Milano Pride 2023, Regione Lombardia nega ancora una volta il patrocinio

Bocciata anche la proposta di illuminare il palazzo del Consiglio con i colori della bandiera arcobaleno. Concesso invece il patrocinio ad un'organizzazione apertamente neofascista.

ascolta:
0:00
-
0:00
Milano Pride 2023, Regione Lombardia nega ancora una volta il patrocinio - Milano Pride 2023 - Gay.it
2 min. di lettura

Il 24 giugno si terrà l’atteso Milano Pride 2023, da Stazione Centrale fino all’Arco della Pace, con la Regione Lombardia a trazione leghista che ha ancora una volta negato il proprio patrocinio.

Il Milano Pride è una manifestazione di libertà. Il dovere delle istituzioni è quello di garantire pari diritti, dignità e tutele alla cittadinanza. Di valorizzare le iniziative del territorio e le sue comunità. Per questo avevamo chiesto il patrocinio a Regione Lombardia anche quest’anno: ci è stato negato“, hanno tuonato gli organizzatori. Attilio Fontana è stato recentemente riconfermato Presidente di regione, battendo alle elezioni Pierfrancesco Majorino, che ha immediatamente attaccato la decisione presa.

“Stare al fianco di centinaia di migliaia di persone che lottano per i diritti di tutte e tutti, marciare al loro fianco pacificamente, dovrebbe essere scontato nel 2023. Eppure questa destra ideologica che governa Italia e Lombardia fa tutto il possibile per spingere i diritti ai margini. Non si facciano però illusioni: da una parte c’è la destra di Fontana, dall’altra ci sarà una marea. E sono convinto che quest’anno saremo ancora di più, e saremo noi consiglieri dell’opposizione a portare il simbolo della Regione al Pride”.

Duro anche Luca Paladini, portavoce de I Sentinelli nonché consigliere regionale. “Una decisione annunciata ma non per questo meno deludente“, perché “il Pride è un evento importante non solo per le persone della comunità lgbtqia+, ma anche per tutte e tutti coloro che si battono per l’uguaglianza“. Paladini ha annunciato che nel primo consiglio di giugno, in aula “chiederemo alla presidenza e alla maggioranza di riconsiderare le decisioni prese” poiché “non intendiamo accettare che i diritti delle persone lgbtqia+ vengano ignorati o negati“.

Il consiglio regionale lombardo ha bocciato anche la proposta di illuminare il palazzo del Consiglio con i colori della bandiera arcobaleno.

Paladini ha rivelato che mentre la Regione bocciava il patrocinia per il Pride ne concedeva uno a Bran.co, costola di lealtà azione. Organizzazione apertamente neofascista che “si onora” di avere tra i propri riferimenti l’ex ge­nerale delle SS Leon Degrelle, condannato come criminale di guerra, e di esaltare nel proprio inno Cornelius Codreanu, il fondatore della Gu­ardia di ferro rumen­a, organizzazione te­rroristica e antisem­ita, collaboratrice dei nazisti negli an­ni Quaranta. Bran.co nello specif­ico si muove prevale­ntemente nel campo antiabortista. Tra i fondat­ori di Lealtà azione compaiono Giacomo Pedrazzoli e Stefano Del Miglio, pluricondannati per lesioni volontar­ie e accoltellamenti. “Quindi una manifestazione che reclama uguaglianza e diritti non merita attenzione e supporto dalla Regione e questi invece si. In Lombardia stiamo messi così“, ha concluso Paladini.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Milano Pride (@milanopride)

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Heartstopper 6, Alice Oseman ha una bozza dell'ultimo capitolo: "Almeno 18 mesi per disegnarlo" - Heartstopper - Gay.it

Heartstopper 6, Alice Oseman ha una bozza dell’ultimo capitolo: “Almeno 18 mesi per disegnarlo”

Serie Tv - Redazione 28.5.24
Papa Francesco - Vescovi - Cei

Papa Francesco tradito e punito dai vescovi: la ferocia omofobica della Cei, le chat interne e i pochi sacerdoti coraggiosi

News - Marco Grieco 30.5.24
Un terzo del mondo criminalizza ancora oggi gli atti consensuali tra persone dello stesso sesso - carcere amnistia - Gay.it

Un terzo del mondo criminalizza ancora oggi gli atti consensuali tra persone dello stesso sesso

News - Redazione 29.5.24
"Esiste il gene dell’omosessualità?". 
 La spiegazione di Barbara Gallavotti è virale (VIDEO) - Barbara Gallavotti - Gay.it

“Esiste il gene dell’omosessualità?”. 
 La spiegazione di Barbara Gallavotti è virale (VIDEO)

Culture - Redazione 30.5.24
Bingham Cup 2024, a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans - Bingham Cup 2024 a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans 5 - Gay.it

Bingham Cup 2024, a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans

News - Redazione 29.5.24
Troye Sivan in concerto

Troye Sivan fiero e sfacciato simula un rapporto orale nel nuovo tour

Musica - Emanuele Corbo 30.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

Milano, affitto negato perché gay: "La proprietaria preferisce una persona "tradizionale"" (VIDEO) - Andrea Papazzoni - Gay.it

Milano, affitto negato perché gay: “La proprietaria preferisce una persona “tradizionale”” (VIDEO)

News - Redazione 16.2.24
pride di modena, terni e alessandria

Come sono andati i Pride di Alessandria, Terni e Modena il 25 maggio – GALLERY

News - Gio Arcuri 28.5.24
priot pride 2024

PRIOT: sabato 1° giugno torna il “Pride Romano Indecoroso Oltre Tutto”

News - Redazione 21.5.24
tuscia pride 2024, 1 giugno a viterbo

Tuscia Pride 2024: a Viterbo sabato 1° giugno

News - Redazione 29.3.24
bergamo pride 2024, il 15 giugno

Bergamo Pride 2024: il 15 giugno

News - Redazione 11.2.24
stretto pride messina 2024

Stretto Pride 2024: sabato 20 luglio a Messina

News - Redazione 10.5.24
Marius Madalin Musat e Jonathan Bazzi

Jonathan Bazzi “Cos’ha Milano di inclusivo e anticlassista?”, aggredito in Porta Venezia con il suo compagno Marius Madalin Musat

News - Redazione Milano 4.1.24
Sanremo Pride 2024: il 6 aprile  - sanremopride - Gay.it

Sanremo Pride 2024: il 6 aprile 

News - Redazione 12.1.24