Enzo Miccio: «Le unioni gay hanno qualcosa in più rispetto a quelle etero!»

«Le coppie gay non cercano di imitare le coppie etero, piuttosto pretendono, come è giusto che sia, di mantenere la propria identità».

Enzo Miccio: «Le unioni gay hanno qualcosa in più rispetto a quelle etero!» - enzo miccio - Gay.it
5 min. di lettura

«Non mi chieda assolutamente: “Enzo, come sto?” Perché mi creda: sarò sincero!» Con questa premessa inizia la mia conversazione con l’uomo che ha rivoluzionato il mondo dei matrimoni in Italia e non solo. Infatti Enzo Miccio, wedding planner di successo e volto di punta di Real Time, con all’attivo cinque libri e un’accademia di consulenza d’immagine ed eventi, è appena rientrato da un importante matrimonio a Miami. La nostra chiacchierata è durata poco più di quarantanove minuti e sarebbe durata ancor meno se il telefono del suo ufficio in Via Borromei 2, a Milano, avesse smesso di squillare. Il pretesto del nostro incontro è scoprire qualcosa in più sul giorno più bello di una coppia gay: sentite cosa ha da dire il massimo esperto in questione sulla scelta degli abiti, sulla location, sul numero giusti d’invitati e sulle tante differenze riscontrate con i matrimoni etero.

L’idea di essere continuamente appellato come il guru dello stile come la fa sentire?

La verità? Non mi piace affatto! Essere definito guru o icona è da sfigati e le dirò: mi crea anche un certo imbarazzo. Mi definirei, piuttosto, come il paladino del buon gusto che, da sempre, va a caccia del cattivo gusto.

Organizza matrimoni per tutti, ma ha mai pensato a come organizzerebbe il suo?

Neanche lontanamente. Sono da sempre uno spirito libero e pensare di organizzare il mio matrimonio, mi fa rabbrividire. Sia ben chiaro: non è una cosa che escludo a priori, ma per il momento non rientra nei prossimi progetti. 

Enzo Miccio: «Le unioni gay hanno qualcosa in più rispetto a quelle etero!» - 14608861 1426435250719068 8421035080132178290 o 1 - Gay.it

Visto che non pensa al matrimonio, posso chiederle se è ancora in coppia?

Sì, sì, ma non me ne voglia: non mi piace parlare della mia vita privata.

Nei ricevimenti che organizza ha mai notato grosse differenze tra le cerimonie gay e quelle etero?

Sì e non poche, ma non tanto nell’organizzazione fine a se stessa, quanto nella felicità che si respira durante la cerimonia. Il mondo gay viene da anni di battaglie e ora si gode, finalmente, il suo riscatto sociale e civile. Nelle cerimonie gay noto una commozione generale che non vedo assolutamente in altre situazioni. 

Qualcuno volgarmente parlava di scimmiottamenti..

Scherza? I miei clienti non hanno mai scimmiottato niente e nessuno. Le coppie gay non cercano di imitare neanche lontanamente le coppie etero, piuttosto pretendono, come è giusto che sia, di mantenere la propria identità. Il loro giorno più bello ha un sapore di conquista che merita di essere valorizzato al meglio.

Il mondo gay, quando si reca in suo aiuto, che richieste le fa?

Richieste normalissime, proprio come quelle del mondo etero. 

Quindi mai niente di bizzarro, tipo elefanti, giraffe e vestiti blu?

Sono fortunato perché di richieste bizzarre ne arrivano davvero poche. Io non sono uno di quelli che dice sempre di no a tutto: mi piace la fantasia e mi piacciono anche i matrimoni a tema, ma non dobbiamo mai dimenticare che abbiamo già un qualcosa di veramente importante da festeggiare in quella giornata. 

Enzo Miccio: «Le unioni gay hanno qualcosa in più rispetto a quelle etero!» - DSC7256 1 - Gay.it
Matrimonio Davide e Giuseppe – Bonassola

E due sposi, nel loro giorno più bello, come dovrebbero vestirsi?

Da sposi! Naturalmente deve regnare il buon senso, ma chi ricorre in mio aiuto già sa che amo la sobrietà, soprattutto quando si parla di rito civile e non religioso. Ad ogni modo consiglio sempre ai maschietti di regalarsi un abito sartoriale che valorizzi la loro fisicità. 

E come se le immagina due donne?

Con due abiti bianchi, semplicissimi. Ho visto qualcosa di poco carino, se devo esser sincero, all’estero. Mi piace il carattere, mi piace l’originalità, la personalità espressa attraverso un accessorio, ma non l’esagerazione. Non posso immaginarmi una sposa, ad esempio, in Comune con un abito bianco a meringa e quattro, cinque metri di strascico. Suvvia..

Qual è il numero giusto di invitati per non sfociare nel ridicolo?

Tutto dipende da come è assortita la coppia. Io ho messo a tavola da diciassette a settecento persone. Il successo dell’evento dipende molto dalla qualità degli invitati. Uno che fa il mio mestiere può organizzare l’impossibile, ma se non ci sono la giusta energia e la giusta gioia, siamo fuori strada.

Eppure lei, qualche anno fa, organizzò il matrimonio della Marini dove c’erano veramente tutti..

Io non ho la bacchetta magica e, grazie a Dio, ho la fortuna di entrare nella vita dei miei clienti in un momento di massima felicità. Da diciassette anni curo il giorno più bello di una coppia e non la loro vita privata. Purtroppo può capitare che non tutto vada per il verso giusto, ma quello non è più il mio lavoro.

Gli invitati, piuttosto, che look devono adottare per non risultare fuori luogo?

Gli invitati non devono mai vestirsi né di bianco né di nero. Il nero non è un colore da cerimonia. Questo è l’ABC. 

Come si sceglie, invece, la location più giusta?

Per la location bisogna prendersi tutto il tempo necessario. Ad esempio è importantissimo che le distanze tra il luogo della cerimonia e quelle della festa non siano troppo distanti. Rischieremmo di perderci qualche zia.

Enzo Miccio: «Le unioni gay hanno qualcosa in più rispetto a quelle etero!» - EM ny - Gay.it

“I gay sono tutti sensibili, sanno vestirsi bene ed hanno quel tocco in più che gli eterosessuali non hanno.” Pensa sia davvero così o sono i soliti cliché dai quali il mondo gay non si separerà mai?

Cliché dai quali il mondo gay spero si separi veramente presto.

La sua amica Lucarelli, in tempi non sospetti, scrisse un post su Facebook dove si diceva stanca di dover prendere insegnamenti da parte del mondo gay su come vestirsi, truccarsi e comportarsi in società. Si è mai chiesto perché dietro un tutorial femminile ci sia sempre un gay?

Questo è generalizzare: io conosco panettieri gay, meccanici gay, idraulici gay che, se vogliamo, con il mondo della bellezza non hanno davvero nulla a che fare. Poi, com’è normale che sia, esistono dei gay che hanno una certa affinità con il mondo della bellezza in generale, ma non è una cosa prettamente omosessuale, anzi. Quanti stilisti etero ci sono in circolazione che vestono una donna meglio di chiunque altro?

Ok, ma sui tutorial non ha proprio nulla da dire?

Beh, spesso i gay sono più scenografici! E che non passi come un’offesa, infondo mi ci son costruito anch’io un personaggio con tutta questa scenografia.

Scenografia?

Sì, ma non fraintenda. Parlo di quell’atteggiamento irriverente, impertinente, ironico e sarcastico, abbinato ad una verve invidiabile e, magari, anche ad un bel look. Ma, in questo caso specifico, parlo di me.

Lei che è famoso per non aver peli sulla lingua, saprebbe dirmi qual è la donna peggio vestita del panorama televisivo italiano?

E perché mai dovrei farlo? Sono un gentiluomo e quando mi capita l’occasione giusta di poter dire la mia, con garbo ed educazione, non mi tiro mai indietro. Sa cosa dico sempre a chi mi chiede: “Enzo, come sto?”

Temo di conoscere la risposta..

Non credo: gli dico sempre di non chiedermelo. Non ho problemi a dirgli di andarsi a cambiare se, a mio avviso, conciata male.

E quella che invece è da sempre impeccabile?

Sono diverse: la Marcuzzi, la Blasi che è stata quest’anno una piacevole scoperta al Grande Fratello Vip, Cristina Parodi, Paola Barale, Nina Zilli. Ce ne sono di donne ben vestite..

E come immagina Maria de Filippi a Sanremo?

Vede: di Maria nessuno ricorda l’abito, ma solo la sua meravigliosa personalità. Spero solo che a Sanremo non cambi il suo modo d’essere. Mi dispiacerebbe se qualcuno snaturasse lo smalto vivo che solo lei ha. 

Lei, assieme a pochi altri, è la punta di diamante di Real Time. C’è della rivalità tra lei e gli altri volti noti?

No, perché tutti sanno che io sono il migliore. Scherzo naturalmente. La cosa che mi rende felice, invece, è che sono il più vecchio, aziendalmente parlando. Dal 2005 io sono ancora lì. Mica male, vero?

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
alessio 17.1.17 - 13:11

Interessante la storpiatura che si fa della lingua italiana pur di inventare situazioni non esistenti in natura; interessante anche come a certi vocaboli, utilizzati in un senso opposto a quello proprio, venga pure dato un risalto abnorme, segno che si avverte il bisogno, ripetendo più volte un certo termine e colorandolo di giallo, di compensare la carenza di qualcosa che non può appartenere a chi fa determinate scelte : IL MATRIMONIO ! MATRIMONIO viene dal latino MATER-MATRIS che significa MADRE !! MATRIMONIO è quindi parola atta a designare l'Unione tra uomo e donna, capace di generare, di rendere MADRE; da qui MATRIMONIO. È pazzesco che si pensi, storpiando la lingua italiana e il senso delle parole, di accaparrarsi di realtà opposte e incomponibili alla propria! Dove può arrivare la ferocia di una cieca ideologia !!!

    Avatar
    Alessio 17.1.17 - 17:10

    Incomponibili? Come i mobili Ikea? Perché non vieni a montare me, maschione?

      Avatar
      Luca 18.1.17 - 13:43

      Wow... siamo giunti al punto in cui Alessio vuole farsi alessio? guarda che le pastiglie vanno prese all'ora giusta se no poi incappi in certi errori ehehehe ;)

    Avatar
    Tipok 17.1.17 - 18:59

    hai ragione Cardinale.... Incompatibili.....Non perdere troppo tempo qui però perche i fedeli hanno bisogno della messa.....E' incompatibile collegarsi in un sito gay e commentare i post e tenere la messa :)

Avatar
alessio 17.1.17 - 12:59
Avatar
EdithM 17.1.17 - 11:55

Nina Zilli ben vestita... oddio, diciamo che indossa dei capi interessanti, ma abbinati in maniera un po a casaccio.

Trending

L'Eras Tour di Taylor Swift è una bellissima illusione: non la capite? - taylor - Gay.it

L’Eras Tour di Taylor Swift è una bellissima illusione: non la capite?

Musica - Riccardo Conte 15.7.24
Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: "Per guardare al futuro insieme a lei" - Laika e Michela Murgia - Gay.it

Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: “Per guardare al futuro insieme a lei”

Culture - Federico Boni 11.7.24
Kylie Minogue a Hyde Park regina di Londra (al fianco di Giuseppe Giofrè) - Kylie Minogue - Gay.it

Kylie Minogue a Hyde Park regina di Londra (al fianco di Giuseppe Giofrè)

Musica - Federico Boni 15.7.24
Lorenzo Zurzolo Prisma La Storia

Lorenzo Zurzolo tra James Franco ne “Gli Squali”, e Martin Scorsese nel film di Julian Schnabel “La mano di Dante”

Cinema - Mandalina Di Biase 12.7.24
Roberto Bolle in vacanza con l'amato Daniel Lee e la sua famiglia - Roberto Bolle in vacanza con Daniel Lee e la sua famiglia - Gay.it

Roberto Bolle in vacanza con l’amato Daniel Lee e la sua famiglia

Culture - Redazione 11.7.24
Chi è Danny Ramirez, che interpreterà l'amante di Joaquin Phoenix nel nuovo film queer di Todd Haynes - Danny Ramirez - Gay.it

Chi è Danny Ramirez, che interpreterà l’amante di Joaquin Phoenix nel nuovo film queer di Todd Haynes

Cinema - Redazione 15.7.24

Leggere fa bene

I Cesaroni 2024

I “Cesaroni” tornano in tv: ecco tutte le ultime indiscrezioni

Culture - Luca Diana 3.7.24
Grande Fratello, chi vincerà secondo i bookmaker? - Grande Fratello 2023 - Gay.it

Grande Fratello, chi vincerà secondo i bookmaker?

News - Luca Diana 3.3.24
Eurovision 2024, prima semifinale da urlo. Trionfo queer tra Grindr, Orgoglio e senso dello spettacolo (VIDEO) - persona non binaria in rappresentanza dellIrlanda ha vestito i colori della bandiera transgender dopo aver - Gay.it

Eurovision 2024, prima semifinale da urlo. Trionfo queer tra Grindr, Orgoglio e senso dello spettacolo (VIDEO)

Culture - Federico Boni 8.5.24
Belén Rodriguez e Diletta Leotta (1)

Rivoluzione in tv: Belén Rodriguez passa a Warner Bros. Discovery. Diletta Leotta sbarca su Canale 5

Culture - Luca Diana 12.7.24
Piero Chiambretti e il suo rapporto con la Comunità queer - Piero Chiambretti - Gay.it

Piero Chiambretti e il suo rapporto con la Comunità queer

Culture - Federico Boni 29.4.24
Cortesie per gli ospiti con Tommaso Zorzi, l'anteprima video. Ecco quando andrà in onda la nuova edizione - Tommaso Zorzi - Gay.it

Cortesie per gli ospiti con Tommaso Zorzi, l’anteprima video. Ecco quando andrà in onda la nuova edizione

Culture - Redazione 18.3.24
Carlotta D'Amico e Erika Colaianni, Io Canto Family

“Io canto Family” celebra l’amore tra due donne: la storia di Erika e Manuela

Culture - Luca Diana 22.5.24
Queen Lear, arriva una serie sulla vita di Amanda Lear - Scaled Image 43 - Gay.it

Queen Lear, arriva una serie sulla vita di Amanda Lear

Serie Tv - Redazione 8.7.24