“Lesbica schifosa ti dovrebbero ammazzare”, e le dà una testata. Aggressione omofoba a Catanzaro

Ennesima aggressione omofoba. Questa volta ai danni di una donna, in provincia di Catanzaro.

“Lesbica schifosa ti dovrebbero ammazzare”, e le dà una testata. Aggressione omofoba a Catanzaro - Omofobia 8 - Gay.it
2 min. di lettura

Ancora un’aggressione omofoba, questa volta in arrivo dalla Calabria. Vittima una donna iscritta e militante di Rifondazione Comunista. A darne notizia il partito stesso.

La sera di giovedì 20 maggio Silvana, la vittima, si trovava a casa sua a Vallefiorita, in provincia di Catanzaro. Silvana stava fumando una sigaretta sul terrazzo della sua abitazione ed era al telefono con la compagna Marzia (iscritta PRC in un circolo della Federazione di Livorno), quando si è sentita rivolgere da parte di un vicino di casa violente offese: “puttana, troia! che te la fai con tutti” e “lesbica, schifosa puttana! Ti dovrebbero ammazzare!”. Dopo avere raggiunto il vicino e chiesto conto delle offese, Silvana ha ricevuto una testata sul volto che le ha procurato rottura del naso e trauma cranico.

Marzia era sempre al telefono ed ha ascoltato anche quello che è successo dopo, cioè il tentativo da parte dell’aggressore di impedire a Silvana di chiamare i Carabinieri. Avvertiti, i Carabinieri sono intervenuti per sedare la situazione e Silvana, con il supporto di Marzia, ha avuto il coraggio di denunciare l’accaduto il giorno seguente. Questo resoconto è quanto è stato verbalizzato alle forze dell’ordine. Il giorno dopo Silvana ha dovuto sporgere una seconda denuncia, questa volta contro ignoti, perché la sua autovettura aveva subito anche un atto di sabotaggio con il taglio di alcuni tubi.

La testata online catanzaroinforma.it ha pubblicato la notizia riportando erroneamente che i fatti sarebbero avvenuti nella piazza del paese e, che i carabinieri di Squillace stanno indagando e valutando tutte le ipotesi perché la ragione dell’aggressione potrebbe essere altra rispetto all’odio omofobo. Avremmo voluto attendere qualche giorno prima di rendere noti i fatti per lasciare del tempo a Marzia e sopratutto a Silvana di riprendersi dal trauma subito, ma l’atteggiamento vago ed omertoso di queste prime indiscrezioni ci spinge a voler far luce e rendere noti i fatti nella loro interezza. Il motivo dell’avversione verso Silvana potrebbe anche avere un’altra origine, ma l’aggravante di odio nei confronti di una donna lesbica è innegabile ed il referto dell’aggressione e la testimonianza di Marzia che ha assistito telefonicamente a tutta la situazione stanno a dimostrarlo. Rifondazione Comunista, in Calabria, sta offrendo sostegno psicologico ed ha attivato una rete di associazioni a tutela di Silvana alla quale va la nostra vicinanza e solidarietà per l’attacco subito.

E’ imperativo approvare al più presto il DDL Zan, non perché sia perfetto o perché capace di evitare che episodi del genere non accadano più, ma per dare un segno di mutamento culturale e di rispetto in tutti i Comuni d’Italia, ma sopratutto affinché tutti i cittadini e cittadine di qualsiasi orientamento sessuale o identità di genere possano sentirsi cittadini tutelati dallo Stato a tutti gli effetti ed al pari di chi ancora si pemette di aggredire e gridare “lesbica schifosa” pensando che questo sia normale o peggio giustificabile“, concludono Francesco Renda, Alessandro Favilli e Pino Scalpelli di Rifondazione Comunista.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Evans, Keoghan, Bailey e altri - Specchio 8 - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Evans, Keoghan, Bailey e altri

Culture - Redazione 23.2.24
John Cena è su Only Fans?

Ma John Cena è davvero su Only Fans?

Culture - Riccardo Conte 23.2.24
Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24
Olivia Rodrigo in bad idea right? (2023)

Olivia Rodrigo è la rockstar (e attivista) che meritiamo: il suo Guts Tour contro le leggi anti-aborto

Musica - Riccardo Conte 26.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24

Hai già letto
queste storie?

omofobia

Foggia, minacce di morte e botte al figlio gay di 20 anni. Arrestato padre 57enne

News - Redazione 25.9.23
canada

Canada, avviso ai canadesi LGBTQIA+ sui rischi nel viaggiare negli USA causa leggi omobitransfobiche

News - Federico Boni 1.9.23
burkina-faso-lgbt-africa

Africa, in Burkina Faso il filorusso Traorè vieta le trasmissioni LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 28.8.23
"Non vogliamo lesbiche in squadra": la furia dei conservatori turchi non scalfisce la pallavolista Ebrar Karakurt - ebrar karakurt turchia omofobia - Gay.it

“Non vogliamo lesbiche in squadra”: la furia dei conservatori turchi non scalfisce la pallavolista Ebrar Karakurt

Corpi - Francesca Di Feo 23.9.23
pro-vita-manifesti-como-brescia

Pro Vita e Famiglia, nuovi manifesti “anti-gender” a Como e Brescia: la risposta di Arcigay

News - Francesca Di Feo 6.1.24
arcobaleno rainbow

Treviso, marmista licenziato perché gay fa causa all’azienda

News - Francesca Di Feo 29.11.23
io che amo solo te

Io che amo solo te: una storia d’amore al teatro, come antidoto alla paura

Culture - Riccardo Conte 17.11.23
salerno scritta omofoba

Salerno, il Comune copre la scritta omofoba: “Le differenze sono ricchezza”

News - Redazione Milano 30.8.23