Dal calcio a OnlyFans: la storia di Giorgio Torelli

Era un promessa sul campo e oggi guadagna 9mila euro a mese creando contenuti per adulti.

ascolta:
0:00
-
0:00
2 min. di lettura

Leggendo in giro, il successo di Giorgio Torelli su Only Fans viene definita una ‘rarità al maschile’.

Risveglio dal torpore generale oppure un algoritmo che non è mai andato oltre gli interessi di un maschio eterosessuale medio, perché Torelli è solo uno dei tanti performer che hanno trovato fortuna sulla piattaforma: nato a Pesaro e appassionato di calcio sin da piccolo, dai campi dei dilettanti arriva a giocare con l’Essend Royals, serie B australiana dove porta a casa 13 reti su 15 presenze.

A 28 anni, la storia della giovane promessa del calcio incontra un twist narrativo, quando viene contattato da un’agenzia di modelli: “Ho capito di essere completamente a mio agio davanti all’obiettivo, anche senza nulla addosso” racconta al Fatto Quotidiano.

Il piacere delle foto in déshabillé lo accompagnano gradualmente alla scoperta di Only Fans, non realtà esotica ma piattaforma con 170mila milioni di utenti nel mondo e con potenzialità infinite e imprevedibili.

È così che nel giro di qualche anno l’ex calciatore diventa un performer che guadagna fino a 9mila euro di iscrizioni e oltre 25.2k di mi piace.

Alla faccia di chi dice ‘ora mollo tutto e me ne vado su Only Fans’, Torelli  sottolinea che stare su Only Fans è un lavoro a tempo pieno, e non bastano solo poche ore al giorno quando ci gira: “Sono registrato in tutti i social da Tik Tok a Instagram,da Twitter a Snapchat, perché in questo lavoro è molto importante la visibilità“.

Da chi è composto il suo fanbase? Stando a Torelli – i cui contenuti oscillano tra magliette bagnate, bicipiti che fanno a braccio di ferro con altri modelli, e quell’intramontabile e sempre vendibile verve omoerotica – 90% del suo fanbase è (spoiler) pubblico gay.

La valanga di fedeli iscritti hanno permesso a Torelli di viaggiare per il mondo e stabilirsi fisso a Dubai, tempio dei creator, mantenendosi con uno stile di vita che considera splendido seppur momentaneo: “lo vedo come una sorta di sliding doors. Di sicuro tra qualche anno sarò fuori da questo mondo” dice a Serie d24.

Anche perché, bello tutto, ma il calcio gli manca molto: “Quattro anni fa ho avuto una possibilità di rimettermi in gioco in Australia. Dopo il primo anno però ho deciso di smettere completamente” racconta al Fatto Quotidiano “il calcio in quel Paese è del tutto diverso da quello italiano“.

Mentre intrattiene il suo fedele seguito, il 31enne ha già progetti per un cambio di rotta: “Sto investendo in un brand di gioielli tutto mio” racconta a Serie d24, definendolo il primo step per un nuovo capitolo.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
Non lasciarti sfuggire, intervista a Dimitri Cocciuti: "Il mio romanzo orgogliosamente inclusivo e queer" - Dimitri Cocciuti - Gay.it

Non lasciarti sfuggire, intervista a Dimitri Cocciuti: “Il mio romanzo orgogliosamente inclusivo e queer”

Culture - Federico Boni 19.6.24
Erika Colaianni e la compagna Manuela si sposano

Erika Colaianni e la compagna Manuela si sposano! La proposta di matrimonio durante il concerto di Ultimo – video

Culture - Luca Diana 15.6.24
Calciatori Gay Italia Nazionale Europei 2024

“Uno o due calciatori gay nella Nazionale italiana agli Europei di Germania 2024”

Lifestyle - Redazione Milano 18.6.24
Carmine Alfano, le frasi choc del candidato sindaco di Torre Annunziata: "I ricchi*ni nel forno crematorio" - Carmine Alfano - Gay.it

Carmine Alfano, le frasi choc del candidato sindaco di Torre Annunziata: “I ricchi*ni nel forno crematorio”

News - Redazione 18.6.24
Johan Floderus, diplomatico UE rilasciato dopo 2 anni di prigionia in Iran chiede la mano al fidanzato, il dolcissimo video - Johan Floderus il diplomatico UE rilasciato dopo 2 anni di prigionia in Iran e chiede la mano al fidanzato il dolcissimo video - Gay.it

Johan Floderus, diplomatico UE rilasciato dopo 2 anni di prigionia in Iran chiede la mano al fidanzato, il dolcissimo video

News - Redazione 19.6.24

Leggere fa bene

John Cena è su Only Fans?

Ma John Cena è davvero su Only Fans?

Culture - Riccardo Conte 23.2.24
Jakub Jankto e il coming out: "Non devo più nascondermi, anche con i ragazzi. Ora sono felice" - Jakub Jankto 3 - Gay.it

Jakub Jankto e il coming out: “Non devo più nascondermi, anche con i ragazzi. Ora sono felice”

Corpi - Federico Boni 20.12.23
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
Jakub Jankto coming out

Jakub Jankto: “Agli altri calciatori gay dico di fare coming out. Non abbiate paura, non succede nulla”

Corpi - Redazione 17.4.24
Revenge porn, la legge italiana è un disastro, ecco perché - revengeporn - Gay.it

Revenge porn, la legge italiana è un disastro, ecco perché

News - Francesca Di Feo 7.2.24
Sepoltura coppie gay Mario Seghezzi Martinengo

Il sindaco leghista che apre alla sepoltura congiunta per coppie omosessuali

News - Redazione Milano 5.1.24
chi-segna-vince-jaiyah-saelua

“Chi segna vince”, la storia della prima donna transgender a giocare in una nazionale di calcio

Corpi - Francesca Di Feo 11.1.24
camara-squalificato-omofobia

Il centrocampista Mohamed Camara squalificato dopo aver coperto il logo della campagna anti-omofobia della Federcalcio francese

News - Francesca Di Feo 31.5.24