Cosa pensano gli italiani delle persone trans? Il video in occasione del Transgender Day of Visibility

di

#MyVisibilityIsRevolution, la campagna del Gruppo Trans Bologna.

CONDIVIDI
613 Condivisioni Facebook 613 Twitter Google WhatsApp
26001 2

“L’Italia è al primo posto in Europa al pari della Turchia per numero di omicidi e crimini d’odio commessi nei confronti delle persone trans*. In Italia più di 50mila persone trans* attendono una legge che istituisca il reato di omotransfobia e che le tuteli dalla violenza di genere in tutte le sue forme: verbale, emotivo/psicologica, fisica, dinamiche di potere economiche, ecc. Lo stigma e il pregiudizio associato all’immaginario della comunità trans* si traduce in discriminazione non assumendo una persona trans* in azienda senza neppure valutarne le competenze, scegliendo di non affittarle una casa o chiedendole un affitto di molto superiore alle persone cis. Violenza di genere istituzionalizzata per noi è anche la non inclusività nel mondo dello sport (tesseramenti e riconsiderazione degli spazi comuni come per esempio gli spogliatoi) e il fatto di confondere nel 2017 il problema dell’antidoping con la terapia a base di testosterone per il percoso di transizione.”

Questo video fa parte della nuova campagna per il TDoV Transgender Day of Visibility 2017 promossa dal Gruppo Trans Bologna, con tanto di hashtag (#MyVisibilityIsRevolution).

Trovate tutte le info sull’iniziativa >>> QUI

Leggi   Angela Ponce, la modella transgender eletta Miss Universo Spagna
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...