LA CONFESSION È IN DVD

di

Dopo un anno e mezzo dal successo di Confessions on a dancefloor, Madonna esce con un confanetto CD+DVD con il concerto di Londra. Ma l'Icona è in sala...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
2034 0

Quanti di vuoi hanno visto il concerto di Madonna a Roma e/o in altri luoghi dell’intero globo? E quanti di voi il 26 gennaio sono stati in fila prima dell’apertura dei negozi per accaparrarsi le prime copie del dvd o cd+dvd del Confession Tour come dei ragazzini in attesa dell’ultimo libro della saga di Harry Potter? Vedo che moltissime mani si sono alzate e ho sentito anche diverse voci acute gridare ripetutamente «io io io io».

A quelli che hanno risposto sì è necessario proporre, anzitutto, un semplice giochino da Settimana Enigmistica: trova le differenze! Non può non farsi notare, nemmeno dall’orecchio meno esperto, la differenza tra la voce che Miss Ciccone ci ha proposto negli stadi e quella che ha consegnato alla storia tramite il dvd. La qualità della voce è migliore rispetto a quella sentita al concerto e ciò fa pensare ad un intenso lavoro digitale per sistemare l’intonazione. Ma non ci scandalizziamo. Ogni mezzo di comunicazione ha le sue caratteristiche. Un concerto live deve trasmettere emozioni alla folla e con uno spettacolo del genere pochi faranno caso ad una voce non perfetta. Il dvd, invece, anche se riprende uno spettacolo dal vivo (quello di Londra), è un mezzo destinato a durare e a rimanere. La perfezione è dunque necessaria e, anzi, gradita.

Il 26 gennaio sono uscite due edizioni del Confessions Tour, una contenente solo il dvd, e una con dvd e cd. Il concerto, ripreso e confezionato per l’occasione, è quello tenutosi alla Wembley Arena di Londra lo scorso agosto e già trasmesso negli Stati Uniti sulla Nbc il 22 novembre 2006 e valutato come un flop a livello televisivo visto: l’audience fu di “soli” 5 milioni di telespettatori.

Il dvd è stato diretto da Jonus Akerlund, mentre il regista dello show è Jamie King. La direzione musicale è stata affidata a Stuart Price, ormai diventato il braccio destro dell’artista. Come ogni dvd che si rispetti contiene immagini esclusive delle prove del concerto e una speciale galleria fotografica.

Proprio come il tour, che fece registrare il tutto esaurito in ognuna delle 25 città toccate nel 2006 ed ha incassato 200 milioni di dollari (storicamente ha segnato il record di incassi per un’artista femminile), anche il dvd si sta confermando un assoluto successo.

i brani

Oltre alle hit più forti dell’ultimo album…

Continua in seconda pagina^d

i brani

Oltre alle hit più forti dell’ultimo album – Confessions on a dancefloor che ha debuttato al numero 1 delle classifiche di vendita in ben 29 Paesi del mondo – quali Jump, Hung Up, Sorry, Get Together, Isaac ed altre, il dvd ripropone in chiave nuova diversi brani. Madonna, per esempio, sembra volersi riappropriare della sua La Isla Bonita: dopo che molte versioni sono state riproposte in mezzo mondo dai più disparati artisti, l’Icona ce ne ripropone una travolgente e di una forza particolare che riesce a conciliare una canzone divenuta ormai un classico con sonorità estremamente contemporanee. Future Lovers, invece, viene cantata passando tramite Donna Summer e ne esce fuori un particolare mix con la sua I Feel Love. Sempre all’insegna della disco music, altra particolarità è la nuova Music riproposta sulle note di Disco Inferno. Da notare anche la nuova vita che viene data a Erotica, un brano che sembra nuovo per il nuovo ritmo all’avanguardia di questa versione.

lo show

Ma il concerto di Madonna non è solo musica; è anche, e forse soprattutto, la potenza di questa 48enne, che instancabile e in formissima porta avanti uno show lungo due ore; la bravura dei suoi ballerini che si muovono intorno a lei con agilità, ritmo e senso coreografico estremo; lo stupore che creano nello spettatore le luci e gli effetti visivi; in una parola lo spettacolo. Uno spettacolo che non sminuisce mai la musica. Quello spettacolo per cui Madonna ha sempre cercato la trasgressione per stupire e sconvolgere. E di quanto questo le riesca perfettamente a fare ne possiamo avere prova guardando il dvd, dove si trova la versione integrale della molto discussa performance sulla croce di Live to tell.

Erano circa 20 anni che Madonna non regalava ai suoi fans un disco live. Negli ultimi sei mesi ha confezionato prima I’m going to tell you a secret, cd/dvd, e ora The confessions tour, dvd/cd. L’ordine dei fattori, in questo caso, conta: allora un disco dal vivo con un documentario, oggi l’intero show, con una parte delle canzoni riportate anche in cd. Può sembrare una piccolezza ma solo Madonna, per la sua innovatività e il suo seguito di pubblico, può oggi permettersi una mossa del genere.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...