Arcigay e l’educazione sessuale al liceo: proteste dei genitori

di

Succede al liceo Dini di Pisa.

CONDIVIDI
78 Condivisioni Facebook 78 Twitter Google WhatsApp
5445 1

Le ore di educazione sessuale tenute dall’Arcigay al liceo Dini di Pisa non sono piaciute ad alcuni genitori.

Il comitato Famiglia, Scuola, Educazione sta infatti contestando la decisione di affidare durante l’autogestione (di ieri 8 gennaio e oggi 9 gennaio) al liceo Dini di Pisa la tematica dell’educazione sessuale all’Arcigay, a cui sono state assegnate due aule tematiche su trenta. Si è parlato di malattie sessualmente trasmissibili e di metodi anticoncezionali. Un tema giudicato inopportuno da alcuni genitori che, secondo quanto si legge in una nota, avrebbero conosciuto il programma dell’autogestione solo il giorno precedente dall’inizio della stessa.

L’Arcigay sarebbe portatrice di una visione quantomeno parziale della sessualità umana e non garantisce la trattazione degli aspetti di affettività e accoglienza della vita intesa come valore primario e intangibile” scrivono. “Ci chiediamo a quale titolo l’Arcigay sia abilitata a tenere una lezione sul tema dei metodi anticoncezionali. Siamo preoccupati che gli studenti, in larga parte minorenni, anziché essere accompagnati verso una crescita umana integrale, siano abbandonati all’ennesima campagna propagandistica mirata alla promozione di stili di vita cari alla comunità LGBT”.

Il Consiglio di Istituto del liceo scientifico, ad ogni modo, non ha sollevato alcuna obiezione in merito alle lezioni tenute dall’associazione LGBT.

Leggi   Pisa, consigliere leghista contro coppia gay: 'si baciassero a casa loro'
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...