Andrew Scott, la recitazione lo ha “liberato” dalla vergogna di essere gay

La rivelazione dell'attore irlandese, che punta all'Oscar grazie alla strepitosa prova d'attore nel meraviglioso All of Us Strangers.

ascolta:
0:00
-
0:00
Andrew Scott, la recitazione lo ha "liberato" dalla vergogna di essere gay - 056 S 01960 - Gay.it
Andrew Scott in ALL OF US STRANGERS. Photo by Chris Harris. Courtesy of Searchlight Pictures. © 2023 Searchlight Pictures All Rights Reserved.
2 min. di lettura

Magnifico protagonista di All of Us Strangers di Andrew Haigh, tanto dall’aver strappato una nomination ai Golden Globe come miglior attore drammatico e puntare ad una candidatura agli Oscar del 2024, Andrew Scott è tornato a parlare della propria omosessualità e di come proprio la recitazione lo abbia aiutato ad accettare se stesso.

Sono felice di poter dire che l’essermi emancipato dalla vergogna è stato davvero il più grande risultato della mia vita”, ha confessato Scott, che ha fatto pubblicamente coming out nel 2013, al New York Times. “Per molto tempo mi sono sentito a mio agio con me stesso, ma non ci vuole molto per tornare in quel limbo: qualcosa che può dire un tassista può ancora ferirti. Se ti dovesse domandare: “Hai una moglie?”, potresti rispondere: “No, non ce l’ho”, ma sarebbe una sorta di bugia, un’omissione?”.

Scott, che è stato per decenni attore di supporto, di contorno, prima di conquistare finalmente lo status di protagonista grazie alla seconda stagione di Fleabag, ha precisato come proprio la recitazione lo abbia aiutato a liberarsi dalla vergogna.

“Quando ero bambino iniziai a prendere lezioni di dizione perché avevo una pessima pronuncia”. “Ma alla fine si trattava di lezioni di teatro. Ero così timido e terrorizzato, ma poi qualcuno diceva: “Alzati e fai un’improvvisazione”, e una parte di me si sentiva… libera, e lo adoravo. Quando avevo 18 o 19 anni, interpretavo parti gay ma non ne ero dichiarato”. “Molte persone nel settore erano queer, quindi ero circondato da loro e poi, poco a poco, ho iniziato a sentirmi al sicuro. Realizzare qualcosa come [All of Us Strangers] mi commuove, perché non avrei mai pensato che avrei avuto la possibilità di espormi così tanto in un film come questo o di trovarmi in un ambiente così fiducioso con persone così brillanti, colleghi”.

Il film, che uscirà nelle sale americane il 22 dicembre e in quelle italiane il 29 febbraio, è tra i titoli più acclamati dalla critica cinematografica. Da noi già recensito, e molto amato, All of Us Strangers – Estranei vede Paul Mescal, Jamie Bell e Claire Foy al fianco di Scott, nominato anche agli Independent Spirit Award e a cui in passato consigliarono di non fare coming out.

Una notte, nel suo condominio quasi vuoto nella Londra contemporanea, Adam (Andrew Scott) ha un incontro casuale con un misterioso vicino di casa, Harry (Paul Mescal), che spezza il ritmo della sua vita quotidiana. Mentre si sviluppa una relazione tra i due, Adam è ossessionato dai ricordi del passato e si ritrova attratto nella città di periferia in cui è cresciuto e nella casa d’infanzia in cui i suoi genitori (Claire Foy e Jamie Bell) sembrano vivere, proprio come il giorno della loro morte, 30 anni prima…

È una storia di fantasmi, di parole mai dette, di abbracci mai dati, di confessioni mai espresse, di addii mai elaborati, di richieste d’aiuto mai esplicitate o colte, di coming out mai fatti, quella trainata da quattro attori in stato di grazia. Andrew Scott non è mai stato tanto bravo, dopo decenni d’attesa al cospetto del ruolo di una vita, indossato straordinariamente. Il suo Adam, così problematico e misterioso, così gentile e malinconico, silenzioso e spaventato, ha mille sfaccettature che Scott riesce perfettamente a rendere credibili. Haigh gli ha costruito l’intero film addosso, senza mai mollarlo un attimo, concentrandosi sui lineamenti, sui piccoli particolari, sulle sfumature di un personaggio complesso e al testo stesso affascinante.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
Roberto Vannacci

500.000 voti spediscono Roberto Vannacci in Europa, il generale eletto con la Lega

News - Redazione 10.6.24
Doctor Who, prima storica storia d'amore gay tra Ncuti Gatwa e Jonathan Groff (VIDEO) - Doctor Who gay kiss - Gay.it

Doctor Who, prima storica storia d’amore gay tra Ncuti Gatwa e Jonathan Groff (VIDEO)

Serie Tv - Redazione 10.6.24
Vittoria Schisano e i 7 anni d'amore con Donato Scardi: "Sei la cosa più giusta che io potessi fare" - Vittoria Schisano e Donato Scardi - Gay.it

Vittoria Schisano e i 7 anni d’amore con Donato Scardi: “Sei la cosa più giusta che io potessi fare”

Culture - Redazione 3.6.24
Europee, Francia: il Rassemblement National di Le Pen e Jordan Bardella e i temi LGBTIQ+ - Screenshot 2024 06 10 143141 - Gay.it

Europee, Francia: il Rassemblement National di Le Pen e Jordan Bardella e i temi LGBTIQ+

News - Lorenzo Ottanelli 10.6.24
Elly Schlein Partito Democratico Europee 2024

Il PD di Elly Schlein dica subito “Mai alleati di Giorgia Meloni nell’Unione Europea”

News - Giuliano Federico 10.6.24

Leggere fa bene

Neil Patrick Harris, il dolcissimo buon compleanno d'amore a David Burtka: "Sono così felice che tu sia nato" - Neil Patrick Harris il dolcissimo compleanno damore a David Burtka - Gay.it

Neil Patrick Harris, il dolcissimo buon compleanno d’amore a David Burtka: “Sono così felice che tu sia nato”

Culture - Redazione 30.5.24
Andrew Scott è stanco di dover rispondere alle solite domande sulla propria omosessualità - 056 S 01960 - Gay.it

Andrew Scott è stanco di dover rispondere alle solite domande sulla propria omosessualità

Culture - Redazione 23.5.24
Mariliendre, Omar Ayuso è un super modello in una nuova serie queer spagnola - Omar Ayuso - Gay.it

Mariliendre, Omar Ayuso è un super modello in una nuova serie queer spagnola

Serie Tv - Redazione 7.6.24
Sing Sing, primo trailer del nuovo film di Colman Domingo (che punta agli Oscar 2025) - Sing Sing primo trailer del nuovo film di Colman Domingo - Gay.it

Sing Sing, primo trailer del nuovo film di Colman Domingo (che punta agli Oscar 2025)

Cinema - Redazione 7.3.24
Belve, Alessandro Borghi: "Ossessionato dal sesso, mai andato a letto con un uomo ma mai dire mai" (VIDEO) - Belve Alessandro Borghi - Gay.it

Belve, Alessandro Borghi: “Ossessionato dal sesso, mai andato a letto con un uomo ma mai dire mai” (VIDEO)

Culture - Redazione 9.4.24
Paul Mescal e la scena di sesso orale con Andrew Scott in Estranei - All of Us Strangers (VIDEO) - All of Us Strangers - Gay.it

Paul Mescal e la scena di sesso orale con Andrew Scott in Estranei – All of Us Strangers (VIDEO)

Cinema - Redazione 26.1.24
"Eravamo come fratelli", Lukas Gage si è reso conto di essere gay dopo essere andato a letto con il suo vicino - Lukas Gage - Gay.it

“Eravamo come fratelli”, Lukas Gage si è reso conto di essere gay dopo essere andato a letto con il suo vicino

Culture - Redazione 10.5.24
Palm Royale, primo trailer italiano della nuova serie con Ricky Martin protagonista - Palm Royale - Gay.it

Palm Royale, primo trailer italiano della nuova serie con Ricky Martin protagonista

Serie Tv - Redazione 6.2.24