Global Black Pride: annunciata l’edizione 2022, per la prima volta in presenza

Ideato nel 2020, dopo due edizioni virtuali a causa della pandemia, il Global Black Pride si trasforma finalmente in una celebrazione in presenza. Festival ed eventi culturali, ma anche dibattiti e conferenze su diritti e discriminazioni della comunità queer nera.

Global Black Pride Gay.it
3 min. di lettura

Per celebrare e dare più spazio alle voci nere all’interno della comunità queer, nel 2020 la GBGMCGlobal Black Gay Men Connectha dato vita al Global Black Pride. Le due edizioni che si sono tenute, l’ultima il 18 giugno 2021, hanno attirato milioni di partecipanti. Celebrazioni ma anche conferenze e dibattiti sulla situazione delle persone LGBTQ+ nere.

Finora l’evento è stato virtuale, ma gli organizzatori hanno annunciato che nel 2022 il Global Black Pride si terrà per la prima volta in presenza. Il team che guida l’evento è emblema della diversità e dell’inclusione, formato da persone provenienti da tutti i continenti: Rikki Nathanson, Kenita Placide, Gerald Garth e Monroe France con l’appoggio di Phyll Opoku-Gyimah, co-fondatore del Black Pride nel Regno Unito. Il presidente Micheal Ighodaro ha così parlato dell’importante evento:

«Global Black Pride è stato fondato per fornire uno spazio a tutte le comunità LGBTQI+ nere di tutto il mondo, per sentirsi viste e ascoltate mentre festeggiamo e centriamo le nostre diversità»

Global Black Pride Gay.it
Le persone queer nere rivendicano la propria voce: arriva il Global Black Pride

«Negli ultimi mesi, il nostro team ha iniziato a costruire le strutture e le strategie che ci aiuteranno a plasmare e sostenere i compiti prefissati. Con questo, siamo impegnati in un movimento inclusivo e di ampia portata che porta tutte le esperienze LGBTQI+ nere e l’equità in prima linea senza rimorsi», ha aggiunto.

Il tema di quest’anno è stato “What About Us”, per sottolineare la delusione e la frustrazione per come la comunità nera queer viene troppo spesso lasciata indietro o dimenticata. In un’azione globale che coinvolge tutte le organizzazioni del pianeta, l’obiettivo è celebrare, affermare e connettere un’intera realtà che il più delle volte rimane senza voce.

«L’obiettivo finale del Global Black Pride è inquadrare, elevare e celebrare le persone nera LGBTQI+ e le culture e le questioni che sono importanti per tutti noi. In tutto il mondo, le persone LGBTQI+ nere aiutano a guidare i movimenti per la giustizia e l’uguaglianza, hanno un impatto smisurato sulla cultura popolare e contribuiscono alle società in cui le nostre esperienze vissute non sono prese in considerazione»

Queste le parole di Phyll Opoku-Gyimah, attivista da anni impegnato contro la discriminazione e favore dei diritti della comunità queer nera in Inghilterra, tra i primi Paesi al mondo ad avere un Black Pride.

Phyll Opoku-Gyimah
L’attivista Phyll Opoku-Gyimah

Nelle prossime settimane verranno annunciati ufficialmente i luoghi e le date del Global Black Pride, che prevedrà festival, sfilate e altri eventi culturali, oltre alla sua conferenza sui diritti umani. L’organizzazione creerà anche un fondo comune per permettere alle persone di tutto il mondo di partecipare, qualora le situazioni economiche non dovessero permetterlo, perché nessuno rischi di perdere la possibilità di celebrare questo dovuto riconoscimento.

Anche in Italia la tematica sta assumendo sempre maggiore rilevanza: in occasione del Black History Month dello scorso Ottobre, Gay.it ha rilasciato un documentario sulla comunità black queer milanese della Gen-Z.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Alessandra Valeri Manera Cartoni animati queer

Addio ad Alessandra Valeri Manera, la resistente che ha combattuto per noi bambinə diversə

Culture - Giuliano Federico 24.6.24
Tale e Quale Show 2024, primi rumor sul cast. Da Federico Fashion Style alle Karma B e Giulia De Lellis - Tale e Quale Show 2024 - Gay.it

Tale e Quale Show 2024, primi rumor sul cast. Da Federico Fashion Style alle Karma B e Giulia De Lellis

Culture - Redazione 24.6.24
Jonathan Bailey per @orlebarbrown

Jonathan Bailey, chi è l’attore gay sulla bocca di tuttə?

Culture - Luca Diana 22.6.24
@milanopride

Perché il Milano Pride non ha madrine e padrini? Le comunità ebraiche queer ci saranno? Intervista

Lifestyle - Riccardo Conte 24.6.24
Calafiori Gay.it

Riccardo Calafiori, la ‘gioia incontenibile’ per il gol non passa inosservata: “Avvistata la torre di Pisa”

Corpi - Emanuele Corbo 25.6.24
Cosa significa Rainbow Washing_

Cos’è il rainbow washing, quali forme assume e come evitarlo

News - Francesca Di Feo 20.6.24

I nostri contenuti
sono diversi

molise pride, 13 luglio 2024

Molise Pride 2024: ad Isernia il 13 luglio

News - Redazione 10.2.24
tuscia pride 2024, 1 giugno a viterbo

Tuscia Pride 2024: a Viterbo sabato 1° giugno

News - Redazione 29.3.24
intervista a umbria pride 2024

“Noi e i diritti siamo inarrestabili”, parola all’Umbria Pride, a Perugia sabato Primo Giugno – intervista

News - Gio Arcuri 29.5.24
parma pride 2024, sabato 18 maggio

Parma Pride 2024: sabato 18 maggio

News - Redazione 18.3.24
Savona Pride 2024: sabato 1° giugno - savonapride 1 - Gay.it

Savona Pride 2024: sabato 1° giugno

News - Redazione 26.3.24
Annalisa madrina del Roma Pride 2024: “Mi riempie di orgoglio come poche cose al mondo” - ANNALISA MADRINA DEL ROMA PRIDE 2024 - Gay.it

Annalisa madrina del Roma Pride 2024: “Mi riempie di orgoglio come poche cose al mondo”

News - Redazione 28.3.24
bergamo pride 2024, intervista

Bergamo Pride 2024, l’intervista: “È importante riconoscere che questo governo sta attaccando la comunità transgender”

News - Gio Arcuri 12.6.24
Mumbai, il primo Pride dopo 4 anni sognando il matrimonio egualitario - VIDEO - Mumbai Pride - Gay.it

Mumbai, il primo Pride dopo 4 anni sognando il matrimonio egualitario – VIDEO

News - Redazione 5.2.24