Vladimir Luxuria, battutaccia durante un concerto: la rabbia di una mamma e le scuse di Cristina D’Avena

Mariella Fanfarillo, mamma di una ragazza transgender, ha denunciato quanto accaduto a Cerveteri, con Cristina D'Avena costretta a scusarsi per la battutaccia di Carlo dei Gem Boy.

Vladimir Luxuria, battutaccia durante un concerto: la rabbia di una mamma e le scuse di Cristina D'Avena - Vladimir Luxuria battutaccia durante un concerto di Cristina DAvena - Gay.it
3 min. di lettura

Primo giorno del 2020 con spiacevole episodio avvenuto a Cerveteri, nel corso di un concerto ad ingresso gratuito di Cristina D’Avena con i Gem Boy.

Bambini e famiglie in piazza, con Lady Oscar immancabile sigla da cantare a squarciagola. Peccato che nel presentarla Carletto dei Gem Boy abbia detto: “Vladimir Luxuria è invidiosa di Lady Oscar, perché ha una spada più lunga“. In piazza gli animi si sono surriscaldati, con la mamma di una ragazza transgender, Mariella Fanfarillo,  infastidita dallo sketch gratuitamente offensivo, a tal punto dall’essere stata tallonata dalla sicurezza e ricoperta di insulti dai presenti. Questo il suo resoconto, a Gay.it.

Noi siamo ad Alatri, siamo andati volutamente a Cerveteri proprio per il concerto di Cristina D’Avena. Io mi sarei aspettata da Cristina, icona del mondo LGBT, una presa di distanza immediata, una volta pronunciata questa battuta. Lei si è dissociata dopo il mio intervento, che è stato anche autorizzato dalle forze dell’ordine.  Siamo state aggredite verbalmente da ragazze e ragazzi, che  ci hanno accusato di aver rovinato lo spettacolo. Dopo aver fatto casino, hanno riferito sia a Carlo che a Cristina quanto stava accadendo, hanno sospeso il concerto per un paio di minuti e formulato delle scuse un po’ raffazzonate. Cristina si è dissociata, sottolineando come non fosse a conoscenza del copione, ribadendo tutto il suo amore per il mondo LGBT. Questo Carlo ha poi rivelato che questa battuta gli sarebbe stata consigliata da un amico gay. Cristina ha voluto incontrare  me e mia figlia, Olimpia, ma la sicurezza ha fatto entrare soltanto Olimpia, che le ha spiegato come non avesse gradito questa battuta. Io non do la responsabilità a Cristina, mi affido alla sua buona fede. Questa non è ironia, è una frase fuoriluogo di una bassezza unica. Chiunque salga su un palco, al di là di un’offesa, perché questi sono spettacoli frequentati più che altro da bimbi e adolescenti, ha il dovere di fare molta attenzione ai messaggi che lancia. Le parole fanno forse ancora più male della violenza. Io mi batto ogni giorno per un linguaggio adeguato, e allora non ci sto davanti a simili scene. Una bimba di 10 anni, che era con noi, ha detto ‘questo è un messaggio sbagliatissimo, non si parla così delle persone’.

 

Olimpia, figlia di Mariella, è stata la seconda ragazza minorenne d’Italia ad aver ottenuto dal tribunale di Frosinone l’autorizzazione al cambio anagrafico senza l’obbligo di operazione come prevede la legge. Cristina D’Avena, contattata dall’AdnKronos, ha così commentato quanto accaduto.

Chiedo scusa a Vladimir per la battuta infelice di Carlo del tutto estemporanea che mi ha lasciata interdetta e dalla quale mi dissocio totalmente. Conosco e stimo Vladimir Luxuria, la contatterò personalmente. Una battuta estremamente infelice ed estemporanea perché nei miei show abbiamo una scaletta musicale ma non un copione, e quando l’ho sentito pronunciare quella frase, sono rimasta basita e l’ho guardato malissimo“. Ho anche rapporti personali con ragazzi che hanno fatto percorsi come quello di Olimpia, che alla fine del concerto è venuta nel backstage e abbiamo parlato. Per questo mi sono molto arrabbiata con Carlo e lo avverto: ‘non fare mai più una battuta del genere perché la prossima volta ti butto giù dal palco‘.

Scuse accettate dalla stessa Vlamidir, che ha così chiuso la polemica via social.

Ero sicura che Cristina prendesse le distanze da quella battuta infelice: la prossima volta Lady Oscar la cantiamo insieme, io e Cristina D’Avena e la nostra spada sarà l’arma dell’allegria.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Renzo Loi 2.1.20 - 21:26

che stronzate. imparare a ridere sopra le battute?e poi si sa che che vladimir guadagno ha il pisello.

Trending

Elezioni europee: "Io Voto! E porto la comunità LGBTIQ+ al voto", la campagna di Arcigay

Elezioni europee: “Io Voto! E porto la comunità LGBTIQ+ al voto”, la campagna di Arcigay

News - Gay.it 28.5.24
Culattone, checca, finocchio e gli altri: origine e storia degli insulti contro i gay - cover insulti - Gay.it

Culattone, checca, finocchio e gli altri: origine e storia degli insulti contro i gay

News - Redazione 28.5.24
Marco Mengoni e Angelina Mango, arriva il duetto

Marco Mengoni duetta con Angelina Mango nell’album “poké melodrama”: svelati tutti gli ospiti

Musica - Emanuele Corbo 27.5.24
Marta Fascina e Marina B. Forza - Italia

Le malignità di Forza Italia: Marta Fascina deve lasciare il partito, ma non finché c’è Marina B.

News - Mandalina Di Biase 28.5.24
Stefano De Martino

Stefano De Martino, da ballerino di Amici a volto di punta della nuova Rai

Culture - Luca Diana 27.5.24
triptorelina-famiglie-incatenate-sede-aifa

Triptorelina, le famiglie si incatenano sotto la sede dell’AIFA per protestare il tavolo tecnico e la sua composizione

News - Francesca Di Feo 24.5.24

Hai già letto
queste storie?

deumanizzat-bambin-trans-ideologia

Deumanizzatǝ: quando la vita di unǝ bambinǝ trans vale meno della propaganda di potere

Corpi - Francesca Di Feo 10.4.24
rishi sunak transfobico

Regno Unito, il premier Rishi Sunak torna alla carica contro la comunità trans

News - Francesca Di Feo 6.12.23
Lingua e comunità LGBTQIA+

Lingua e comunità LGBTQIA+: non chiamatelo omofobo, è un misomosessuale, perché non è fobia, è odio

Guide - Emanuele Bero 5.12.23
flavia-fratello-battuta-vannacci

Flavia Fratello replica bene a Vannacci, ma in passato firmò contro il Ddl Zan e diede spazio alla transfobia delle TERF

News - Francesca Di Feo 7.3.24
Peter Spooner, Rishi Sunak

“Chiedete scusa alle vittime di transfobia!” il padre di Brianna Ghey al primo ministro Sunak

News - Redazione Milano 8.2.24
iraq-donne-trans (2)

Iraq, la strage silenziosa delle donne trans, uccise dai loro familiari per “onore”

Corpi - Francesca Di Feo 20.5.24
Brianna Ghey

Brianna Ghey, colpevoli due sedicenni: gli atroci dettagli dell’omicidio

News - Redazione Milano 23.12.23
giovani-transgender-careggi-genitori-lettera-europa

La disperata lettera all’Europa di 259 genitori di adolescenti transgender per fermare l’attacco del Governo Meloni al Careggi di Firenze

News - Francesca Di Feo 9.2.24