Narciso non vuole più giustificare chi è

Dopo Drag Race Italia l'artista ci parla di una canzone empowering e liberatoria.

ascolta:
0:00
-
0:00
intervista narciso
intervista narciso
3 min. di lettura

Prendetevi sempre cura di voi perché siete l’unica cosa che conta. Il resto è solamente un bla bla bla che non può scomporre il vostro Make-Up“. Con queste parole Narciso ha salutato le sue compagne, dopo l’eliminazione da Drag Race Italia. Un messaggio col rossetto, per accompagnare il resto delle concorrenti durante il loro viaggio, prima di uscire dalla werk room. Parole che l’artista ha portato con sé anche fuori dal programma, fino a trasformare quel piccolo mantra un inno universale: è così che è nato Make Up, brano d’esordio scritto a quattro mani insieme a Roberto Casalino e prodotto da Francesco Tosoni, che inaugura un percorso da solista e di rinascita personale. “La canzone è una spinta di coraggio per tutti coloro che nella vita arrivano a sentirsi sconfitti” dice a Gay.it “Con tutti quei bla bla – fuori e dentro la nostra testa – arriviamo a creare un abito metaforico per uscire a festa e risplendere più che mai“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da NARCISO (@narcisodragsinger)

Narciso, fuori dal palco Stefano, è cresciuto in provincia di Frosinone a pane e musica: sin da piccolo ballava, suonava il pianoforte, e a soli 8 anni ha scritto la sua prima canzone (ripercorrendo la linea melodica di Dio fa qualcosa dal Gobbo di Notre Dame, ha cambiato il testo trasformandolo in una dedica al papà). Solo molti anni dopo, una volta trasferito a Roma, entra a contatto con l’effervescente e vistoso mondo delle drag queen, e in lui scatta qualcosa: “Guardandole sentivo una pulsione, una necessità di voler estroflettere all’esterno rendendo tangibili tutti quei sogni e desideri legati alle mie passioni” ci racconta “Musica, make up, moda. Tutto ciò doveva prendere forma in un essere, che è diventato Narciso.

Narciso è supereroina, l’alter-ego di Stefano che risplende accompagnato da uno stile androgino che si discosta dai canoni tradizionali del mondo drag: “Si pensa che nel mondo drag non ci siano stereotipi, non è questa la realtà. Essere un artista con un aspetto androgino e principi legati alla cultura queer non è mai stato semplice” racconta “Spesso ho dovuto giustificare l’assenza di parrucche o seni finti, e spesso ho dovuto giustificare cosa fosse per me la bellezza. Questo lo vive ogni persona che deve giustificare chi è”.

narciso intervista
Narciso

Drag queen significa letteralmente “regina del trascinamento, del coinvolgimento”, e per Narciso l’arte drag lascia qualcosa a chi guarda, urlando un messaggio a polmoni aperto e utilizzando la propria voce come megafono. Nonostante i giganti passi in avanti, sottolinea che anche nel mondo drag ci sono ancora altri step da fare: “Siamo indietro sul desiderio di volerci aprire così tanto al mondo esterno, per questo mi batto per aprire l’arte drag ad un pubblico eterogeneo sempre ampio” spiega a Gay.it “In Italia dobbiamo sdoganare tutti quei concetti sulla nostra cultura con i mezzi giusti, e io spero di riuscire di abbattere tutto questo attraverso la musica e i miei testi”.

Con Make Up, Narciso ha l’obiettivo di far rispecchiare chi ascolta, abbattendo tutti quei preconcetti e quei timori che un clima politico come quello attuale non fa altro che alimentare: “È un invito a sentirsi a proprio agio con sé stessi, in una vita e società che soprattutto adesso che siamo ancora indietro sul fronte dei diritti, ci fa sentire stretti e incapsulati. La mia vittoria sarebbe far sentire a casa tutte queste persone che ancora pensano di essere sole ma non lo sono” dichiara, concludendo: “La mia più grande soddisfazione sarebbe che le persone arrivassero a pensare di me e del mio singolo: mi ci rivedo, mi sto guardando allo specchio. So di non essere solo perché c’è qualcuno che con la sua musica sta creando un safe space, un posto che posso chiamare casa.

Potete ascoltare Make Up su Spotify e su tutte le altre piattaforme streaming.

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Pietro Fanelli, Isola dei Famosi 2024

Pietro Fanelli, chi è il naufrago dell’Isola dei Famosi 2024?

Culture - Luca Diana 10.4.24
Angelina Mango è pronta per l'Eurovision Song Contest che si terrà a maggio in Svezia

Perché Angelina Mango può vincere Eurovision 2024

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24
Marcella Bella e l'etichetta di "icona gay". A Belve non sa cosa significhi LGBT: "Lesbiche, gay, travestiti?" (VIDEO) - Marcella Bella a Belve - Gay.it

Marcella Bella e l’etichetta di “icona gay”. A Belve non sa cosa significhi LGBT: “Lesbiche, gay, travestiti?” (VIDEO)

Culture - Redazione 16.4.24
Dino Fetscher, vacanze d'amore a Roma con Chris Wilson. Le foto social - Dino Fetscher - Gay.it

Dino Fetscher, vacanze d’amore a Roma con Chris Wilson. Le foto social

Culture - Redazione 15.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

Foto di Jamie Mccartney

Il Museo della Vagina include anche le persone trans*

Culture - Redazione Milano 18.1.24
Drag Race Italia 2023, la vincitrice è ... (attenzione SPOILER) - Finale Drag Race Italia 2023 - Gay.it

Drag Race Italia 2023, la vincitrice è … (attenzione SPOILER)

Culture - Redazione 29.12.23
Biennale Arte Venezia 2024 - Foreign Everywhere by Adriano Pedrosa

Siamo ovunque: cosa aspettarci dalla Biennale queer e decolonizzata di Adriano Pedrosa

Culture - Redazione Milano 2.2.24
Boise Pride Festival Drag Show Gay.it

Università USA vieta gli spettacoli drag e gli studenti si appellano alla Corte Suprema

News - Redazione 6.3.24
Drag Me Up, torna a Roma il festival drag, di performing art e arti queer - drag me up - Gay.it

Drag Me Up, torna a Roma il festival drag, di performing art e arti queer

News - Redazione 28.11.23
Michele Bravi ritratto da Mauro Balletti per 'Tu cosa vedi quando chiudi gli occhi?'

L’atlante di Michele Bravi, tra poesie e pornostar – l’intervista

Musica - Riccardo Conte 9.4.24
Ungheria, mostra del World Press Photo vietata ai minori perché ci sono scatti raffiguranti drag queen - Home for the Golden Gays - Gay.it

Ungheria, mostra del World Press Photo vietata ai minori perché ci sono scatti raffiguranti drag queen

News - Federico Boni 3.11.23
FEMME (UTOPIA)

Femme è il thriller queer in drag di cui abbiamo bisogno, il trailer – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 16.2.24