Difesa dei diritti LGBTIQA+ in Europa: eletto Graeme Reid in SOGI, ecco chi è e di cosa si occupa

A capo di SOGI che si occupa di diritti umani legate all'orientamento sessuale e all'identità di genere.

ascolta:
0:00
-
0:00
graeme-reid-sogi
3 min. di lettura

Il 13 ottobre 2023, Graeme Reid è stato ufficialmente nominato dal Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite come nuovo Esperto Indipendente per l’unità SOGI del Consiglio d’Europa, incaricato di affrontare le questioni di violenza e discriminazione legate all’orientamento sessuale e all’identità di genere.

L’annuncio della nuova nomina è stato calorosamente accolto sia dalla comunità internazionale che da varie organizzazioni attive nella tutela dei diritti umani.

Reid, antropologo e ricercatore originario del Sudafrica, gode di una reputazione notevole tra gli accademici che si occupano di diritti umani, con una professionalità specifica focalizzata sulla difesa dei diritti delle persone LGBTQIA+.

Cosa è la SOGI e qual è il suo ruolo nel Consiglio d’Europa

L’acronimo SOGI si riferisce a “Orientamento Sessuale e Identità di Genere” e rappresenta un concetto cruciale nell’ambito della difesa dei diritti umani. L’Unità SOGI del Consiglio d’Europa è quindi un organo particolarmente significativo in questo contesto, istituito nel 2014 con l’obiettivo di affrontare le questioni legate ai diritti umani che coinvolgono questi aspetti.

L’unità opera sulla base del mandato stabilito dalla Raccomandazione CM/Rec(2010)5, che esorta gli Stati membri a intraprendere misure specifiche per combattere la discriminazione basata sull’orientamento sessuale o sull’identità di genere.

La portata del lavoro svolto dall’Unità SOGI è ampia e variegata. Tra le sue principali funzioni c’è la fornitura di supporto tecnico e competenze agli Stati membri che lo richiedono, con un focus su miglioramenti ai quadri giuridici e istituzionali esistenti.

Questo va di pari passo con il rafforzamento delle capacità del personale amministrativo e delle forze dell’ordine, fornendo loro gli strumenti necessari per un approccio più informato e sensibile ai problemi legati a SOGI.

Oltre a queste attività, l’Unità SOGI si impegna anche nella condivisione di buone pratiche e nella sensibilizzazione su una serie di temi, tra cui il riconoscimento giuridico del genere, l’inclusione delle diversità SOGIESC (Sessuale, Orientamento, Genere, Identità ed Espressione, Caratteristiche sessuali) nei luoghi di lavoro e la lotta contro i crimini d’odio e la discriminazione.

L’unità pone inoltre una particolare attenzione all’intersezionalità, con focus specifici sulle discriminazioni e le violenze che possono colpire gruppi come donne LBT, minoranze etniche LGBTQIA+, richiedenti asilo e rifugiati LGBTQIA+.

Una serie di mansioni e competenze fondamentali, in un periodo in cui i leader del Consiglio d’Europa e dell’UE mettono in guardia sull’arretramento dei diritti LGBTQIA+.

Chi è Graeme Reid, nuovo Esperto SOGI?

Attualmente alla guida del programma per i diritti LGBT di Human Rights Watch, Reid vanta un background professionale eclettico che abbraccia sia il mondo accademico che quello dell’advocacy per i diritti umani.

Reid è riconosciuto come un esperto competente e dedicato, capace di fungere da ponte tra le diverse sfere della società civile e le istituzioni governative e la sua nomina arriva al termine di un rigoroso processo di selezione che ha visto la partecipazione di 23 candidati.

Chi passa il testimone è nientemeno che Victor Madrigal-Borloz, figura importante che ha lasciato un segno profondo durante il suo mandato, gettando luce su una serie di questioni critiche, tra cui la criminalizzazione delle relazioni omosessuali tra adulti consenzienti, l’importanza del riconoscimento legale dell’identità di genere e gli ostacoli all’inclusione sociale. Il suo lavoro ha altresì evidenziato best practice per contrastare la discriminazione, esercitando un impatto positivo su scala globale.

Diverse organizzazioni come ILGA World, ISHR, Outright International e molte altre hanno espresso il loro entusiasmo e le loro aspettative positive per il futuro mandato di Reid. La fiducia riposta nel nuovo Esperto Indipendente è elevata, considerando il suo track record nell’ascolto delle voci dei difensori dei diritti umani e nel suo impegno per i diritti delle persone LGBTQIA+.

Nonostante l’entusiasmo generale, la nomina ha tuttavia sollevato alcune questioni relative alla rappresentanza. Organizzazioni di tutto il mondo hanno espresso rammarico per la mancanza di donne e persone non binarie nella rosa dei candidati.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Chi era Goliarda Sapienza? - Matteo B Bianchi9 - Gay.it

Chi era Goliarda Sapienza?

Culture - Federico Colombo 10.7.24
Nicolas Maupas e Domenico Cuomo nei ruoli di Simone e Mimmo in "Un professore 2"

Un Professore 3, Alessandro Gassman rivela quando inizieranno le riprese

Serie Tv - Redazione 12.7.24
Roberto Bolle in vacanza con l'amato Daniel Lee e la sua famiglia - Roberto Bolle in vacanza con Daniel Lee e la sua famiglia - Gay.it

Roberto Bolle in vacanza con l’amato Daniel Lee e la sua famiglia

Culture - Redazione 11.7.24
L'Eras Tour di Taylor Swift è una bellissima illusione: non la capite? - taylor - Gay.it

L’Eras Tour di Taylor Swift è una bellissima illusione: non la capite?

Musica - Riccardo Conte 15.7.24
Rita Pavone: "Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono" - Rita Pavone - Gay.it

Rita Pavone: “Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono”

Musica - Redazione 11.7.24
Shannen Doherty Addio

Addio Shannen Doherty, sempre al fianco dei fragili, in bilico tra forza e vulnerabilità

Serie Tv - Mandalina Di Biase 15.7.24

Hai già letto
queste storie?

Europee 2024: il Pd candida Marco Tarquinio, ex direttore dell'Avvenire contrario al matrimonio egualitario? - Marco Tarquinio - Gay.it

Europee 2024: il Pd candida Marco Tarquinio, ex direttore dell’Avvenire contrario al matrimonio egualitario?

News - Federico Boni 28.3.24
Foto: Angela Christofilou

L’8 Marzo ci siamo tuttə per tuttə

Corpi - Redazione Milano 7.3.24
Alessandro Zan PD Elezioni Europee

Europee 2024, intervista ad Alessandro Zan: “Faremo l’Europa più politica, Meloni come Orban, Vannacci come il Ku Klux Klan”

News - Federico Boni 15.5.24
TRNASgender Next Generation EU

Affermazione di genere, semplificare i percorsi e superare la legge 164 del 1982: cos’è il progetto T.R.A.N.S. – INTERVISTA

Corpi - Francesca Di Feo 10.4.24
kosovo-diritti-lgbt

Kosovo, il cammino di un paese a maggioranza musulmana verso i diritti LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 4.6.24
Armenia LGBT

Cos’è la Gayropa: “Quasi tutti gli Europei sono gay, noi no!”, così parlano i giovani in Armenia

News - Redazione Milano 8.5.24
L'Unione Europea è la patria dei diritti LGBTQ+, ma sai davvero come funziona? - unione europea gay it 03 - Gay.it

L’Unione Europea è la patria dei diritti LGBTQ+, ma sai davvero come funziona?

News - Lorenzo Ottanelli 8.5.24
meloni orban

Ungheria, condanna del Parlamento Europeo, ma la destra italiana vota contro

News - Redazione Milano 25.4.24