Germania, attivisti LGBTQIA+ chiedono modifica costituzionale a protezione delle persone queer

"Costituzione per tutti" il nome dato all'iniziativa, trainata da una bandiera arcobaleno di 400 metri davanti il parlamento federale tedesco.

ascolta:
0:00
-
0:00
Germania, attivisti LGBTQIA+ chiedono modifica costituzionale a protezione delle persone queer - Germania bandierone rainbow davanti il Parlamento per chiedere protezione costituzionale per le persone queer - Gay.it
2 min. di lettura

L’articolo 3 della costituzione tedesca sottolinea come “tutti gli uomini sono uguali di fronte alla legge“, per poi specificare che “nessuno può essere discriminato o favorito per il suo sesso, per la sua nascita, per la sua razza, per la sua lingua, per la sua nazionalità o provenienza, per la sua fede, per le sue opinioni religiose o politiche. Nessuno può essere discriminato a causa di un suo handicap“.

A mancare, almeno in modo esplicito, sono le persone LGBTQIA+.

Anche per questo motivo nella giornata di ieri decine di attivisti LGBTQIA+ si sono trovati davanti il Bundestag di Berlino, parlamento federale tedesco, con la più grande bandiera rainbow del Paese, lunga circa 400 metri.

Vorremmo richiamare l’attenzione sulla mancanza di protezione costituzionale per le persone queer in Germania e chiedere la modifica dell’articolo 3, paragrafo 3 della Legge fondamentale per la protezione dell’identità sessuale e di genere“, hanno precisato gli organizzatori. Chris*tian Gaa, tra i fautori dell’iniziativa BASIC ACT FOR ALL (GFA), ha poi proseguito.

Quest’anno in Germania il 27 gennaio, giorno di commemorazione delle vittime del nazionalsocialismo, abbiamo commemorato per la prima volta le vittime queer del regime nazista. Le caratteristiche di discriminazione già elencate nell’articolo 3 della Legge fondamentale sono figlie proprio di quella politica disumana e della persecuzione del nazionalsocialismo. Nonostante la loro sistematica persecuzione sotto la dittatura nazista, le persone queer non sono ancora menzionate nell’articolo 3. Dobbiamo cambiarlo. Tutti i partiti democratici sono chiamati a fare questo!”.

Il caso tedesco è particolare, perché va analizzato sul piano federale e su quello statale.

L’articolo 130 del Codice penale tedesco punisce con la detenzione “colui che, in maniera tale da disturbare la pace pubblica, incita all’odio o alla violenza contro elementi della popolazione o lede la dignità di altre persone attraverso insulti o offese”, “prevedendo una pena detentiva o una pena pecuniaria anche per chi commette gli stessi illeciti attraverso la diffusione di opere scritte”. Sebbene il Codice penale non faccia un esplicito riferimento al background omofobico di colui che perpetra il reato, nella definizione data all’articolo 130 rientra anche la discriminazione effettuata in ragione dell’orientamento sessuale. Anche per quanto riguarda le aggravanti non viene esplicitata l’omofobia, limitandosi ad un generico richiamo sulle motivazioni e finalità dell’atto, alle convinzioni e agli intenti del reo. Il più delle volte si fa riferimento a una legge generale “sulla parità di trattamento” che all’articolo uno prevede come scopo “prevenire o eliminare la discriminazione basata” anche su “identità sessuale”.

Nel settore dell’occupazione, dei beni e servizi, la discriminazione sulla base dell’orientamento sessuale o dell’identità di genere è invece illegale in tutta la Germania. Alcuni stati hanno leggi specifiche anti-discriminazione (che includono l’orientamento sessuale e identità di genere), comprese le costituzioni di Berlino (dal 1995), Brandeburgo (dal 1992), Brema (dal 2001), Saarland (dal 2011) e Turingia (dal 1993).

Anche per questo motivo gli attivisti LGBTQIA+ tedeschi chiedono a gran voce una modifica costituzionale che coinvolga anche le persone LGBTQIA+.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Openly (@openlynews)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Grundgesetz Für Alle (@grundgesetzfueralle)

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
GialappaShow, Gigi è Mahmood con i ballerini cileni (VIDEO) - Gigi e Mahmood - Gay.it

GialappaShow, Gigi è Mahmood con i ballerini cileni (VIDEO)

Culture - Redazione 11.4.24
Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia - Bayer Leverkusen - Gay.it

Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia

Corpi - Redazione 11.4.24
Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: "Ti amo immensamente" - heartstopper bradley riches engagement - Gay.it

Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: “Ti amo immensamente”

Culture - Redazione 11.4.24
Marco Mengoni per un noto brand di gioielli

Marco Mengoni è un gioiello, ma la verità è che tutti guardano un’altra cosa

Musica - Emanuele Corbo 10.4.24
Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l'amata Luna Passos (FOTO) - Victoria De Angelis dei Maneskin vacanza romantica e baci social con lamata Luna Passos FOTO - Gay.it

Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l’amata Luna Passos (FOTO)

News - Redazione 9.4.24

Leggere fa bene

elly schlein partio democratico

Abruzzo al voto, Elly Schlein: “Ci battiamo per il diritto delle donne a scegliere del proprio corpo”

News - Redazione 8.3.24
austria-risarcimento-omosessuali

Austria, in arrivo gli indennizzi per le vittime della persecuzione degli omosessuali dopo il 1971

News - Francesca Di Feo 15.11.23
Donatella Versace celebrata con il Game Changer Onor per il suo impegno in difesa dei diritti della comunità LGBTQIA+ - Donatella Versace celebrata con il Game Changer Onor per il suo impegno in difesa dei diritti della comunita LGBTQIA - Gay.it

Donatella Versace celebrata con il Game Changer Onor per il suo impegno in difesa dei diritti della comunità LGBTQIA+

Culture - Redazione 8.3.24
Germania, la Baviera vieta l'uso di un linguaggio inclusivo nelle scuole - non binary power sign 960x640 1 - Gay.it

Germania, la Baviera vieta l’uso di un linguaggio inclusivo nelle scuole

News - Redazione 26.3.24
cgil-tesseramento-alias

Anche CGIL apre al tesseramento alias: “L’accoglienza delle tante diversità non è un qualcosa di facoltativo, ma necessario”

News - Francesca Di Feo 21.1.24
rishi sunak transfobico

Regno Unito, il premier Rishi Sunak torna alla carica contro la comunità trans

News - Francesca Di Feo 6.12.23
graeme-reid-sogi

Difesa dei diritti LGBTIQA+ in Europa: eletto Graeme Reid in SOGI, ecco chi è e di cosa si occupa

News - Francesca Di Feo 20.10.23
famiglie-arcobaleno

Padova, colpo di scena dalla Procura: si può tornare alla Corte costituzionale per difendere l’uguaglianza di tutte le famiglie

News - Redazione 14.11.23