Carlo dei Gem Boy, “non chiedo scusa a Vladimir Luxuria, non ci sto a passare per omofobo”

L'autore della battutaccia di Capodanno ad un concerto di Cristina D'Avena si difende dalle critiche e rivendica la "trasgressività" della propria band.

Carlo dei Gem Boy, "non chiedo scusa a Vladimir Luxuria, non ci sto a passare per omofobo" - vladimi lady oscar - Gay.it
2 min. di lettura

Ha scatenato un vespaio di polemiche il concerto gratuito tenuto a Cerveteri la sera di Capodanno da Cristina D’Avena e dai Gem Boy. Tutta colpa di Carletto, frontman della band, che si è lasciato andare ad una battuta di cattivo gusto nei confronti di Vladimir Luxuria, indignando la mamma di una ragazza transgender, Mariella Fanfarillo (qui da noi intervistata), presente sotto il palco. Cristina D’Avena, dopo ore di accese polemiche, ha chiesto scusa a Vladimir prendendo le distanze da Carlo, che però non ci sta e difende quanto detto e fatto, dalle pagine di “Libero Quotidiano” (via Dagospia).

Non ci sto a passare come omofobo. Tanto per incominciare la battuta era diversa e non certo gratuita. In uno dei tanti siparietti sul palco, fingevo di aver rubato il cellulare a Cristina. Leggevo i vari sms, partendo da Siffredi («Ciao sono Rocco, tuo papà Gambalunga») fino appunto a quello di chiusura su Vladimir, che serviva a lanciare la canzone di Lady Oscar. Il suo finto sms era: “Ciao Cri, sei una grande, potresti dedicarmi Lady Oscar? È un personaggio in cui mi identifico molto anche se io ho la spada più lunga“. Hanno riso tutti. Quando poi è finito lo spettacolo è arrivata questa signora: si è lanciata in un monologo acceso e critico monopolizzando tutto il fine serata e prendendo a male parole anche chi, tra la polizia municipale, la invitava a calmarsi. Alla fine mi ha dato un suo libro, dove racconta la storia di transizione di sua figlia. Se voleva farmi riflettere, poteva scegliere un modo più civile O forse cercava solo visibilità.

“Di questo passo non si può fare ironia su nulla”, ha proseguito Carlo, frontman di una band che da sempre cavalca il politicamente scorretto. “Una battuta non può diventare un manifesto! L’omofobia esiste e va combattuta, ma la signora ha mirato al bersaglio sbagliato: lavoro anche per il canale YouTube Piccole magazine che segue il mondo Lgbt“. “Fare ironia sulle minoranze è un campo minato perché ci sarà sempre qualcuno che si sentirà offeso. Il punto è che non sai mai chi c’è dietro l’ uomo che fa la battuta: se è rispettoso o meno. Per questo io mi permetto di prendere in giro solo le persone che conosco (come Cristina D’ Avena o Vladimir, che è un personaggio pubblico) e solo durante i concerti. Una volta sceso dal palco, il gioco finisce“.

Ma le scuse a Luxuria, che si è detta pronta a duettare con Cristina D’Avena sulle note di Lady Oscar, Carlo non le vuole fare.

Scusarsi vorrebbe dire ammettere di aver sbagliato: sono stato semplicemente me stesso, ho fatto quello che faccio da anni. L’essenza dei Gem boy è la trasgressività. Tra l’ altro sono sicuro che se Luxuria fosse stata al concerto avrebbe riso, rispondendo bonariamente pan per focaccia.

Peccato che Vladimir non fosse presente, e che quella battutaccia non abbia offeso soltanto lei, ma con molta probabilità buona parte della comunità transgender.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Renzo Loi 4.1.20 - 19:02

dove sia l'offesa non lo so. la donna cercava visibilita'.

Trending

Queer Planet, il trailer del doc sugli animali LGBTI+ scatena i conservatori d'America (VIDEO) - Queer Planet Official Trailer - Gay.it

Queer Planet, il trailer del doc sugli animali LGBTI+ scatena i conservatori d’America (VIDEO)

News - Redazione 21.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
"La Nostra Raffaella", sabato sera su Rai1 il tributo alla leggendaria Carrà. Lo spot (video) - La Nostra Raffaella spot - Gay.it

“La Nostra Raffaella”, sabato sera su Rai1 il tributo alla leggendaria Carrà. Lo spot (video)

Culture - Redazione 21.5.24
©AFP

Meryl Streep è nessunə e tuttə noi

Cinema - Riccardo Conte 20.5.24

Leggere fa bene

Lingua e comunità LGBTQIA+

Lingua e comunità LGBTQIA+: non chiamatelo omofobo, è un misomosessuale, perché non è fobia, è odio

Guide - Emanuele Bero 5.12.23
Martina Navratilova sostiene che le donne trans non possano essere lesbiche - Martina Navratilova - Gay.it

Martina Navratilova sostiene che le donne trans non possano essere lesbiche

Corpi - Redazione 1.12.23
donna-transgender-arrestata-hong-kong

Hong Kong, attivista transgender arrestata con un pretesto e detenuta in condizioni disumane

News - Francesca Di Feo 29.2.24
roma-svastica-locandina-manifestazione-trans

Roma, svastica sulla locandina della manifestazione trans* del 18 maggio

News - Francesca Di Feo 14.5.24
giovani-transgender-careggi-genitori-lettera-europa

La disperata lettera all’Europa di 259 genitori di adolescenti transgender per fermare l’attacco del Governo Meloni al Careggi di Firenze

News - Francesca Di Feo 9.2.24
A sin: Giorgia Meloni con Elena Donazzan (è noto che la prima non ami la seconda) - a destra Cloe Bianco

Nessuna pace per Cloe Bianco, Elena Donazzan sarà candidata alle Europee da Fratelli d’Italia

News - Redazione Milano 7.12.23
Napoli, derubata e stuprata ragazza trans: "Ho paura, temo ripercussioni" - stupro - Gay.it

Napoli, derubata e stuprata ragazza trans: “Ho paura, temo ripercussioni”

News - Redazione 15.1.24
J.K. Rowling centro stupri anti-trans* Gay.it

Nuova bufera su J.K. Rowling, accusata di negazionismo dell’Olocausto nei confronti delle persone trans

News - Federico Boni 15.3.24