Come ci chiamavano: da omofili a invertiti

L'omosessualità raccontata attraverso la lente del Novecento: depravata, pericolosa, e più dispregiativa che mai.

ascolta:
0:00
-
0:00
come ci chiamavano
balletti verdi (il borghese)
2 min. di lettura

Ancora oggi, più giornali arrancano per raccontare le persone queer con le parole giuste. Che sia recidiva ignoranza o insuperabile pigrizia, un tempo ce la passavamo anche peggio. In una ricerca di Ticino7  curata da Mauro Stanga, i giornali ticinesi del primo Novecento non solo utilizzavano le parole sbagliate, ma riflettevano l’intolleranza dell’epoca, insultando e demonizzando la comunità omosessuale su ogni prima pagina.

Stanga nota come l’omosessualità fosse in principio identificata con qualcosa di “lontano” dal nostro paese, ma sempre associata alla depravazione mentale: già sulla Libera Stampa del 1934, riportando gli eventi della cosiddetta “notte dei lunghi coltelli”, il Fürher e i suoi soldati venivano appellati come “omosessuali degenerati, cocainomani, falliti morali, giovinezza sopravvissuta alla guerra“. Sempre sulla Libera Stampa nel 1949 si parla di “invertiti” in relazione alla retata di quattro persone arrestate dalla polizia di Venezia per “atteggiamenti sospetti” (con tanto di numero civico).

come ci chiamavamo
Eco di Locarno (1960)

Nel 1921 la Gazzetta Ticinese ci chiama “moderni sodomiti” che perpetuano “continue offese alla moralità”, mentre nel 1945, gli incontri notturni di Via Nassa vengono considerati un “letamaio tra persone anormali”.
Si è iniziata l’altra sera con un primo successo (per fortuna!) l’azione repressiva contro il campo vasto (purtroppo!) degli invertiti” scrivono nel 1963, esultando per l’arresto di una coppia di confederati.

In tre lettere risalenti agli anni Sessanta quella contro gli omosessuali è una guerra da combattere in tutta Europa: veniamo ritratti come “maialotti” che si riconoscono al volo grazie a “camicie sgargianti” e “pantaloni attillatissimi“, che ancheggiano presso il Parco Ciani di Lugano – definito “luogo di convegno e covo degli invertiti” – per celebrare i nostri “luridi riti” , manifestare atteggiamenti che “fanno ribrezzo agli uomini normali“, e riducendo l’amore tra uomo e donna una “pratica reazionaria e conformistica”. 

come ci chiamavano
Gazzetta Ticinese (1957)

Negli anni Settanta, le testate riportano le fantomatiche e sempreverdi cure “ripartive” per “guarire” l’omosessualità, ma anche un primo faro di speranza: in un articolo del 1974 sul Corriere del Ticino, Eros Constatini insieme ad altri quotidiani, parla finalmente di numerose organizzazioni a difesa dei diritti delle persone omosessuali, affrontando ill tema con la serietà e il rispetto che ci è stato negato per decadi. I primi piccoli grandi passi per riscrivere la nostra storia da capo, con le parole giuste e una nuova narrazione.

Leggi anche: Fialette puzzolenti, psichiatri, carabinieri, a Sanremo 50 anni fa nasceva la visibilità LGBT in Europa, parla chi c’era

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
©AFP

Meryl Streep è nessunə e tuttə noi

Cinema - Riccardo Conte 20.5.24
Billie Eilish, è uscito il nuovo album "Hit Me Hard and Soft"

Billie Eilish ritrova se stessa e plasma di nuovo il pop alla sua (gigante) maniera

Musica - Emanuele Corbo 21.5.24
Jason Hackett, il conduttore del tg fa coming out in diretta: "Voglio essere autenticamente me stesso" (VIDEO) - Jason Hackett - Gay.it

Jason Hackett, il conduttore del tg fa coming out in diretta: “Voglio essere autenticamente me stesso” (VIDEO)

News - Redazione 22.5.24
Queer Planet, il trailer del doc sugli animali LGBTI+ scatena i conservatori d'America (VIDEO) - Queer Planet Official Trailer - Gay.it

Queer Planet, il trailer del doc sugli animali LGBTI+ scatena i conservatori d’America (VIDEO)

News - Redazione 21.5.24

Continua a leggere

Torino, in 20 aggrediscono la drag La Myss: "È stato di sicuro un attacco a sfondo omofobo" - la myss - Gay.it

Torino, in 20 aggrediscono la drag La Myss: “È stato di sicuro un attacco a sfondo omofobo”

News - Redazione 9.1.24
Viktor Orban - Giorgia Meloni - Ungheria, la legge anti-LGBTI+ ha un impatto devastante sulla nostra comunità

Ungheria, impatto devastante della legge anti-LGBTI+, il rapporto di Amnesty

News - Francesca Di Feo 28.2.24
uganda-carceri-torture-detenut-lgbtqia

Uganda, torture aberranti verso lǝ detenutǝ LGBTQIA+: sanzioni dagli USA

News - Francesca Di Feo 11.12.23
Amedeo Minghi vs. Eurovision e Nemo: "Sodoma e Gomorra da non trasmettere, ha vinto uno con la gonna" (VIDEO) - Amedeo Minghi vs. Nemo - Gay.it

Amedeo Minghi vs. Eurovision e Nemo: “Sodoma e Gomorra da non trasmettere, ha vinto uno con la gonna” (VIDEO)

Musica - Redazione 13.5.24
Harvey Milk

94 anni fa nasceva Harvey Milk, l’uomo che voleva “reclutarci tuttə”

News - Federico Boni 22.5.24
Grecia, l'Alessandro Magno bisessuale di Netflix finisce in parlamento: "Deplorevole, inaccettabile e antistorico" - Alessandro Magno - Gay.it

Grecia, l’Alessandro Magno bisessuale di Netflix finisce in parlamento: “Deplorevole, inaccettabile e antistorico”

Serie Tv - Redazione 21.2.24
Alessandro Magno, il docudrama Netflix sostiene la bisessualità del mitico re di Macedonia - Alessandro Magno - Gay.it

Alessandro Magno, il docudrama Netflix sostiene la bisessualità del mitico re di Macedonia

Serie Tv - Federico Boni 2.2.24
Salerno, aggressione omofoba al grido "ricchi*ne, uomo di merd*, clandestino di merd*” - Omofobia 10 - Gay.it

Salerno, aggressione omofoba al grido “ricchi*ne, uomo di merd*, clandestino di merd*”

News - Redazione 3.5.24