Miguel Bosé: l’Italia è troppo vicina al Vaticano

Così si è espresso il cantante italo-spagnolo in tema di diritti degli omosessuali nella conferenza stampa per presentare il suo nuovo album "Cardio", in uscita il prossimo 16 aprile

Miguel Bosé: l'Italia è troppo vicina al Vaticano - BASEbose 1 - Gay.it
3 min. di lettura

Miguel Bosé: l'Italia è troppo vicina al Vaticano - F1bose - Gay.it

Milano – È un Miguel Bosé in splendida forma (è dimagrito di oltre venti chili, rispetto ai 104 di un paio d’anni fa, grazie alla dieta Ayurvedica) che oggi ha presentato alla stampa il nuovo cd, Cardio, già disco di platino in prenotazione: «È un album molto solare, è un divertimento  – ha spiegato Miguel – con molte influenze latine e chitarre brit-pop. Nel tempo sono riuscito a essere meno sovraccarico e barocco, adesso ho voluto comunicare con testi, a volte divertenti, capricciosi e diretti, al tempo stesso profondi e leggeri. Cardio in greco classico significa cuore, è la vita, è la morte, è la chirurgia, è un laboratorio, ha un valore cromatico che rimanda all’elettronica». L’uscita è stata anticipata dal singolo Per te, unico brano del cd in lingua italiana, tradotto  e adattato da Jovanotti: «Ho incontrato Lorenzo in occasione del concerto Paz sin fronteras che ebbe luogo a La Havana, Cuba. Gli era piaciuto molto il pezzo e ha voluto tradurlo, rendendolo addirittura migliore della versione spagnola».

Miguel Bosé: l'Italia è troppo vicina al Vaticano - F2bose - Gay.it

Approfitto della nazionalità italo-spagnola di Bosé e della sua profonda conoscenza di entrambi i paesi, per chiedergli un parere sul fatto che due uomini, o due donne, possono passeggiare per Madrid mano nella mano senza creare lo stupore di nessuno, e possono addirittura sposarsi, quando a Roma due ragazzi che si scambiano effusioni prendono le coltellate: «Il motivo principale è che l’Italia e’ troppo vicina al Vaticano e poi dovete votare meno Berlusconi – spiega – una moderna democrazia deve dare tutte le alternative possibili per tutti i cittadini. In Spagna culturalmente, da sempre, non gliene frega niente a nessuno della sessualità delle persone e tutto è vissuto in modo molto più naturale. Coppie di gay, lesbiche e anche trans partecipano a tutte le trasmissioni televisive».

Miguel Bosé: l'Italia è troppo vicina al Vaticano - F3bose - Gay.it

«Ma la storia va avanti – prosegue Bosé – anche se uno non lo vuole, quindi anche in Italia le cose cambieranno. Io non sono un uomo di destra, mi è impossibile, non lo sarei neanche dopo una lobotomia, ma capisco che una destra ci vuole nelle democrazie. Però deve essere moderna, progressista e dialogante, non un ritorno al passato». Riferendosi agli episodi di omofobia in Italia Miguel ha toccato anche il discusso tema dell’aborto: «È indegno usare la sessualità come arma contro qualcuno, se una donna vuole abortire per problemi di salute o perché è stata violentata, una democrazia deve offrire le alternative per il benessere di ciascuno, fosse anche di una persona soltanto». Il nuovo tour di Bosé partirà dalla Colombia il prossimo 5 maggio per proseguire in America Latina e poi in Europa. Se il disco andrà molto bene anche qui, ci potranno essere delle tappe in Italia da ottobre a dicembre.

di Francesco Belais

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Paolo Camilli

Paolo Camilli: “La mia omosessualità? L’ho negata fino alla morte con me stesso” – intervista

Culture - Luca Diana 23.2.24
glaad-gaming-report

Il 17% dellǝ appassionatǝ di videogames è queer, ma l’industria ci rappresenta? Il rapporto di GLAAD

Culture - Francesca Di Feo 14.2.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Evans, Keoghan, Bailey e altri - Specchio 8 - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Evans, Keoghan, Bailey e altri

Culture - Redazione 23.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24
Roberto Vannacci

Roberto Vannacci avrebbe truffato lo Stato secondo l’indagine della procura militare

News - Giuliano Federico 24.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

lesbica aggressione

In Molise botte e insulti a una trentenne perché lesbica, aggressori rinviati a giudizio

News - Francesca Di Feo 4.10.23
La Cassazione rigetta il ricorso di Pillon. Definitiva la condanna per diffamazione ai danni di un'associazione LGBTQIA+ - Simone Pillon - Gay.it

La Cassazione rigetta il ricorso di Pillon. Definitiva la condanna per diffamazione ai danni di un’associazione LGBTQIA+

News - Redazione 23.11.23
Lingua e comunità LGBTQIA+

Lingua e comunità LGBTQIA+: non chiamatelo omofobo, è un misomosessuale, perché non è fobia, è odio

Guide - Emanuele Bero 5.12.23
Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all'assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO - Gay Center - Gay.it

Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all’assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO

News - Redazione 1.2.24
russia-insegnante-propaganda-lgbtqia

Russia, insegnante si veste da Biancaneve e viene accusato di propaganda LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 28.12.23
russia-putin-comunita-lgbt-bambini

Russia, Putin sulla comunità LGBTQIA+: “Giù le mani dai bambini”

News - Redazione Milano 23.2.24
grande fratello anita olivieri froci

Grande Fratello, insulti omofobici? Anita ha detto “fr*ci”?

Culture - Redazione Milano 25.10.23
grassina bullismo omofobia

Firenze, lo insultano e gli lanciano una bottiglia perché gay

News - Lorenzo Ottanelli 6.9.23