Francia 2024, bufera social sulle mascotte olimpica: “Somiglia ad un clitoride in scarpe da ginnastica”

Che i Phryges possano rappresentare un distacco dal tradizionale simbolo fallico della Torre Eiffel?

ascolta:
0:00
-
0:00
Francia 2024, bufera social sulle mascotte olimpica: "Somiglia ad un clitoride in scarpe da ginnastica" - phryges olimpiadi 2024 francia - Gay.it
3 min. di lettura

Quando i Phryges sono stati svelati per i Giochi Olimpici 2024 in Francia, sono stati presentati con la forma dei berretti frigi, i cappelli flosci e conici associati alla Rivoluzione francese. Un’idea innocente e innovativa, che però potrebbe non aver dato l’immagine sperata.

Il comitato organizzatore di Parigi ha dichiarato che i Phryges rappresenterebbero un’opportunità per rompere con la tradizionale figura animale spesso scelta per le Olimpiadi, e nel contempo però un’idea di mascotte affine allo spirito libero della Francia.

Ma le piccole figure rosse sono state brutalmente rosolate sulla graticola social e paragonate a inequivocabili clitoridi con facce sorridenti. Ed effettivamente, i critici non hanno tutti i torti. Sarà la protuberanza floscia in punta, sarà la tonalità, ma tant’è, ora lo vediamo anche noi.

E, a guardarle bene, hanno una notevole somiglianza con il gigantesco pupazzone gonfiabile a forma di clitoride rosso orgogliosamente presentato di fronte alla Torre Eiffel in occasione della Giornata Internazionale della Donna lo scorso anno da un gruppo femminista.

phryges-olimpiadi-2024

L’obiettivo, quello d’incalzare la comunità scientifica a svolgere più studi e ricerche in materia di clitoride, organo esclusivamente deputato al piacere femminile di cui – ancora oggi – si sa molto poco in termini di funzionamento e patologie.

In altre parole, le mascotte olimpiche francesi assomiglierebbero a “clitoridi giganti in scarpe da ginnastica”, e tra l’ilarità generale troviamo pure chi sostiene che, anche se involontariamente, i Phryges potrebbero rappresentare un distacco dal tradizionale simbolo fallico della Torre Eiffel, da sempre prima associazione mentale alla Francia.

Ma nell’inevitabile dibattito sui social media intorno alle mascotte a forma di clitoride, un’insegnante di scuola secondaria ha affermato che il loro semplicistico design triangolare potrebbe rafforzare la vaga idea della società su questa parte poco discussa dell’anatomia femminile, suggerendo sarcasticamente di coinvolgere gli insegnanti di biologia per ridisegnarle.

Julia Pietri, scrittrice ed editrice femminista che ha guidato una campagna di street-art per una maggiore consapevolezza sulla clitoride, ha commentato il paragone con la mascotte di Parigi:

Lo trovo divertente perché anni fa ho fatto una lunga campagna di sensibilizzazione sull’anatomia della clitoride e quando l’abbiamo lanciata, poche persone sapevano riconoscerla. Oggi sono felice e mi rallegro del fatto che, grazie ai risultati ottenuti dal movimento femminista, la gente possa almeno riconoscerne la forma”

I Phryges come un’occasione per parlare della famigerata clitoride: ancora un mistero dopo tutti questi anni

I poveri Phryges hanno però il potenziale di avviare una conversazione interessante sull’anatomia femminile, se attivisti e comunità scientifica riusciranno a sfruttare questa polemica apparentemente sterile.

È difficile credere che nel 2022 non sappiamo ancora tutto quello che c’è da sapere sul corpo femminile. Eppure, chiedete a qualsiasi maschio medio e vi dirà che le donne sono creature complicate, un puzzle avvolto in un enigma pieno di fascino. E questo è ancora più vero quando si parla della inafferrabile clitoride.

Per secoli questo piccolo organo è stato avvolto nel mistero, soprattutto perché è così difficile da trovare. Persino gli scienziati hanno avuto difficoltà: il primo studio anatomico completo sulla clitoride è stato condotto dalla dottoressa Helen O’Connell e pubblicato nel 1998.

Uno studio successivo, nel 2005, l’ha esaminata con la risonanza magnetica. Ma nei 20 anni trascorsi da quello studio rivoluzionario, l’anatomia della clitoride è rimasta largamente assente dai programmi di studio e dalla ricerca medica. Perché?

Esistono diverse teorie sul perché la clitoride sia stato così trascurato dalla comunità scientifica, ma la più diffusa è il fatto che questo organo sia legato esclusivamente all’orgasmo femminile.

In una recente intervista al Guardian Australia, la stessa O’Connell ha parlato della convinzione pervasiva che la clitoride sia un organo poco importante o addirittura vergognoso.

Ricorda una conversazione durante una serata di premiazione, in cui una sua studentessa aveva vinto un premio per uno studio sui legamenti sospensori che tengono in posizione la clitoride. Un anziano professore, in prima fila alla premiazione, aveva ritenuto il suo lavoro una forma di “voyeurismo”.

Chissà cosa direbbe oggi, vedendo i Phryges.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
thomas97 17.11.22 - 13:39

Credo che sia stato riportato un errore. Non è Caroline, ma Hellen O'Connell la dottoressa chirurgo-urologa che per prima ha pubblicato il primo studio completo anatomico della clitoride

Trending

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Evans, Keoghan, Bailey e altri - Specchio 8 - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Evans, Keoghan, Bailey e altri

Culture - Redazione 23.2.24
Olivia Rodrigo in bad idea right? (2023)

Olivia Rodrigo è la rockstar (e attivista) che meritiamo: il suo Guts Tour contro le leggi anti-aborto

Musica - Riccardo Conte 26.2.24
Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel - Rosso bianco e sangue blu - Gay.it

Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel

Cinema - Redazione 26.2.24
Sentenza Bari due mamme Gay.it

Tribunale di Roma, sì alla trascrizione del certificato estero con due mamme

News - Redazione 26.2.24
Roberto Vannacci

Roberto Vannacci avrebbe truffato lo Stato secondo l’indagine della procura militare

News - Giuliano Federico 24.2.24
Amici 23, tutti gli allievi al Serale

Amici 23, da Dustin a Holden: tutti gli allievi al Serale

Culture - Luca Diana 25.2.24

Leggere fa bene

Josh Cavallo replica agli omofobi che continuano a minacciarlo di morte - Josh Cavallo - Gay.it

Josh Cavallo replica agli omofobi che continuano a minacciarlo di morte

Corpi - Redazione 20.12.23
Gabriel Attal: “Francesi vuol dire poter essere premier rivendicando apertamente la propria omosessualità” - VIDEO - Gabriel Attal 1 - Gay.it

Gabriel Attal: “Francesi vuol dire poter essere premier rivendicando apertamente la propria omosessualità” – VIDEO

News - Redazione 31.1.24
Martina Navratilova se la prende anche con la drag queen: "Patetica parodia delle donne" - Martina Navratilova - Gay.it

Martina Navratilova se la prende anche con la drag queen: “Patetica parodia delle donne”

Corpi - Redazione 6.10.23
comitato-olimpico-atlete-transgender-non-binari

L’esclusione delle persone trans nello sport va contro la salute pubblica: lo studio

Corpi - Francesca Di Feo 20.9.23
Cole e Aiden, la storia d'amore di due campioni del baseball che hanno iniziato a frequentarsi dopo essersi sfidati in campo - Cole e Aiden 2 - Gay.it

Cole e Aiden, la storia d’amore di due campioni del baseball che hanno iniziato a frequentarsi dopo essersi sfidati in campo

Corpi - Redazione 12.10.23
Foto: NPR (Keeley Parenteau)

Maratoneta non binary vince la maratona di New York (ma non riceve il premio)

Corpi - Redazione Milano 23.1.24
Francesca Schiavone festeggia San Valentino con l’amata Sileni: “Sempre insieme” - Francesca Schiavone e Sileni 5 - Gay.it

Francesca Schiavone festeggia San Valentino con l’amata Sileni: “Sempre insieme”

Corpi - Redazione 15.2.24
Amber Glenn prima storica campionessa USA di pattinaggio artistico femminile dichiaratamente queer - Amber Glenn - Gay.it

Amber Glenn prima storica campionessa USA di pattinaggio artistico femminile dichiaratamente queer

Corpi - Redazione 30.1.24