Marsha P. Johnson, la sua statua sostituirà quella di Cristoforo Colombo

Anche la sua città natale, Elizabeth, in New Jersey, celebra l'icona Marsha P. Johnson.

Marsha P. Johnson, la sua statua sostituirà quella di Cristoforo Colombo - 2500 - Gay.it
Marsha P. Johnson, attivista e favolosa
2 min. di lettura

Non solo il primo parco statale dedicato ad una persona transgender afroamericana. Marsha P. Johnson, icona LGBT, verrà celebrata anche con una statua, che prenderà forma vicino al municipio della sua città natale, Elizabeth, in New Jersey. La statua di Marsha P. Johnson, la prima dedicata ad una persona transgender, sostituirà quella dedicata a Cristoforo Colombo, per molti americani simbolo di colonialismo e razzismo. Parola de LaRepubblica.

Giorni fa il governatore dello Stato di New York aveva annunciato l’intitolazione di un parco cittadino della Grande Mela: “Marsha P. Johnson è stata una dei primi leader del movimento LGBTQ e solo ora sta ottenendo il riconoscimento che merita. Dedicarle questo parco statale e installare opere d’arte pubbliche che raccontino la sua storia, garantirà la sua memoria e il suo lavoro per l’uguaglianza“.

28 anni fa la morte della Johnson, ancora oggi avvolta nel mistero. Il suo corpo venne trovato senza vita nel fiume Hudson. Insieme a Sylvia Rivera, Marsha P. Johnson prese attivamente parte alla leggendaria ribellione del 1969, davanti al bar Stonewall, per poi co-fondare la Street Transvestite Action Revolutionaries (STAR), gruppo nato per aiutare le giovani drag queen senzatetto, le donne lesbiche e le persone transessuali.

Poco dopo il Pride del 1992, la notizia della sua morte. La polizia chiuse rapidamente il caso, etichettandolo come suicidio. Ma gli amici e conoscenti di Marsha, icona LGBT in tutto il mondo, non hanno mai creduto a questa tesi. Non a caso la sua testa riportava “un’enorme ferita“. Marsha andava in giro a raccontare che la mafia la voleva morta. Mafia, va ricordato, che all’epoca gestiva i bar gay della Grande Mela, Stonewall Inn in testa. Il corpo di Marsha fu cremato e le sue ceneri furono sparse nel fiume dai suoi amici. La polizia permise che la Settima Avenue venisse chiusa, mentre le sue ceneri venivano portate al fiume. Nel 2012 l’attivista Mariah Lopez è riuscita a far riaprire il caso dal dipartimento di polizia di New York per classificarlo come possibile omicidio.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24
FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d'uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant - Feud Capote vs. The Swans - Gay.it

FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d’uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant

Serie Tv - Redazione 19.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24

Continua a leggere

Dua Lipa per Rolling Stone (2024)

Dua Lipa: tutto quello che sappiamo sul nuovo album

News - Redazione Milano 17.1.24
La Badante Peppi Nocera

Peppi Nocera: “La Badante sono io e Grindr ha distrutto la cultura del rimorchio” – intervista

Musica - Giuliano Federico 19.1.24
Grammy 2024, trionfano le donne. Taylor Swift nella Storia, premi anche per Miley, Kylie e Billie Eilish - VIDEO - Taylor Swift - Gay.it

Grammy 2024, trionfano le donne. Taylor Swift nella Storia, premi anche per Miley, Kylie e Billie Eilish – VIDEO

Musica - Federico Boni 5.2.24
Dennis Altman nel 1972

Dennis Altman, una vita tra attivismo e accademia: intervista

Culture - Alessio Ponzio 8.4.24
Troye Sivan nominato Uomo dell'Anno da GQ - Troye Sivan nominato Uomo dellAnno - Gay.it

Troye Sivan nominato Uomo dell’Anno da GQ

Culture - Redazione 7.12.23
Annalisa il suo tallone d'Achille ora punto di forza

Annalisa, quel lato caratteriale “debole”, diventato ora il suo punto di forza

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24
Michelle Obama entusiasta del nuovo disco di Beyoncé

Michelle Obama pazza di “Cowboy Carter” di Beyoncé invita i fan al voto: “Facciamo sentire la nostra voce”

Musica - Emanuele Corbo 3.4.24
BigMama e fidanzata Maria Ludovica Lazzerini

BigMama e l’amore per Maria Lodovica: “Siamo molto felici e spero sia la relazione definitiva” – VIDEO

Musica - Redazione 12.3.24