lo sguardo di un ex che è rimasto esattamente come lo ricordi, e le preghiere che ci insegnava papà quando eravamo piccoli: “I see love in every space, I see sex in every city, every town” canta in Honey, penultimo brano che riprendendo La preghiera della Serenità di Reinhold Niebuhr, diventa un’inno a buttare fuori tutto quello che proviamo, a trovare di nuovo fiducia nell’altro, e connetterci in qualunque luogo andiamo.

Il quindicenne che faceva coming out su YouTube è oggi un ragazzo che sta imparando a volersi bene e  stare insieme a te senza prevedere cosa succederà domani. Non ho idea di cosa riserverà il futuro canta nell’ultimo brano How To Stay With YouE va bene così.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

FOTO: LUKE GILFORD

Kim Petras risponde ai commenti sessisti e transfobici: “Siete la piaga del pianeta”

Musica - Redazione Milano 26.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Lewsi Hamilton rainbow

F1, il Bahrain vuole vietare la bandiera LGBTI+, cosa farà Hamilton in Ferrari?

Lifestyle - Redazione Milano 26.2.24
Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24
Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel - Rosso bianco e sangue blu - Gay.it

Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel

Cinema - Redazione 26.2.24
Olivia Rodrigo in bad idea right? (2023)

Olivia Rodrigo è la rockstar (e attivista) che meritiamo: il suo Guts Tour contro le leggi anti-aborto

Musica - Riccardo Conte 26.2.24

Leggere fa bene

il caftano blu, primo film marocchino alla shortlist degli oscar 2024

Il Caftano Blu è il film queer marocchino di maggior successo al mondo

Cinema - Redazione Milano 23.11.23
Troye Sivan

Troye Sivan annuncia il Something to Give Each Other Tour, ecco tutte le date

Musica - Redazione 30.11.23
Mahmood Sanremo 2024 Tuta Gold - Prove Orchestra Rai

Sanremo 2024: Mahmood, la “tuta gold” e il sangue sulla carta

Musica - Mandalina Di Biase 11.1.24
Jeremy Allen White (Calvin Klein)/ Gerrard Woodward (BRLO)

E se lo spot con Jeremy Allen White fosse interpretato da un uomo bear?

Corpi - Redazione Milano 2.2.24
troye sivan by marcus cooper for rolling stone (2023).

Troye Sivan e il nuovo album ispirato da una ‘sveltina’

Musica - Redazione Milano 4.9.23
Reneé Rapp in Mean Girls (2024)

Regina George di Mean Girls è queer? Risponde Reneé Rapp

Cinema - Redazione Milano 16.1.24
Odio, il video ufficiale. Passione, litigi, baci, sesso e tossicità per Michele Bravi e Gianmarco Millo - Odio il video ufficiale. Passione litigi baci e dipendenza per Michele Bravi e Gianmarco Millo - Gay.it

Odio, il video ufficiale. Passione, litigi, baci, sesso e tossicità per Michele Bravi e Gianmarco Millo

Musica - Redazione 6.11.23
marco mengoni La Dernière Chanson

Marco Mengoni, “Due vite” in francese: ascolta “La Dernière Chanson”

Musica - Mandalina Di Biase 13.10.23