Gareth Thomas, il rugbista britannico positivo all’HIV accusato di essere “spargitore di AIDS”

Il compagno ha intentato una causa perché Thomas non l’ha informato della sieropositività.

ascolta:
0:00
-
0:00
Gareth Thomas Gay.it
3 min. di lettura

Gareth Thomas è una stella del rugby britannico la cui carriera è arrivata all’apice tra gli anni Novanta e Duemila. Ex capitano del Galles e campione d’Europa con il Tolosa, l’atleta è anche dichiaratamente gay e nel 2013 ha reso nota la sua relazione con Ian Baum. Thomas è però incappato in un tanto enorme quanto grave incidente di percorso.

Lo scorso mese, è giunta ai tabloid inglesi la notizia che Baum stava intentando una causa contro il compagno, chiedendo un risarcimento danni di 150mila sterline. Il motivo? Gareth Thomas è affetto da HIV. Come sappiamo il virus, che in fase avanzata porta all’AIDS, oggi si può, se non ancora curare, quantomeno controllare. Migliaia di persone nel mondo convivono quotidianamente con il virus, che influenza solo in parte le loro vite. È necessario, tuttavia, prendere alcune accortezze. Una di queste sarebbe la cortesia di informare il proprio partner della propria positività, in modo da non diffonderlo ulteriormente.

Gareth Thomas Gay.it
Gareth Thomas, stella del rugby dichiaratamente gay

Questo è stato esattamente ciò che Gareth Thomas non ha fatto. Nonostante affermi che, quando la relazione tra lui e Baum sia iniziata, non aveva ancora contratto il virus, questo è comparso sicuramente dopo. Baum lo ha scoperto per caso, trovando un giorno un pacco di pastiglie chiamate GSK1. Il GSK1 è uno dei farmaci antivirali attualmente in uso per depotenziare la carica virale dell’HIV e tenere sotto controllo il suo aggravarsi.

Nonostante la ricerca continui a fare passi avanti e le conoscenze che possediamo sul virus, sulle sue conseguenze e sul modo di convivervi siano estremamente superiori ai decenni passati, lo stigma che circonda le persone che ne sono affette fatica ancora a svanire. Forse è per questo che, stando alle dichiarazioni di Ian Baum, Gareth Thomas ha assunto un comportamento coercitivo nei suoi confronti, cercando di controllarlo affinché non rendesse pubblica la sua positività.

Gareth Thomas Gay.it
Nel 2019 Thomas ha reso nota la sua sieropositività

Il motivo della cifra imponente richiesta da Baum è che anche lui, dopo la relazione avuta con Thomas, è risultato positivo all’HIV. La correlazione appare innegabile ma la situazione, resa in modo semplice, è questa: Thomas si è giustificato affermando che il compagno non ha mai chiesto informazioni sul suo stato di salute, mentre nel 2020 il rugbista è diventato volto e portavoce di una campagna contro lo stigma dell’HIV (vincendo anche il St Davis Award del Galles per il suo impegno) senza però aver mai reso noto di avere infettato anche il compagno.

Inutile dire che la cosa non è stata presa bene dall’opinione pubblica. Oltre a una carriera nello sport, negli ultimi anni Thomas è infatti diventato anche un volto televisivo e la sua vita è passata nuovamente sotto i riflettori. La reazione alle accuse è stata immediata. Attraverso un tweet l’atleta ha affermato: «Mi hanno sputato addosso per strada, chiamato… spargitore di AIDS, mi è stato detto che dovevo essere rinchiuso, che dovevo morire e molto peggio».

Gareth Thomas Gay.it
Gareth Thomas con il compagno Ian Baum

Ha poi continuato: «Sono a mio agio nella mia posizione e la mia difesa parla da sé. Continuerò a combattere queste accuse e continuerò con orgoglio il mio lavoro di advocacy imperterrito con la stessa passione di sempre».

La sua difesa si basa sul fatto che Baum non gli avrebbe mai chiesto se fosse positivo e che, se l’avesse fatto, non gli sarebbe stato nascosto. Gareth Thomas ha poi anche raccontato di essere stato spinto a parlare della sua sieropositività a seguito di pressioni esercitate da collaboratori e media.

Il processo tra Gareth Thomas e Ian Baum è appena iniziato ma, almeno a livello mediatico, il suo verdetto pare essere già stato emesso. Le dinamiche nei rapporti tra i due sono certamente per lo più sconosciute e solo i diretti interessati conoscono veramente i fatti. Resta l’amarezza del perché Baum si sia convinto soltanto ora di compiere l’azione legale. Ma sappiamo bene che è difficile discernere il giusto e lo sbagliato nelle dinamiche di coppia.

In ogni caso, l’aver tenuto nascosto la propria sieropositività è un gesto che non può non essere giudicato. Non quando un’intera comunità sta combattendo affinché l’esatto contrario accada per arginarne la diffusione.

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Calafiori Gay.it

Riccardo Calafiori, la ‘gioia incontenibile’ per il gol non passa inosservata: “Avvistata la torre di Pisa”

Corpi - Emanuele Corbo 25.6.24
Luca Guadagnino parla di Queer: "È il mio film più personale, ci sono scandalose scene di sesso" - luca guadagnino pesarofilmfest 60 22giu2024 ph luigi angelucci 010 - Gay.it

Luca Guadagnino parla di Queer: “È il mio film più personale, ci sono scandalose scene di sesso”

Cinema - Redazione 24.6.24
Tony D’Elia aka Silvana Della Magliana di Drag Race si è unito civilmente all'amato Federico. Chiara Francini officiante (VIDEO) - Silvana Della Magliana di Drag Race Italia si e unita civilmente allamato Federico - Gay.it

Tony D’Elia aka Silvana Della Magliana di Drag Race si è unito civilmente all’amato Federico. Chiara Francini officiante (VIDEO)

Culture - Redazione 24.6.24
I film LGBTQIA+ della settimana 24/30 giugno tra tv generalista e streaming - film queer 2 - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 24/30 giugno tra tv generalista e streaming

Culture - Federico Boni 24.6.24
Calciatori Gay Coming Out - Rosario Coco di Out Sport spiega perché non bisogna forzare

Calciatori gay in Nazionale, calciatori gay ovunque: perché non bisogna forzare

Lifestyle - Giuliano Federico 20.6.24
Alessandra Valeri Manera Cartoni animati queer

Addio ad Alessandra Valeri Manera, la resistente che ha combattuto per noi bambinə diversə

Culture - Giuliano Federico 24.6.24

Leggere fa bene

Jack Splash, è uscito il primo libro per bambini di Tom Daley - Jack Splash e uscito il primo libro per bambini di Tom Daley 2 - Gay.it

Jack Splash, è uscito il primo libro per bambini di Tom Daley

Culture - Redazione 14.3.24
Jessica Andrade, la lottatrice queer fa suo il record di donna con il maggior numero di vittorie UFC - Jessica Andrade - Gay.it

Jessica Andrade, la lottatrice queer fa suo il record di donna con il maggior numero di vittorie UFC

Corpi - Redazione 16.4.24
Taylor Fritz, accuse di omofobia social. Cosa è successo e la replica del tennista - Taylor Fritz 1 - Gay.it

Taylor Fritz, accuse di omofobia social. Cosa è successo e la replica del tennista

Corpi - Redazione 21.2.24
Lucy Clark nella Storia come prima allenatrice trans del calcio femminile inglese - Lucy Clark - Gay.it

Lucy Clark nella Storia come prima allenatrice trans del calcio femminile inglese

Corpi - Redazione 2.2.24
Brittney Griner, dalla prigione russa al primo figlio con sua moglie Cherelle. Il dolce annuncio social - Brittney - Gay.it

Brittney Griner, dalla prigione russa al primo figlio con sua moglie Cherelle. Il dolce annuncio social

News - Redazione 18.4.24
L'artista marziale Bryce Mitchell istruirà suo figlio a casa perché "a scuola diventerebbe gay" (VIDEO) - Bryce Mitchell - Gay.it

L’artista marziale Bryce Mitchell istruirà suo figlio a casa perché “a scuola diventerebbe gay” (VIDEO)

Corpi - Redazione 24.5.24
Front Runners Milano Prima Running Community LGBTQIA+ in Italia

Cagliari calcio e i suoi tifosi premiati da Arcigay Sport: “Italia in Campo contro l’Omobitransfobia 2024”

Corpi - Francesca Di Feo 22.6.24
Thomas Hitzlsperger e i 10 anni dal suo coming out: "Rifarei tutto esattamente nello stesso modo" - Thomas Hitzlsperger - Gay.it

Thomas Hitzlsperger e i 10 anni dal suo coming out: “Rifarei tutto esattamente nello stesso modo”

Corpi - Redazione 14.2.24