IL CORPO DECORATO

Dal 6 all'8 febbraio, si terrà a Milano il più grande evento europeo su tatuaggi e piercing. Lo celebriamo ricordando la storia della Body Art. E con 33 immagini di maschi tatuati…

IL CORPO DECORATO - tattoo02 - Gay.it
5 min. di lettura

Clicca qui per la galleria di foto di Tatuaggi
MILANO – Andate pazzi per la Body Art? L’idea di decorare il vostro corpo o di ammirare la pelle tatuata del partner non vi dispiace per niente? Allora l’appuntamento per voi è la Milano Tattoo Convention, uno dei più grandi eventi al mondo legati al mondo del tatuaggio e del piercing, che si terrà nel capoluogo lombardo il 6, 7 e 8 febbraio. L’evento, giunto quest’anno alla nona edizione, si preannuncia come straordinario, avendo come protagonisti ben 90 tra gli artisti più importanti del mondo, a disposizione di tutti coloro che desiderano farsi tatuare dai più noti professionisti del settore.

IL CORPO DECORATO - milan conv 2004 - Gay.it

Avvalendosi della collaborazione di Tattoo Life, rivista leader del settore, la manifestazione avrà luogo presso il Centro Congressi Quark Hotel di Milano; oltre a presentare le performance dei 90 tatuatori stranieri di vertice nel mondo, proporrà alcuni eventi collaterali di grande spessore legati ad ambiti culturali diversi: da mostre d’arte a performance, a seminari su tecniche e stili di tatuaggio e sulle norme igienico-sanitarie.
Ma il vero valore della convention sta forse nei tatuatori internazionali che ospita: per gli addetti ai lavori e per gli appassionati si tratta di personaggi ormai noti in tutto il mondo, ma per chi si avvicina al mondo del tatuaggio sarà l’occasione per vedere all’opera i massimi rappresentanti del settore. Vengono dall’America, dalla Germania, dalla Svezia, Olanda e persino dalla Nuova Zelanda. Oltre naturalmente agli italiani.

IL CORPO DECORATO - horitaka - Gay.it

Il concetto della modificazione del proprio corpo è antico e ricco di valenze. Le forme in cui esso avveniva e ancora avviene, sono tante: tatuaggio, scarificazioni, marchi a fuoco e piercing, fino alle modifiche corporali estreme come l’allungamento del collo, dei lobi delle orecchie, o il restringimento del giro vita, dei piedi, del cranio, la circoncisione maschile e femminile o la limatura dei denti. Se tutto ciò ci può sembrare da “primitivi” in senso negativo, basta dare un’occhiata agli stravolgimenti che noi “civili” uomini moderni facciamo alle regole di madre natura: body building, steroidi, diete estreme, tinture, raggi UVA, chirurgia plastica, lifting, permanenti, trucco etc. Quello che su cui la cultura del tattoo vuole riportare l’attenzione, è il legame spirituale con il nostro corpo: manca la magia del rito, manca un significato più profondo che non sia bellezza a tutti i costi.

IL CORPO DECORATO - tattoolife34 - Gay.it

A questo proposito, chi teme il dolore provocato da questi interventi, dovrebbe approfondire l’importanza della componente della sofferenza, che segna una netta spaccatura tra il tatuaggio odierno, di stampo occidentale, e quello del passato, diffuso in Asia, Africa ed Oceania. In tali contesti l’esperienza del dolore, che da noi viene rifiutata, è fondamentale, in quanto avvicina l’individuo alla morte e la sopportazione del dolore diventa esorcizzante nei confronti della stessa.
Le tecniche attuali, tuttavia, garantiscono la totale assenza di dolore nel processo del tatuaggio: se nella tecnica samoana, per ora non rappresentata in Italia, si introduce l’inchiostro sotto la pelle per mezzo di un bastoncino cavo e appuntito, che provoca un notevole dolore, e in quella giapponese gli aghi vengono fatti entrare nella pelle obliquamente, con minor violenza, ma comunque in modo abbastanza doloroso, la tecnica americana ricorre ad una macchinetta elettrica ad aghi, che determina sensazioni calde, vibranti, ma non dolorose.

IL CORPO DECORATO - tattoo03 - Gay.it

Se vi incuriosisce la storia del tatuaggio, possiamo partire dalla parola, che ha origine polinesiana, in particolare tahitiana, e che deriva dal vocabolo “tatau”, traducibile con “marcare con segni”. La zona ritenuta più ricca di tatuaggi, sia per quanto riguarda la quantità che la complessità dei disegni, è l’Oceania, dove l’uso del tatuaggio è sopravvissuto fino ai giorni nostri. In Europa il tatuaggio era diffuso già in epoca preistorica e sembra che la sua funzione fosse principalmente terapeutica e curativa. Fu utilizzato anche dai Greci e dai Romani per indicare l’appartenenza ad una classe bassa o ad alcune categorie sociali: schiavi, prigionieri, disertori e stranieri. Particolare è il rapporto tra la religione cristiana ed il tatuaggio: inizialmente esso costituiva per i primi fedeli perseguitati un simbolo religioso e l’espressione di una fede osteggiata. Un cambiamento si ebbe nel 787 d.C., quando Papa Adriano ne proibì l’uso con un divieto che, poi, rimase a lungo.

IL CORPO DECORATO - tattoo01 - Gay.it

Con il ‘900, il tatuaggio non è più considerato espressione di libertà ed arte, ma di anti-socialità, arretratezza e disordine morale, forse a causa della diffusione del tatuaggio all’interno di ceti bassi, tra marinai, soldati, malavitosi e carcerati. Il ritorno del tatuaggio, negli anni ’60, richiama alla mente la ribellione e la trasgressione: con i “punk” ed i “bikers”, negli anni ’70 e ’80, il tatuaggio diventa uno degli elementi cosiddetti “contro”, cioè simbolo di contrapposizione. Il desiderio di tatuaggio, esploso negli anni ’90 insieme con il diffondersi di riviste e centri specializzati, non sembra portare con sé ribellione e rabbia, ma si pone piuttosto come una scelta di stile di vita personale.

IL CORPO DECORATO - moo - Gay.it

Oltre al tatuaggio, un’altra forma di modifica corporale molto di moda è il piercing, una forma di body art conosciuta attraverso i secoli e le varie culture, e riscoperta e accettata con entusiasmo anche ai giorni nostri. Inizialmente, la pratica del piercing in occidente si è diffusa negli ambienti gay sado-maso di N.Y. e San Francisco; ora invece è una pratica molto affascinante, priva di violenza e volgarità, ricercata da tutti. E’ sempre stato un segno di distinzione molto forte e destinato a pochi eletti, come nell’antico Egitto, dove il piercing era riservato esclusivamente ai reali e proibito alla gente comune. Al giorno d’oggi i vari piercing, anche quelli sui genitali, sono stati accettati. Si potrebbe pensare che chi si fa “bucare” i genitali o i capezzoli sia essenzialmente un masochista o un pazzo, ma tutte le persone che si sottopongono a questa pratica non possono essere “etichettate” adeguatamente, con un semplice stereotipo.
Una delle ultime tendenze nella modificazione del corpo è il branding, che arriva dalla Germania. Si tratta di una marchiatura, cioè di farsi imprimere un disegno o una scritta sulla pelle con uno stampo di acciaio rovente; sulla parte marchiata rimangono in rilievo cicatrici che formano simboli, lettere o numeri. Esiste poi lo scaring o scarificazione, che consiste nel tagliare la pelle per creare cicatrici in rilievo lungo un tracciato precedentemente disegnato.

Milano Tattoo Production in collaborazione con Tattoo Life
presenta
MILANO TATTOO CONVENTION
9a edizione
6.7.8 FEBBRAIO 2004
Centro Congressi Quark Hotel
Via Lampedusa 11/A – MILANO
90 tatuatori di fama internazionale
e inoltre
performance di art fusion organizzata da Paul Booth
3D art by Marco Firinu
The Woodden Project
conferenze e seminari

orari:
Venerdì dalle 15.00 alle 24.00
Sabato dalle 12.00 alle 24.00
domenica dalle 12.00 alle 22.00
INGRESSO 1 GIORNO € 15
per ulteriori informazioni: www.milanotattooconvention.it
Clicca qui per la galleria di foto di Tatuaggi

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24
Mahmood: "Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi"

Mahmood: “Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi”

Musica - Emanuele Corbo 22.5.24
triptorelina-famiglie-incatenate-sede-aifa

Triptorelina, le famiglie si incatenano sotto la sede dell’AIFA per protestare il tavolo tecnico e la sua composizione

News - Francesca Di Feo 24.5.24
Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
L'artista marziale Bryce Mitchell istruirà suo figlio a casa perché "a scuola diventerebbe gay" (VIDEO) - Bryce Mitchell - Gay.it

L’artista marziale Bryce Mitchell istruirà suo figlio a casa perché “a scuola diventerebbe gay” (VIDEO)

Corpi - Redazione 24.5.24
Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: "Solo l'amore conta" - Bari il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme - Gay.it

Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: “Solo l’amore conta”

News - Redazione 24.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

locali gay a genova 2023/2024

Genova queer friendly. Locali, saune e movida LGBTQ+ della città ligure

Viaggi - Redazione 2.1.24
Meryl Streep Palma d’Oro onoraria al Festival di Cannes 2024 - Meryl Streep Palma dOro onoraria al Festival di Cannes - Gay.it

Meryl Streep Palma d’Oro onoraria al Festival di Cannes 2024

Viaggi - Redazione 3.5.24
san-valentino-san-marino (4)

San Marino: un San Valentino di fascino e intimità, tra storia medievale e natura incontaminata

Viaggi - Francesca Di Feo 22.1.24
locali gay lecco como 2023 2024, guida completa

Lago di Como e Lecco: guida ai locali, eventi e luoghi queer friendly

Viaggi - Gio Arcuri 3.1.24
gran-canaria

Gran Canaria: paradiso tutto da scoprire tra escursioni, diving e yoga sulla spiaggia

Viaggi - Francesca Di Feo 21.5.24
milano gay friendly

Locali gay a Milano 2024: la guida completa alla movida LGBTQ+ milanese

Viaggi - Gio Arcuri 15.1.24
mood club, locali gay in sardegna, locali gay a cagliari

Guida 2024 alla Sardegna queer: locali, serate, eventi ed associazioni LGBTIQ+ tra Cagliari, Sassari e La Maddalena

Viaggi - Redazione 4.4.24
locali gay a verona

Locali, eventi e serate queer friendly a Verona

Viaggi - Redazione 12.1.24