Tutto quello che le persone trans sono stufe di sentirsi dire: il video contro gli stereotipi

di

Essere transgender vuole dire spesso essere definito/a dagli altri per ciò che non si è.

CONDIVIDI
173 Condivisioni Facebook 173 Twitter Google WhatsApp
6899 0

Essere transgender vuole dire spesso essere definito/a dagli altri per ciò che non si è: “non sei una donna vera“, “non sei completo“, “non troverai mai un partner stabile“, “non riuscirai a lavorare“.

Come se la vita delle persone trans si quantificasse in negazioni, in divieti, in norme da rispettare e violenze da accettare. Per raccontare la vita dei/delle trans si fa spesso riferimento alla loro sessualità, alle operazioni che dovranno affrontare, alla loro salute mentale, fino a sfociare in stereotipi legati al mondo della prostituzione e della criminalità.

Questo video mette al centro la voce della comunità transgender filippina che si racconta e si identifica con affermazioni positive e “normali”, come normale vuole e deve essere la vita di queste persone.
Sono trans e amo leggere” “Sono trans e sono un avvocato” “Sono trans e voglio essere d’ispirazione per le persone. Sono solo alcune delle frasi dette dai/dalle protagonisti da questa raccolta di testimonianza che vuole essere anche una richiesta ai parlamentari filippini per sostenere il disegno di legge contro la discriminazione che è attualmente in discussione al Congresso.

Leggi   Università di Palermo, studenti transgender sceglieranno il nome sul libretto
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...