Mix Milano 2019, i vincitori: Trionfa “Rafiki” di Wanuri Kahiu

E' stato un trionfo di pubblico il 33esimo Festival Mix Milano di Cinema GayLesbico e Queer Culture. A vincere la storia d'amore lesbica kenyota.

Mix Milano 2019, i vincitori: Trionfa “Rafiki” di Wanuri Kahiu - Scaled Image 2 11 - Gay.it
3 min. di lettura

Una 33esima edizione trionfale, quella andata in scena al Piccolo Teatro Strehler (12.000 spettatori, circa il 40% in più rispetto al 2018), con premiazione ufficiale diventata realtà nella serata di domenica. Il Festival Mix Milano è stato vinto da “Rafiki” di Wanuri Kahiu, film kenyota visto al Festival di Cannes 2018.

Michela Murgia, presidente di giuria, ha così motivato la scelta.

Per la capacità di rigenerare la riflessione sul tema dell’amore lesbico in un contesto geografico e culturale che lo carica di inedite sfumature politiche. La scelta del contesto post coloniale – espresso dal bilinguismo e dalla compresenza di religiosità tribale e cristiana – racconta molto efficacemente cosa significhi uscire dagli schemi dentro alla sovrapposizione tra più sistemi oppressivi. La pellicola trasmette l’energia dei colori e delle forme di un mondo giovane in mutamento, ma la delicatezza dei gesti delle due bravissime protagoniste ribadisce il cuore della ribellione dell’amore: prima che per il permesso di fare, si lotta per l’intenzione di essere, costrette tutti i giorni a scegliere tra sicurezza e libertà.

 

Mix Milano 2019, i vincitori: Trionfa “Rafiki” di Wanuri Kahiu - Rafiki - Gay.it

Rafiki ha vinto anche il premio della giuria di Cultweek, composta da Gabriele Porro, Marina Visentin e Andrea Meroni. Menzione Speciale al brasiliano “Greta” di Armando Praça, film d’apertura premiato anche con il Premio Cielo Festival MIX, ottenendo l’acquisizione e la trasmissione da parte del canale. Questa la motivazione della giuria.

Esordio formalmente originale, già maturo, capace di sviluppare in un contesto di solitudine e di affascinante durezza sociale ed emotiva, una speranza di relazioni umane e familiari alternative.
In questo caso, un rapporto non convenzionale, nel suo potenziale di emarginazione, diventa più capace, più creativo nel cercare la soluzione a bisogni che toccano ogni persona di questo pianeta.

Mix Milano 2019, i vincitori: Trionfa “Rafiki” di Wanuri Kahiu - Greta - Gay.it

Il Premio del pubblico è invece andato a “Benjamin” di Simon Amstell, mentre il premio per il miglior documentario è stato assegnato a “Cassandro, The Exotico!” di Marie Losier (vincitore anche del MIX LaF, che trasmetterà il documentario vincitore sul suo canale), con le seguenti motivazioni:

Nel ritratto estremamente intimo di un personaggio espressione capovolta di una radicata tradizione popolare, la regista riesce a interrogare il proprio mezzo cinematografico costruendo un racconto sfaccettato e complesso che dal particolare raggiunge l’universale.

Mix Milano 2019, i vincitori: Trionfa “Rafiki” di Wanuri Kahiu - Cassandro The - Gay.it

Menzione speciale documentari a “Gay Chorus Deep South” di David Charles Rodriguez, “per la capacità di rappresentare le conflittualità sui diritti dell’individuo negli Stati Uniti che si ritengono faro di libertà ma riflettono invece sentimenti reazionari diffusi in tutto il mondo“.

Il premio per il Miglior cortometraggio, infine, è stato assegnato a “Projekt Baby” di Johannes Pico Geertsen, con menzione speciale per “Pepitas”, perché con brillante ironia tratta del rapporto generazionale tra nonna e nipote.

Mix Milano 2019, i vincitori: Trionfa “Rafiki” di Wanuri Kahiu - Benjamin - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Ivan Codrian per @theshamelessfund

Jonathan Bailey lancia l’associazione di beneficenza LGBTQ+ “The Shameless Fund”

Culture - Luca Diana 21.6.24
Brian May: "Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito "queer", l'omofobia colpì i Queen" - Freddie Mercury 2 - Gay.it

Brian May: “Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito “queer”, l’omofobia colpì i Queen”

Musica - Redazione 21.6.24
Fedez annuncia apertura canale OnlyFans

Fedez cede a OnlyFans e apre il suo canale: “Mi consigliano di ripulirmi l’immagine e faccio il contrario”

News - Emanuele Corbo 21.6.24
Namibia, sentenza storica depenalizza l’omosessualità, ma il governo potrebbe appellarsi alla Corte Suprema

Namibia, sentenza storica depenalizza l’omosessualità, ma il governo potrebbe appellarsi alla Corte Suprema

News - Francesca Di Feo 22.6.24
Front Runners Milano Prima Running Community LGBTQIA+ in Italia

Cagliari calcio e i suoi tifosi premiati da Arcigay Sport: “Italia in Campo contro l’Omobitransfobia 2024”

Corpi - Francesca Di Feo 22.6.24
Brian May: "Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito "queer", l'omofobia colpì i Queen" - Freddie Mercury 2 - Gay.it

Brian May: “Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito “queer”, l’omofobia colpì i Queen”

Musica - Redazione 21.6.24

Leggere fa bene

Cannes 2024, tutti i film in Concorso. Ci sono Sorrentino e Lanthimos, niente Guadagnino - Limonov Ben Whishaw - Gay.it

Cannes 2024, tutti i film in Concorso. Ci sono Sorrentino e Lanthimos, niente Guadagnino

Cinema - Federico Boni 11.4.24
Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel - Rosso bianco e sangue blu - Gay.it

Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel

Cinema - Redazione 26.2.24
MARK SELIGER, VANITY FAIR

Tutte pazzə per Emma Stone: perché piace così tanto?

Cinema - Riccardo Conte 11.3.24
I film LGBTQIA+ della settimana 8/14 aprile tra tv generalista e streaming - film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 8/14 aprile tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 8.4.24
Intervista a Paul B Preciado - My Biographie Politique

Lə infinitə Orlando che ci donano il caos non binario, utopico e liberatorio: intervista a Paul B. Preciado

Cinema - Giuliano Federico 27.3.24
I film LGBTQIA+ della settimana 15/21 gennaio tra tv generalista e streaming - film lgbt gennaio - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 15/21 gennaio tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 15.1.24
Downton Abbey 3, Imelda Staunton conferma che il terzo film si farà e sarà l'ultimo - Downton Abbey - Gay.it

Downton Abbey 3, Imelda Staunton conferma che il terzo film si farà e sarà l’ultimo

Cinema - Redazione 20.3.24
Love Lies Bleeding, critiche entusiastiche per l'indie movie con Kristen Stewart e Katie O’Brien innamorate - Love Lies Bleeding - Gay.it

Love Lies Bleeding, critiche entusiastiche per l’indie movie con Kristen Stewart e Katie O’Brien innamorate

Cinema - Federico Boni 27.3.24