Kung Fu Panda: Fabio Volo massacra Mario Adinolfi su Radio Deejay

Senza peli sulla lingua il doppiatore del personaggio principale del film contro Adinolfi

Kung Fu Panda: Fabio Volo massacra Mario Adinolfi su Radio Deejay - volo adinolfi base 1 - Gay.it
2 min. di lettura

Se c’è qualche cattolico che si è sentito offeso, può cambiare canale ed andarsene a fanc***!“. Parte bello carico Fabio Volo stamani su Radio Deejay, a proposito della polemica sul Kung Fu Panda 3, il film che sarà nelle sale cinematografiche il prossimo 17 marzo, dove emerge che il panda protagonista, Po, è stato cresciuto dal padre biologico e da quello adottivo. Fabio Volo, stamani su Radio Deejay, torna sulla polemica definendo i cattolici integralisti dei “trogloditi” e specificando che su questo tema non si arrabbia semplicemente: “mi incazzo!“, dichiara senza termini alla co-conduttrice.

Kung Fu Panda: Fabio Volo massacra Mario Adinolfi su Radio Deejay - volo adinolfi - Gay.it

Poi, arriva l’intervista all’immancabile Mario Adinolfi che ieri, dal suo profilo Facebook e poi dalle frequenze di Radio Maria, lo aveva attaccato: “Volete capire come si fa il lavaggio del cervello gender ai bambini? Ad esempio con il protagonista di Kung Fu Panda che ha due papà”, aveva sostenuto l’esponente cattointegralista. “Tu lo hai fatto per farti pubblicità“, attacca subito Fabio Volo, che poi, appurato che Adinolfi non aveva visto neppure il film, gli dice che poteva aspettare di vederlo prima di esprimere giudizi. A quel punto Volo gli racconta la storia e gli spiega che i due padri non potendo “accoppiarsi” non potevano neppure averlo concepito: “cosa doveva fare lo sceneggiatore? quale dei due padri doveva ammazzare? quello biologico o quello adottivo?“, gli chiede provocatoriamente Fabio Volo.

Kung Fu Panda: Fabio Volo massacra Mario Adinolfi su Radio Deejay - Kung Fu Panda 3 base - Gay.it

Ed ancora: “eppure lo hai letto anche tu il Vangelo, con Gesù figlio della Vergine Madre rimasta incinta senza avere rapporti carnali…. E’ vangelo questo”, gli dice Fabio Volo ed Adinolfi si surriscalda, definendolo blasfemo ed inistendo che il tema è la comunicazione di Kung Fu Panda, non certo altro. L’intervista si conclude poi in malo modo, con Volo che accusa Adinolfi di avere “delle patologie che hanno trovato nella religione una casa confortevole” ed invitandolo a farsi “curare con dei psicofarmaci perché non puoi seriamente pensare che uno che cresce un figlio non può essere suo padre”. Ed ancora: “tu ti nascondi dietro ad una religione perchè devi curarti di patologie… io sono più malato di te, non sono sano, ma non faccio proclami alle persone“, insiste Fabio Volo.

Insomma, mitico Fabio Volo, che massacra radiofonicamente Mario Adinolfi. Per due panda. Ed il loro simpatico, imbranato e coraggioso figlio Po.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
6aleph 18.3.16 - 6:54

speriamo che la specie in estinsione sia quella di adinolfi, bagnasco, lega casapound, giovannanardi, gandolfetto gasparro, razzi etc... , e non il panda

Avatar
Baron Antonio Massimo Massa 15.3.16 - 15:22

Vuole solo pubblicita' il grassone.

Avatar
nakki 15.3.16 - 15:14

Che i cattolici, come Adinolfi, parlino di lavaggio del cervello ai bambini è ridicolo...Battezzano i loro a pochi mesi, li riempiono di fantasie dalla nascita in poi, seguino sacramenti e via cantando, senza che i piccoli possano scegliere ne decidere, e quando i figli, finalmente maggiorenni e liberi, decidono di andarsene per la loro strada, dopo anni di indottrinamento, li ricattano col senso di colpa.... Giú le mani dai bambini .. altro che gender.....

Avatar
Mauro Magoelite Casotti 15.3.16 - 14:18

Il punto di vista di Adinolfi è poco condivisibile, psicologia alla mano, ma ha una sua logica se sei un conservatore e hai una visione tradizionalista delle cose. Secondo me non sta ne in cielo ne in terra che un conduttore chiami un ospite (il cui pensiero si conosce benissimo) a dire la sua (peraltro con pacatezza) e lo aggredisca e mandi a fanculo ogni 2 secondi, interrompendolo e impedendogli di finire tutti i periodi. Più che "mitico" mi pare violento, almeno quanto certe affermazioni farneticanti di Adinolfi. Essere laici e progressisti significa non negare a nessuno la propria opinione, Voltarie insegna, come hanno fatto in celebri dibattiti Bertrand Russel prima, richard dawkins o il nostro Odifreddi poi.

Trending

Sergio Mattarella 17 maggio giornata internazionale contro omofobia transfobia bifobia

17 maggio, Mattarella contro l’omobitransfobia: “Non è possibile accettare di rassegnarsi alla brutalità”

News - Redazione 17.5.24
L'Unione Europea è la patria dei diritti LGBTQ+, ma sai davvero come funziona? - unione europea gay it 03 - Gay.it

L’Unione Europea è la patria dei diritti LGBTQ+, ma sai davvero come funziona?

News - Lorenzo Ottanelli 8.5.24
Nemo The Code significato e come è nata

Nemo, il magnifico testo non binario di “The Code” è nato così: ecco cosa racconta davvero

Musica - Mandalina Di Biase 13.5.24
Bridgerton, la showrunner Jess Brownell annuncia l'arrivo di una storia d'amore queer - BRIDGERTON 302 Unit 00627R - Gay.it

Bridgerton, la showrunner Jess Brownell annuncia l’arrivo di una storia d’amore queer

Serie Tv - Redazione 16.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Francesco Cicconetti, l'Università di Urbino gli riconosce l'identità di genere anche sul diploma - Francesco Cicconetti - Gay.it

Francesco Cicconetti, l’Università di Urbino gli riconosce l’identità di genere anche sul diploma

News - Redazione 17.5.24

Continua a leggere

Sentenza Bari due mamme Gay.it

Tribunale di Roma, sì alla trascrizione del certificato estero con due mamme

News - Redazione 26.2.24
Tommy Dorfman alla regia del live action di Laura Dean continua a lasciarmi, graphic novel queer - Laura Dean continua a lasciarmi - Gay.it

Tommy Dorfman alla regia del live action di Laura Dean continua a lasciarmi, graphic novel queer

Cinema - Redazione 13.12.23
San Lazzaro di Savena, la sindaca Conti registra il figlio di PierFilippo e Nino: "Non potevo restare indifferente" - San Lazzaro di Savena la sindaca Conti registra il figlio di PierFilippo e Nino - Gay.it

San Lazzaro di Savena, la sindaca Conti registra il figlio di PierFilippo e Nino: “Non potevo restare indifferente”

News - Federico Boni 14.12.23
Anthony Rapp e suo marito Ken Ithiphol sono diventati di nuovo papà - Anthony Rapp - Gay.it

Anthony Rapp e suo marito Ken Ithiphol sono diventati di nuovo papà

News - Redazione 30.11.23
Elon Musk: "Chiedo ai gay di avere figli per il proseguimento della civiltà". Per la gioia di Meloni e Salvini - Giorgia Meloni a Montecitorio con Elon Musk - Gay.it

Elon Musk: “Chiedo ai gay di avere figli per il proseguimento della civiltà”. Per la gioia di Meloni e Salvini

News - Redazione 25.3.24
Buone notizie Italia 2022 Gay.it

Padova, Tribunale respinge ricorso della Procura contro le famiglie arcobaleno

News - Redazione 5.3.24
alessia-crocini-paolo-mieli-nichi-vendola-gpa

“Parole di Paolo Mieli vergognose”, la reazione di Alessia Crocini dopo l’attacco a Vendola

News - Francesca Di Feo 28.11.23
Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: "Un sogno diventato realtà" - Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri genitori - Gay.it

Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: “Un sogno diventato realtà”

Culture - Redazione 23.4.24