Millantava di poter convertire gli omosessuali e ora ammette: ‘sono gay’

Scrittore e terapista a lungo impegnato nella ‘conversione’ degli omosessuali, da far ‘tornare’ etero, David Matheson ha fatto coming out.

David Matheson ha trascorso anni della propria vita a cercare di ‘convertire’ gli omosessuali, ‘facendoli tornare’ eterosessuali. Per riuscire nella ridicola e pericolosa impresa ha scritto persino un libro, ‘Becoming a Whole Man’, descritto come una ‘lunga ricerca per comprendere e rispondere alle sfide più difficili che gli uomini devono affrontare dinanzi ad un’indesiderata omosessualità’.

Ebbene Matheson, che ha collaborato anche con centri di ‘riparazione’ dall’omosessualità come il tristemente celebre Journey into Manhood, è alla ricerca di un partner maschile. Ergo, è omosessuale, esattamente come quel Victor Sykes interpretato da Joel Edgerton nell’imminente Boy Erased – Vite cancellate, basato sulla storia vera di Garrard Conley.

A rivelare sui social la repressa omosessualità di Matheson, Rich Wyler, fondatore di Road Less Traveled (originariamente chiamato “People Can Change”) e co-fondatore del Journey Into Manhood. “David … dice che vivere una vita single, da celibe, non è fattibile per lui, quindi sta cercando un partner maschile. È passato dalla bisessualità all’essere esclusivamente gay“.

Un outing in piena regola, che ha costretto Matheson a rilasciare una dichiarazione ufficiale a Truth Wins Out, organizzazione che combatte le teorie riparative, confermando la propria omosessualità e la propria fede cattolica.

Il tempo trascorso in un matrimonio etero e  nel mondo da ‘ex gay’ è stato sincero e una ricca benedizione per me. Ricordo molto spesso con affetto e gratitudine la gioia e l’evoluzione che mi aveva travolto. Ma avevo smesso di crescere, e stavo iniziando a morire. Così ho intrapreso un nuovo percorso di vita che ha già avviato, un processo di crescita completamente nuovo. Non stavo fingendo durante tutti quegli anni. Non sto rinunciando al mio lavoro passato o alla mia fede. Continuo a sostenere i diritti delle persone a scegliere come rispondere alle proprie attrazioni e identità sessuali. Con quella libertà, ora sto scegliendo di perseguire la vita da gay“.

Wayne Beson, di Truth Wins Out, ha sottolineato come le cosiddette terapie di conversione dovrebbero essere messe al bando. Ovunque. Se la terapia di conversione non funziona per autori come David Matheson, che ha scritto persino libri sulla pratica screditata, è ingenuo aspettarsi che funzioni per coloro che leggono pubblicazioni tanto ingannevoli. La terapia di conversione cavalca il senso di colpa e la vergogna per intimidire le persone più disperate e vulnerabili a rinunciare alla propria umanità. Questa è l’ultima prova che la terapia di conversione è una frode per i consumatori “.