La madre gli aveva consigliato di rivolgersi a uno psichiatra per “guarire”.

Nel 2014 Nazim Mahmood si è suicidato dopo aver fatto coming out con la sua famiglia, di religione musulmana. Il rifiuto da parte della madre è stato tale che ha portato Nazim a lanciarsi dal terrazzo del suo attico, a Londra. In suo ricordo, l’artista Michael Volpicelli ha creato un ritratto di Nazim e Matthew (il suo ragazzo), realizzato in wordart, ovvero l’uso di parole per creare appunto il disegno. Le parole utilizzate da Volpicelli sono parte di un testo che Matthew Ogston ha scritto per raccontare la storia di Nazim.

Nazim aveva una relazione da 13 anni con Matthew Ogston, il quale ha aperto un’organizzazione no profit per aiutare tutti i ragazzi gay che non vengono accettati dalla propria famiglia a causa della religione. “La nostra missione è di non lasciare mai che la religione, qualsiasi religione, si intrometta nell’amore incondizionato tra genitori e figli“. Questo scrive Ogston, nel sito ufficiale della fondazione.

Ti suggeriamo anche  Anthony Bowens, un nuovo coming out per il wrestler: 'sono gay, basta dire che sono bisex' - video
Nazim Mahmood e Matthew Ogston 1/9 Nazim Mahmood e Matthew Ogston
Nazim e Matthew
Nazim e Matthew 2/9 Nazim e Matthew
Nazim e Matthew stavano insieme da 13 anni e volevano sposarsi.
Non accettato dalla famiglia 3/9 Non accettato dalla famiglia
Nazim Mahmood, dopo il suo coming out, non è stato accettato dalla famiglia, di religione mussulmana.
nazim mahmood 4/9 Il disegno per Nazim
Michael Volpicelli ha voluto creare questa opera in onore di Nazim, dopo il suo suicidio.
I lavori di Michael Volpiceli 5/9 I lavori di Michael Volpiceli
L'artista usa le parole per creare i suoi disegni, si chiama wordart...
Parole come messaggio 6/9 Parole come messaggio
...e ha voluto inviare tramite la wordart messaggi positivi, di speranza e di amore.
Il messaggio di Matt 7/9 Il messaggio di Matt
Michael ha utilizzato un testo scritto da Matt in ricordo di Nazim per realizzare il ritratto.
Un particolare 8/9 Un particolare
Si possono leggere le parole omofobia e amore.
Naz and Matt Foundation 9/9 Naz and Matt Foundation
Dopo la morte di Nazim, Matthew Ogston ha aperto la Naz and Matt Foundation, un'organizzazione che aiuta i ragazzi gay non accettati dalle famiglie.