Giorgio Minisini, il campione azzurro del nuoto sincronizzato: “Le mie medaglie contro i pregiudizi”

"Darmi del gay non mi offendeva, ma loro ci mettevano malizia", ha ricordato il 26enne.

ascolta:
0:00
-
0:00
Giorgio Minisini, il campione azzurro del nuoto sincronizzato: “Le mie medaglie contro i pregiudizi” - Giorgio Minisini - Gay.it
2 min. di lettura

Giorgio Minisini, il campione azzurro del nuoto sincronizzato: “Le mie medaglie contro i pregiudizi” - Giorgio Minisini - Gay.it

26enne campione di nuoto sincronizzato azzurro, Giorgio Minisini ha sbancato gli Europei di Roma del mese scorso vincendo 4 ori, da aggiungere ai due ori mondiali vinti a Budapest. In attesa che il sogno olimpico diventi realtà, Minisini è stato ospite di Serena Bortone a Oggi è Un Altro Giorno, ribadendo con orgoglio l’amore per uno sport che fino a pochi anni fa non contemplava gli uomini. Con tutte le conseguenze del caso.

“Non è stato semplice perché non era una cosa che veniva fatta tradizionalmente da ragazzi”
, ha precisato Giorgio, dichiaratamente eterosessuale. “Però quando ho iniziato insieme a me c’era mio fratello, c’era mio cugino e altri quattro ragazzi. Per me erano strane tutte le altre società che non avevano maschi in squadra. Poi dopo sono rimasto solo anche nella mia squadra e ho capito che venivo visto come strano, dagli altri. Il fatto di aver visto trionfare un uomo anni fa negli USA mi ha fatto pensare che prima o poi anche io avrei potuto vivere quell’esperienza. Perché se lui c’era riuscito allora anche io potevo farcela”.

Ribattezzato “sincronetto” dalla stampa nazionale, Minisini ha dovuto mandar giù tante, troppe chiacchiere. “Cosa mi dicevano? Quando fai uno sport con tante ragazze, così come un ballerino o neòla ginnastica artistica, le persone ti mettono etichette. La gente associa quello sport al tuo orientamento e al tuo modo di essere. Quando ero piccolo essere gay era considerata una cosa negativa, ovviamente non è così, ma prima c’era un doppio pregiudizio. Anche se ho sempre pensato che certi pregiudizi rispecchiavano più il pensiero di chi parlava rispetto a me. Darmi del gay non mi offendeva, ma loro ci mettevano malizia. Per molto tempo ho cercato di dimostrare quello che ero“.

Ovvero un campione, per quanto la morbosa curiosità nei confronti dell’orientamento sessuale di Minisini è proseguita. “Le persone avevano sempre il dubbio che fossi gay. Ho avuto una famiglia splendida e aperta e lo stesso vale per la squadra. In entrambi i contesti mi hanno sempre detto che se fossi stato gay non ci sarebbero stati problemi. Questo mi permetteva di superare i giudizi delle persone. I pregiudizi dicono tutto di chi ti punta il dito e nulla di te. Negli anni ho ritrovato qualcuno di quelli che mi deridevano. Mi hanno fatto i complimenti e io sono stato felice”.

Per ora i nuotatori sincronizzati non prenderanno parte alle Olimpiadi di Parigi 2024. Si spera in Los Angeles 2028.

Giorgio Minisini, il campione azzurro del nuoto sincronizzato: “Le mie medaglie contro i pregiudizi” - Giorgio Minisini - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24
adolescente-non-binari-aggressione-oklaoma (1)

USA, Nex Benedict, sedicenne non binariǝ, muore dopo un’aggressione transfobica a scuola

News - Francesca Di Feo 21.2.24
Roberto Vannacci

Roberto Vannacci avrebbe truffato lo Stato secondo l’indagine della procura militare

News - Giuliano Federico 24.2.24
Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out - Lux Pascal e Pedro - Gay.it

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out

News - Redazione 23.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24

Continua a leggere

Siviglia, Lucas Ocampos vittima di molestia. Un tifoso gli mette un dito nel sedere (VIDEO) - Lucas Ocampos - Gay.it

Siviglia, Lucas Ocampos vittima di molestia. Un tifoso gli mette un dito nel sedere (VIDEO)

Corpi - Redazione 6.2.24
Cole e Aiden, la storia d'amore di due campioni del baseball che hanno iniziato a frequentarsi dopo essersi sfidati in campo - Cole e Aiden 2 - Gay.it

Cole e Aiden, la storia d’amore di due campioni del baseball che hanno iniziato a frequentarsi dopo essersi sfidati in campo

Corpi - Redazione 12.10.23
Una mostra sull'omoerotismo nel calcio all'interno dello stadio del Tottenham - JJ Guest Gary and Paul 2023 - Gay.it

Una mostra sull’omoerotismo nel calcio all’interno dello stadio del Tottenham

Corpi - Redazione 5.12.23
Lewis Hamilton, il campionissimo di Formula 1 e strenuo difensore dei diritti LGBTQIA+ sarà un pilota Ferrari - Lewis Hamilton - Gay.it

Lewis Hamilton, il campionissimo di Formula 1 e strenuo difensore dei diritti LGBTQIA+ sarà un pilota Ferrari

Corpi - Federico Boni 2.2.24
Taylor Fritz, accuse di omofobia social. Cosa è successo e la replica del tennista - Taylor Fritz 1 - Gay.it

Taylor Fritz, accuse di omofobia social. Cosa è successo e la replica del tennista

Corpi - Redazione 21.2.24
Amber Glenn prima storica campionessa USA di pattinaggio artistico femminile dichiaratamente queer - Amber Glenn - Gay.it

Amber Glenn prima storica campionessa USA di pattinaggio artistico femminile dichiaratamente queer

Corpi - Redazione 30.1.24
aics-sport-inclusione-intervista-bruno-molea

Da GayCS al tesseramento ALIAS, la storia di AiCS nel promuovere l’inclusione nello sport – Intervista al presidente Bruno Molea

Corpi - Francesca Di Feo 5.1.24
Foto: NPR (Keeley Parenteau)

Maratoneta non binary vince la maratona di New York (ma non riceve il premio)

Corpi - Redazione Milano 23.1.24