E se fosse Elly Schlein, “donna che ama una donna”, a guidare il Pd verso un nuovo centrosinistra?

Una donna di sinistra per contrastare una donna di destra. Se non ora, quando?

ascolta:
0:00
-
0:00
Elly Schlein Gay.it Awards partito democratico
Elly Schlein Gay.it Awards partito democratico
3 min. di lettura

“Io non mi ricandiderò, dopo di me spero in una nuova generazione”.

Parole con cui Enrico Letta si è ieri assunto la responsabilità del risultato elettorale di domenica, che ha visto il suo Partito Democratico poco sopra il 19% dei consensi, 2° partito d’Italia dietro Giorgia Meloni e poco davanti il Movimento 5 Stelle targato Giuseppe Conte. Dal momento in cui sono usciti i primi exit poll con Fratelli d’Italia ampiamente in testa, sui social è diventato di tendenza un nome. Elly Schlein, 37enne di Lugano con cittadinanza statunitense e svizzera, europarlamentare eletta nelle liste del PD, passata poi a Possibile nel maggio 2015 fino al giugno 2019 e ora capolista del proporzionale alla Camera nell’unica regione in cui il Pd è rimasto primo partito. Schlein, vicepresidente in Emilia Romagna, sarà per la prima volta in Parlamento, da non iscritta al Pd eppure in tanti vorrebbero che fosse proprio lei, a marzo, a guidare il Partito verso un nuovo centrosinistra, rifondando la sinistra italiana.

The Guardian e Time l’hanno definita “il nuovo astro della sinistra“. Venerdì scorso in piazza del Popolo, per la chiusura della campagna elettorale del Pd, Schlein ha così risposto a Giorgia Meloni e ad un suo celebre slogan:

“Non basta essere donne per aiutare altre donne. C’è una bella differenza tra leadership femminili e femministe. Se decidi di non difendere i diritti delle donne a partire da quelli sul proprio corpo. A partire dall’idea di poter scegliere sul proprio corpo. Sono una donna, amo un’altra donna, e non sono una madre ma non per questo sono meno donna. Perché non siamo uteri viventi ma persone con i loro diritti”.

Nel 2020 Elly ha fatto coming out al cospetto di Daria Bignardi, a L’Assedio, rivelando di essere fidanzata: “Ho avuto diverse relazioni, in passato, ho amato molti uomini e molte donne, in questo momento sto con una ragazza e sono felice, finché mi sopporta“.

In tanti vorrebbero ora Schlein alla guida del Partito Democratico. Una donna di sinistra per contrastare una donna di destra. Imminente premier. Giorgia Meloni. Ma è ovvio che in tanti punteranno alla segreteria Pd, Stefano Bonaccini in testa. Proprio lui, che ha voluto Schlein come sua vice in regione. Un ‘derby’ tutto emiliano con prospettiva sul futuro della sinistra italiana e del suo principale partito progressista.

Figlia di Melvin Schlein, politologo ed accademico statunitense d’origine ebraica aschenazita, e di Maria Paola Viviani, docente italiana, professoressa ordinaria di diritto pubblico comparato presso la facoltà di giurisprudenza dell’Università dell’Insubria, Elly è nipote dell’avvocato antifascista Agostino Viviani, che fu senatore del Partito Socialista Italiano, mentre suo fratello è il matematico Benjamin Schlein.  La sua visione di futuro che vuole condividere con il Paese affronta tre questioni cruciali e intrecciate: conversione ecologica, lavoro dignitoso, redistribuzione contro ogni diseguaglianza. “Una visione che possa finalmente liberare le persone dal bisogno e dalle paure, con la nostra speranza“, ha precisato in campagna elettorale, dando sempre massimo risalto alla questione dei diritti, guardando anche ad una possibile alleanza con i 5 Stelle.

Laureatasi in giurisprudenza, nel 2008 ha partecipato come volontaria alla campagna elettorale di Barack Obama per le elezioni presidenziali statunitensi, bissando nel 2012. Esponente “civatiana”, Elly potrebbe essere il nome da cui ripartire dopo la débâcle del fine settimana, che ha visto l’Italia andare incontro al governo più a destra della sua storia repubblicana.

La stessa Monica Cirinnà, rimasta fuori dal Parlamento, si è augurata un “lavoro di radicale rinnovamento” all’interno del Pd. “Rinnovamento della classe dirigente tutta, ormai davvero logora e giudicata negativamente da questo voto. Il nostro partito ha tante energie giovani, amministratrici e amministratori che ogni giorno si consumano le scarpe. Possono essere la spina dorsale di un progetto nuovo. Ma soprattutto è urgente un rinnovamento delle idee, occorrono scelte coraggiose sulla nostra identità e sul nostro futuro. Con il coraggio di attraversare e agire i conflitti che ci sono, senza ignorarli e senza nasconderli: il congresso sia il momento per affrontarli, con coraggio”.

E chi se non Elly Schlein. E soprattutto se non ora, quando?

E se fosse Elly Schlein, "donna che ama una donna", a guidare il Pd verso un nuovo centrosinistra? - Elly Schlein 1 - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: "La risposta è l'educazione alle diversità" - INTERVISTA - riccardo vannetti - Gay.it

Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: “La risposta è l’educazione alle diversità” – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 17.5.24
Billie Eilish, è uscito il nuovo album "Hit Me Hard and Soft"

Billie Eilish ritrova se stessa e plasma di nuovo il pop alla sua (gigante) maniera

Musica - Emanuele Corbo 21.5.24
Grande Fratello, la 18esima edizione si farà e riparte da Alfonso Signorini. L'annuncio video - Alfonso Signorini - Gay.it

Grande Fratello, la 18esima edizione si farà e riparte da Alfonso Signorini. L’annuncio video

Culture - Redazione 21.5.24
Queer Planet, il trailer del doc sugli animali LGBTI+ scatena i conservatori d'America (VIDEO) - Queer Planet Official Trailer - Gay.it

Queer Planet, il trailer del doc sugli animali LGBTI+ scatena i conservatori d’America (VIDEO)

News - Redazione 21.5.24

Continua a leggere

Barbara Masini Azione Elezioni Europee

Europee 2024, intervista a Barbara Masini di Azione: “Italia peggiorata sui diritti, le famiglie sono tutte uguali”

News - Federico Boni 14.5.24
Elly Schlein

Donne LGBTI+ e politica: pregiudizi, molestie, violenze, così la resistenza patriarcale tenta di dissuaderle

News - Francesca Di Feo 29.3.24
Credit: Steve Russell

Affermazione di genere, il Governo manda gli ispettori al Careggi di Firenze. Zan: “Crociata ideologica e politica”

News - Redazione 24.1.24
Lesbiche di tutta Europa

Lesbiche di tutta Europa sabato a Roma per protestare contro il Governo Meloni: “Anche noi siamo madri”

News - Redazione 25.4.24
Europee 2024, il Pd e Tarquinio. Lui insiste: "Il DDL Zan non mi piace, sulle unioni civili dico "a ciascuno si dia il suo"" - Marco Tarquinio - Gay.it

Europee 2024, il Pd e Tarquinio. Lui insiste: “Il DDL Zan non mi piace, sulle unioni civili dico “a ciascuno si dia il suo””

News - Federico Boni 5.4.24
famiglie omogenitoriali

Governo pronto al ricorso in Cassazione sulla dicitura “genitori” sui documenti dei minori. Informativa di Piantedosi

News - Redazione 10.4.24
Rocco Casalino, insulti omofobi dal ras degli ambulanti Augusto Proietti: "Fr*cio miserabile" (VIDEO) - Il Portavoce di Rocco Casalino 2 - Gay.it

Rocco Casalino, insulti omofobi dal ras degli ambulanti Augusto Proietti: “Fr*cio miserabile” (VIDEO)

News - Redazione 4.3.24
Francia, il ministro della giustizia si scusa per le leggi omofobe passate. Primo via libera al risarcimento - Parigi rainbow Pride - Gay.it

Francia, il ministro della giustizia si scusa per le leggi omofobe passate. Primo via libera al risarcimento

News - Redazione 14.3.24