Video

La danza sudata e liberatoria di Troye Sivan, guarda il video di RUSH

Da timido adolescente della periferia australiana a giovane adulto scatenato e sicuro di sé.

ascolta:
0:00
-
0:00
2 min. di lettura

Troye Sivan ci aveva promesso chiappe all’aria, e così è stato.

Il nuovo singolo RUSH, disponibile da poche ore su tutte le piattaforme, è un’afosa traccia dance che vuole farci ballare, toccare, e strusciare l’unə contro l’altrə, anche con le gocce di sudore sulla fronte.

Il video – diretto da Gordon von Steiner – è un rave party che per tre minuti e quarantadue secondi non lascia tregua: inquadrature nei glory hole, alcol, accendini nei pantaloni, sguardi languidi nei bagni. Sono tuttə bellə da morire e fa così caldo che non vedono l’ora di spogliarsi e darsi alla pazza gioia.

É il biglietto da visita che ci introduce a Something To Give Each Other, terzo album di Sivan dopo 5 anni d’attesa. Nelle sue parole: “Un bacio sulla pista da ballo, un appuntamento che diventa un fine settimana, una cotta, l’inverno e l’estateFesta dopo festa, dopo festa dopo festa. Ecco tutte le mie esperienza da un capitolo dove mi sento sicuro, libero e liberato”.

E guardandolo nella cover dell’album – nudo, sorridente, e beato tra le gambe di unə sconosciutə– non stentiamo a crederlo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da troye sivan (@troyesivan)

È il coronamento di un coming of age musicale iniziato nel 2015, quando a soli vent’anni con Blue Neighbourhood ci accompagnava nel suo “triste vicinato”.

Un album di debutto ma anche lo sguardo malinconico di un neoventenne ai luoghi della propria infanzia: in quella periferia australiana dove il sole tramonta più tardi, i ragazzi aggiustano le loro auto, le ragazze abboccano, e i sogni sfumano via. Oggi di giovani bellissimi e innamorati sullo schermo ne troviamo a bizzeffe, ma nel 2015 vedere due ragazzi adolescenti baciarsi in un video musicale sembrava un miracolo. 

Ma per Sivan era solo l’inizio della fioritura: nel 2018 torna con Bloom, secondo album e ode d’amore al fidanzato Jacob Bixenman.

Le insicurezze della gioventù aprono la strada ad un ventitreenne con capello biondo platino, make up, e una sessualità che ‘sboccia’ orgogliosamente davanti i nostri occhi. Parlava di relazioni con uomini più grandi, sesso anale, ragazzi che profumano di Lucky Strike, e il desiderio di gridare al mondo un sentimento animalesco, senza più timore di apparire ‘troppo effeminato’.

Nel 2020 la sua relazione con Bixenman giunge al capolinea ma lui non si ferma più: rilascia il devastante EP In a Dream, si fa fotografare da Tom Daley mentre fa la pipì nei bagni del Met Gala, e recita nel film Three Months (interpretando Caleb, ragazzo che a pochi giorni dal diploma, potrebbe aver contratto l’HIV). 

Oggi lo vediamo accanto Lily Rose Deep in The Idol, mentre manda messaggi di supporto e speranza ai giovani LGBTQIA+ e non smette più di scatenarsi. Con la sicurezza di chi ha messo da parte i demoni del passato e ha imparato ad esprimersi con una libertà contagiosa.

Non possiamo fare a meno di seguirlo e unirci alle danze.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

triptorelina-famiglie-incatenate-sede-aifa

Triptorelina, le famiglie si incatenano sotto la sede dell’AIFA per protestare il tavolo tecnico e la sua composizione

News - Francesca Di Feo 24.5.24
Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: "Solo l'amore conta" - Bari il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme - Gay.it

Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: “Solo l’amore conta”

News - Redazione 24.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
10 anni fa Xavier Dolan travolgeva e incantava Cannes con Mommy - ecnv mommy - Gay.it

10 anni fa Xavier Dolan travolgeva e incantava Cannes con Mommy

Cinema - Federico Boni 24.5.24
Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24
BigMama date estive

BigMama parte per il “Pride Tour”: tutte le date per un’estate nel segno dell’orgoglio

Musica - Emanuele Corbo 24.5.24

Hai già letto
queste storie?

tiziano ferro, coming out famosi

Salerno e l’omosessualità taciuta di Tiziano Ferro: “Io e Mara gli chiedemmo se avesse inclinazioni di quel tipo, ci disse di no”

Musica - Redazione 3.5.24
Sanremo 2024, ecco gli esclusi eccellenti. Da Bravi ad Arisa passando per Alexia, Lauro, Pravo e Bella - Sanremo 2024 gli esclusi - Gay.it

Sanremo 2024, ecco gli esclusi eccellenti. Da Bravi ad Arisa passando per Alexia, Lauro, Pravo e Bella

Culture - Redazione 6.12.23
Palm Royale, prime immagini della serie con Ricky Martin protagonista - Ricky Martin in Palm Royale - Gay.it

Palm Royale, prime immagini della serie con Ricky Martin protagonista

Serie Tv - Redazione 13.12.23
Cuckoo (2024)

Hunter Schafer è la perfetta scream queen nell’horror Cuckoo – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 9.2.24
"Tu cosa vedi quando chiudi gli occhi" nuovo disco di Michele Bravi: "Con Mauro Balletti racconto la poesia della nudità" - 22Tu cosa vedi quando chiudi gli occhi22 nuovo disco di Michele Bravi cover - Gay.it

“Tu cosa vedi quando chiudi gli occhi” nuovo disco di Michele Bravi: “Con Mauro Balletti racconto la poesia della nudità”

Musica - Redazione 14.3.24
Miranda July (Vogue, 2020)

Miranda July, amarsi senza cadere a pezzi – intervista

Culture - Riccardo Conte 4.3.24
Bianca Antonelli è voce del collettivo ASIABEL

Tra egomania e lesbiche vere, la musica di Asiabel è un diario aperto: l’intervista

Musica - Riccardo Conte 5.4.24
Anne Hathaway in Eileen (2023)

Eileen, il film con Anne Hathaway: tra ossessione e donne ‘disgustose’

Cinema - Riccardo Conte 1.12.23