Non restare indifferente, combatti l’omobitransfobia: la campagna Arcigay

“L’indifferenza delle persone perbene è la più grande alleata dell’odio”, sottolinea la nuova campagna Arcigay contro l’omo-bi-transfobia.

Domani, 17 maggio, è la Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia, che si celebra dal 2004 il 17 maggio di ogni anno. Per l’occasione Arcigay ha lanciato una nuova campagna nazionale che vede tre persone comuni, schiave dell’omertà. Una non vede, l’altra non sente, l’ultima non parla. Come le tre celebri scimmiette.

Non restare indifferente, combatti l’omobitransfobia“, la frase di lancio, perché a tutti sarà capitato, almeno una volta nella vita, di essere testimone di comportamenti o discorsi pieni di odio verso le persone lesbiche, gay, bisessuali e trans.

Dai luoghi di lavoro alla scuola, dal supermercato alla famiglia, milioni di persone vedono episodi di discriminazione o ascoltano discorsi carichi di offese e disprezzo, talvolta mascherati da battute o scherzo, ma non per questo meno dolorosi per coloro che li subiscono.

L’indifferenza delle persone perbene è la più grande alleata dell’odio“, sottolinea Arcigay. “Se assisti a episodi di violenza fisica o verbale, non fare finta di non vedere o di non sentire, non ti voltare dall’altra parte. Intervieni e manifesta il tuo dissenso verso queste ingiustizie. Combattere le discriminazioni che altre persone subiscono per il loro orientamento sessuale o per la loro identità di genere dipende anche da te. La costruzione di un mondo più inclusivo e più giusto è un dovere di tutt*“.

Ti suggeriamo anche  Napoli, 14enne gay picchiato e ustionato in famiglia