Aggredite Paola Concia e la compagna: “Lesbiche di merda”

"Dovevate morire nei forni", così un trentenne ha attaccato l'onorevole del Pd e la sua compagna, colpevoli di tenersi la mano per strada. Unanime la condanna della politica, ma con qualche distinguo.

Aggredite Paola Concia e la compagna: "Lesbiche di merda" - aggredita conciaBASE - Gay.it
7 min. di lettura

Aggredite Paola Concia e la compagna: "Lesbiche di merda" - aggredita conciaF1 - Gay.it

Ieri sera, mentre Paola Concia, deputata sel Pd, e la sua compagna Ricarda si recavano al concerto di Patti Smith e Carmen Consoli, sono state aggredite verbalmente da un uomo sulla trentina che, avendole incrociate su via Campo di Marzio mentre camminavano tenendosi per mano, ha urlato: "Lesbiche di m…, ai forni vi dovevano mandare". L’uomo, a quanto pare, ha riconosciuto la deputata lesbica e non ha tollerato che camminasse per strada mano nella mano con la sua compagna. "Mi voleva mettere le mani addosso – ha scritto l’onorevole sul suo profilo Facebook -. In pieno centro, le persone guardavano…e alcuni si sono arrabbiati con me. Che cosa siamo diventati?".

Immediata e trasversale la solidarietà ricevuta dalla coppia, a partire dal presidente della Camera Gianfranco Fini. "Ho appreso con sconcerto la notizia della grave aggressione verbale di cui è stata vittima l’onorevole Paola Concia insieme alla signora Ricarda Trautmann a Roma nella serata di ieri – dichiara Fini -. Al riguardo desidero esprimere la solidarietà mia personale e della Camera dei deputati per l’increscioso episodio di omofobia e di intolleranza che, sono certo, non le impedirà di proseguire con serenità la sua attività di parlamentare della Repubblica". Parole solidali anche dal presidente del Senato Renato Schifani per la "vile e volgare intolleranza – afferma il Presidente Schifani – che va condannata con fermezza e senza alcuna esitazione”.

Aggredite Paola Concia e la compagna: "Lesbiche di merda" - aggredita conciaF3 - Gay.it

"Chiedo scusa a Paola Concia, a nome degli italiani perbene, che sono la stragrande maggioranza, e del Governo, per le offese ricevute, per l’atto di intolleranza verificatosi ieri – è stato il commento di Mara Carfagna, ministro per le Pari Opportunità -. In un Paese civile episodi come questi non dovrebbero mai accadere. Evidentemente, come dimostrano questo ed altri casi, persistono focolai di intolleranza e inciviltà che le istituzioni, tutte insieme, cercano di spegnere. E’ importante che oggi, proprio perché ad essere colpita è stato un simbolo, il mondo politico si unisca nel condannare questo spregevole gesto".

Solidarietà anche dal sindaco di Roma Gianni Alemanno. "A Paola Concia e alla sua compagna esprimo la mia più affettuosa vicinanza e solidarietà – ha dichiarato il sindaco -. Sfortunatamente all’imbecillità umana pare proprio che non ci siano limiti. Paola è una persona seria e, nel corso di questi anni, pur con le distanze politiche che ci separano, ne ho apprezzato la dedizione, la compostezza e la preparazione. Da Roma che da sempre rifiuta la violenza ed è città accogliente e tollerante, viene la più ferma condanna per questi insulti che rappresentano quanto di più troglodita possa esprimere una persona".

"A Paola Concia e alla sua compagna Ricarda va tutto il mio affetto e la mia solidarietà fa sapere il presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti -. La nostra comunità deve essere unita per respingere ogni forma di violenza. E’ incredibile che – aggiunge – un gesto così semplice e quotidiano, come quello di tenersi mano nella mano con la persona che si ama, scateni tanta intolleranza. Contro l’omofobia serve una grande battaglia culturale e la Provincia di Roma è in prima linea".

Aggredite Paola Concia e la compagna: "Lesbiche di merda" - aggredita conciaF2 - Gay.it

Gli fa eco la presidente della Regione Renata Polverini che in una nota dichiara: "a Paola e a Ricarda va tutta la mia solidarietà. Si tratta di atteggiamenti di inciviltà e di ignoranza che vanno condannati con fermezza. Ho avuto modo di condividere con Paola, anche da sindacalista, battaglie contro l’intolleranza e l’omofobia – conclude Polverini – battaglie contro quanti perseverano in una barbarie sociale e culturale da cui dobbiamo preservare soprattutto i nostri giovani".

Condanna per l’episodio e vicinanza alla coppia hanno espresso, tra gli altri, anche il sottosegretario alla Salute, Eugenia Roccella che parla di "discriminazione non accettabile", dal ministro della Gioventù Giorgia Meloni che definisce quanto accaduto un "motivo di vergogna per tutti gli italiani rispettosi del prossimo e dei più basilari principi di convivenza civile", dal sottosegretario con delega alla famiglia Carlo Giovanardi che, però, precisa che il problema non è "quello di difese corporative o di rivendicazione di questo o di quell’orgoglio, ma di una battaglia comune contro quell’oscuro demone che fa vedere negli altri non persone da rispettare nella loro dignità ed autonomia, ma oggetti da poter impunemente offendere, o peggio eliminare".

Aggredite Paola Concia e la compagna: "Lesbiche di merda" - aggredita conciaF4 - Gay.it

Al coro che arriva da centrodestra si aggiunge anche la voce del presidente dell’Udc Rocco Buttiglione che in una nota esprime "massima solidarietà e vicinanza a Paola Concia per gli stupidi insulti di cui è stata vittima insieme alla sua compagna". "Ben conosciamo la serietà dell’on. Concia e il suo impegno in Parlamento e a servizio delle sue idee, che – precisa Buttiglione – non sono le mie ma che rispetto".

Un coro, quello che si leva dal centrodestra che sembra quello di una classe politica che non avrebbe alcun problema ad approvare, immediatamente, una legge contro l’omofobia che invece è in stallo in commissione giustizia da un tempo immemore. Ed è proprio per questo che dalla deputata parte un appello. "Sono felice di tutte queste manifestazioni di solidarietà – dice Paola Concia in una nota circolata nel tardo pomeriggio di oggi -, ma c’è una proposta di legge contro l’omofobia ferma da un anno e mezzo in commissione Giustizia alla Camera. Vediamo se ora si riesce ad approvare. Mi rivolgo ai ministri Alfano e Carfagna e al PdL, loro hanno il testo. Lo chiedo da 3 anni: facciamo una normativa bipartisan”.

Aggredite Paola Concia e la compagna: "Lesbiche di merda" - aggredita conciaF5 - Gay.it

Unanime, naturalmente, la condanna anche dall’opposizione a cominciare dall’Idv per bocca del suo responsabile diritti civili Franco Grillini. "Nell’esprimere tutta la solidarietà affettuosamente possibile a Paola Concia, per l’aggressione vigliacca che ha subito ieri sera nei pressi del parlamento – si legge in una nota di Grillini -, non possiamo che essere d’accordo sull’assoluta necessità di una legge contro l’omofobia che equipari gli atti omofobici al razzismo vero e proprio". "Stupisce e colpisce l’indifferenza dei passanti – prosegue il presidente onorario di Arcigay -, segno di un degrado culturale ed umano, spia di una omofobia diffusa che va combattuta con le armi della lotta culturale oltreché della legislazione".

Quasi un messaggio personale, la dichiarazione del segretario del Pd Pier Luigi Bersani: "Cara Paola, tutta la mia solidarietà a te e a Ricarda per l’incredibile aggressione che avete subito ieri. Questa brutta vicenda conferma la necessità di una battaglia culturale nel Paese e dell’approvazione della legge contro l’omofobia".
Molte altre, poi, le voci che arrivano dal Pd tra cui quella di Ignazio Marino che parla di "un episodio di feroce violenza – un esempio di pericoloso delirio psichiatrico, di meschinità e razzismo". Marino rivolge poi un appello a Fini perché "come atto di sensibilità istituzionale, si adoperi per la calendarizzazione del disegno di legge contro l’omofobia presentato proprio da Paola Concia e ancora fermo in Commissione Giustizia. Ed io martedì presenterò lo stesso testo al Senato. Questa vergogna deve finire". E poi ancora arriva la solidarietà della presidente dei senatori Anna Finocchiaro, dell’eurodeputata Debora Serracchiani, di Barbara Pollastrini, della presidente del partito Rosy Bindi.

Aggredite Paola Concia e la compagna: "Lesbiche di merda" - aggredita conciaF6 - Gay.it

Immancabile la reazione delle associazioni, primo fra tutti il comitato Europride al quale, proprio ieri, l’onorevole Concia aveva mandato il proprio video di adesione. "L’aggressione ci umilia  e ferisce profondamente, e si configura come politica anche perché, ad essere oggetto di omofobia è proprio la stessa deputata che molto si è spesa per una legge contro l’omofobia e la transfobia – si legge in una nota firmata dai portavoce dell’Europride Paolo Patané per Arcigay, Rossana Praitano per il Mario Mieli e Porpora Marcasciano per il Mit -. Questa vile aggressione non colpisce solo Paola Concia, ma la comunità lgbt e il Paese e deve essere condannata a tutti i livelli Istituzionali.

All’onorevole Paola Concia va la sentita solidarietà, il sostegno e l’affetto di Europride Roma 2011, che sfilerà a Roma l’11 giugno prossimo anche per una legge contro omofobia e transfobia, una legge che tarda irrimediabilmente ad arrivare e su cui pesa l’irresponsabilità della stragrande maggioranza dei politici italiani".

Aggredite Paola Concia e la compagna: "Lesbiche di merda" - conciasposaF3 - Gay.it

"E’ forse ora che tutti siano ben consapevoli che negare la promozione di politiche sui diritti civili, altro record negativo dell’Italia di oggi, come ad esempio le proposte di legge contro le discriminazioni, sulle unioni civili e il matrimonio tra persone dello stesso sesso,  equivale a negare la dignità e il rispetto delle persone lesbiche e gay – scrive in una nota il segretario di Certi Diritti Sergio Rovasio -. E’ davvero inutile dire che si è contro la violenza se poi si considera una parte della cittadinanza come ‘peccatrice’ o ‘deviata’ o che vive con ‘disordine’ la propria condizione. Forse è giunto il momento di smetterla con l’ipocrisia  e muoversi tutti insieme per far diventare l’Italia, anche su questo, un po’ più civile ed europea". 

Infine, la presidente di Di’Gay Project Imma Battaglia si dice "addolorata per quanto accaduto a Paola Concia e alla sua compagna, alle quali va tutto il mio sostegno". "Chiedo ai nostri politici se stiano aspettando la prossima vittima per legiferare – si chiede Battaglia -. Servono condanne simboliche per far capire che nessuno puó essere offeso per la propria diversità fisica, di orientamento, di pensiero, di etnia, di religione. L’omofobia è reato. Contro la persona, contro la società, contro la cultura".

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
©AFP

Meryl Streep è nessunə e tuttə noi

Cinema - Riccardo Conte 20.5.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri - Specchio Specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri

Culture - Redazione 23.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO) - Cannes 2024 Vivre Mourir Renaitre 3 - Gay.it

Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO)

Cinema - Redazione 22.5.24
Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24

Leggere fa bene

vittorio menozzi gay iti mirko brunetti grande fratello

Grande Fratello, omofobia su Vittorio Menozzi, le battute di Mirko e Marco

Culture - Francesca Di Feo 1.12.23
Omofobia, condannato a 6 mesi Salvatore Sparavigna. Insultò Antonello Sannino, Presidente Arcigay Napoli - Salvatore Sparavigna - Gay.it

Omofobia, condannato a 6 mesi Salvatore Sparavigna. Insultò Antonello Sannino, Presidente Arcigay Napoli

News - Redazione 29.3.24
Salerno, aggressione omofoba al grido "ricchi*ne, uomo di merd*, clandestino di merd*” - Omofobia 10 - Gay.it

Salerno, aggressione omofoba al grido “ricchi*ne, uomo di merd*, clandestino di merd*”

News - Redazione 3.5.24
Russia, il primo caso di "estremismo LGBTQIA+" finirà in tribunale: arrestati manager e direttrice del club queer Pose - VIDEO - russia club pose orenburg - Gay.it

Russia, il primo caso di “estremismo LGBTQIA+” finirà in tribunale: arrestati manager e direttrice del club queer Pose – VIDEO

News - Francesca Di Feo 22.3.24
arezzo-whynot-chiuso

Arezzo, chiusa la serata queer WhyNot per troppi episodi di violenza verbale omobitransfobica

News - Francesca Di Feo 21.3.24
Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24
uganda uomo arrestato

Picco di arresti e procedimenti giudiziari contro le persone LGBTQIA+ nel 2023

News - Federico Boni 1.12.23
Lodi, "mi hanno messo vicino a un tavolo di gay e a un disabile". La replica della titolare alla recensione disumana - pizzeria recensione choc - Gay.it

Lodi, “mi hanno messo vicino a un tavolo di gay e a un disabile”. La replica della titolare alla recensione disumana

News - Redazione 12.1.24