Parenti Serpenti, il capolavoro di Mario Monicelli dal 1° dicembre finalmente in streaming

“Hai esaudito un sogno!” (cit.).

ascolta:
0:00
-
0:00
Parenti Serpenti, il capolavoro di Mario Monicelli dal 1° dicembre finalmente in streaming - Parenti Serpenti 1 - Gay.it
Parenti Serpenti
3 min. di lettura

Un regalo in anticipo. Solitamente in onda tra Natale e la Befana su La7,  Parenti Serpenti di Mario Monicelli arriverà questo venerdì in streaming, su Netflix, per la gioia dei tanti che ogni anno vogliono immergersi in questo capolavoro natalizio di puro e strabordante cinismo.

Leggi: come li gestisco i parenti bigotti? Posta svagata >

Sceneggiato da Carmine Amoroso con la partecipazione di Suso Cecchi d’Amico, Piero De Bernardi e Monicelli, Parenti Serpenti venne all’epoca quasi del tutto snobbato, tanto dalla critica quanto dal pubblico. Incredibile ma vero la distribuzione cinematografica non avvenne durante le vacanze di Natale del 1991, come originariamente previsto, ma a fine marzo del 1992. 5 anni dopo, su Rete4, la prima visione tv. Candidato a due David di Donatello e a due Nastri d’Argento, uno dei quali vinto per i migliori costumi, il film è ambientato a Sulmona, alla vigilia di Natale.

Per trascorrere come ogni anno le feste insieme ai vecchi genitori, arrivano da varie parte d’Italia le figlie Lina (col marito Michele e il figlioletto Mauro), Milena (col marito Filippo) e i figli Alessandro (con la moglie Gina e la figlia Monica) e Alfredo, che è scapolo. La nonna Trieste, ancora attiva e lucida, e il nonno Saverio, ex carabiniere che invece ha la mente piuttosto confusa, li accolgono con grande gioia, mentre l’atmosfera della casa appare piena di affetto e di calore. In pochi giorni si seguono in tutto le antiche tradizioni, dal baciamano natalizio ai genitori all’albero coi doni, passando per la messa di mezzanotte, il cenone, la tombola, mentre lentamente affiorano i primi screzi e pettegolezzi, specie fra le due sorelle e la cognata. Poi tutto precipita quando nonna Trieste, commossa delle tante dimostrazioni di affetto, durante il pranzo del giorno di Natale, comunica ai congiunti che lei e il nonno hanno deciso di andare a vivere insieme a uno qualsiasi dei figli gli ultimi anni della loro vita, dopo aver scartato con orrore l’idea dell’ospizio. Non l’avessero mai fatto, perché da questo momento in poi sarà guerra totale nella famiglia Confalone…

Un vero cult, un classico di ogni Natale, un monolite della commedia all’italiana degli anni ’90, diventato titolo di uso comune per descrivere le riunioni famigliari, le festività tra parenti, natalizie o meno che siano. Parenti Serpenti è uno di quei rari casi di cinematografia rivalutata, per non dire ritrovata, grazie all’home video prima e alla tv generalista poi, fino ad arrivare all’exploit dei social, dei meme e delle citazioni varie, da recitare a memoria anno dopo anno. A scriverlo, non a caso, tre straordinarie penne del cinema nostrano, qui affidatesi ad un cast in stato di grazia. Non solo Marina Confalone, nel corso della sua carriera vincitrice di cinque David di Donatello, due Nastri d’argento, tre Ciak d’oro e un Premio Ubu per il teatro, ma anche Monica Scattini, il grandioso Paolo Panelli, Pia Valsi, una memorabile Cinzia Leone e un Alessandro Haber all’epoca in abiti tutt’altro che scontati. Il suo Alfredo, scapolo d’oro, tace un’omosessualità mai esplicitata, fino a quando le sorelle e suo fratello non accarezzano l’idea di affidargli i due anziani genitori in quanto unico della famiglia a non avere moglie e a vivere da solo. E qui Alfredo, messo alle strette, fa coming out, annunciando di essere gay e di convivere con un altro uomo: “Si chiama Mario e fa il vigilantes. Cosa volete che vi dica? Ad un certo punto mi sono reso conto che mi piace il cazz*”.

Il ruolo di Haber venne scritto per Giorgio Gaber, che già aveva collaborato con Monicelli in Rossini! Rossini!, ma il cantautore rifiutò in quanto non interessato. Pochi anni dopo lo stesso Haber interpretò un altro personaggio omosessuale un Uomini, Uomini, Uomini di e con Christian De Sica. Da almeno 20 anni Parenti Serpenti è diventato un punto fermo della programmazione televisiva natalizia nostrana, ampliando sempre più la propria fama, il proprio pubblico, arricchendo quella nomea quasi mitologica faticosamente conquistata nel tempo, e ora presto disponibile ad ogni ora del giorno e della notte, senza necessariamente dover attendere la messa in onda generalista.

Cara Netflix, a voler citare Lina al cospetto di un cavatappi a forma di delfino come agghiacciante regalo di Natale, “hai esaudito un sogno!”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

fedez luis sal chiara ferragni fabrizio corona

“Fedez ha una relazione con Luis Sal”, a processo per diffamazione Alessandro Rosica: “Ha offeso la reputazione del rapper”

News - Redazione 19.2.24
taiwan-intervista-post-elezioni (5)

Taiwan: “La Cina una minaccia costante, soprattutto per la comunità queer” parla un’attivista LGBTIQ+

News - Francesca Di Feo 14.2.24
James Scully di Fire Island e You festeggia il compleanno dell'amato Julio Torres - James Scully di Fire Island e You festeggia il compleanno dellamato Julio Torres - Gay.it

James Scully di Fire Island e You festeggia il compleanno dell’amato Julio Torres

Culture - Redazione 13.2.24
Russia, arrestate due donne per un bacio e costrette alle scuse pubbliche: “Nuocete alla psiche dei minori” - Russia arrestate due donne per un bacio social e costrette alle scuse pubbliche - Gay.it

Russia, arrestate due donne per un bacio e costrette alle scuse pubbliche: “Nuocete alla psiche dei minori”

News - Redazione 19.2.24
thailandia-matrimonio-egualitario

La Thailandia verso il matrimonio egualitario: approvazione del disegno di legge entro fine anno

News - Francesca Di Feo 19.2.24
Eurovision 2024, Angelina Mango tra le favorite dei bookmakers. Le quote ufficiali - Angelina Mango 1 - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango tra le favorite dei bookmakers. Le quote ufficiali

Culture - Redazione 14.2.24

Continua a leggere

Tutto quello che sappiamo su "Nuovo Olimpo" di Ferzan Ozpetek. Ecco trailer, gallery e data d'uscita - Nuovo Olimpo 6 - Gay.it

Tutto quello che sappiamo su “Nuovo Olimpo” di Ferzan Ozpetek. Ecco trailer, gallery e data d’uscita

Cinema - Federico Boni 19.9.23
Heartstopper 3, sono ufficialmente finite le riprese della nuova stagione. L'annuncio - Cover Heartstopper 3 - Gay.it

Heartstopper 3, sono ufficialmente finite le riprese della nuova stagione. L’annuncio

Serie Tv - Redazione 18.12.23
The Summer With Carmen è la grossa grassa commedia gay greca di Venezia 2023 - The Summer with Carmen - Gay.it

The Summer With Carmen è la grossa grassa commedia gay greca di Venezia 2023

Cinema - Redazione 7.9.23
Omovies 2023, il programma del primo festival cinematografico a tematica LGBT+ del Sud Italia - OMOVIES 2023 - Gay.it

Omovies 2023, il programma del primo festival cinematografico a tematica LGBT+ del Sud Italia

Cinema - Redazione 12.12.23
I film LGBTQIA+ della settimana 8/14 gennaio tra tv generalista e streaming - film tv gennaio - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 8/14 gennaio tra tv generalista e streaming

Culture - Redazione 8.1.24
raffaella-carra-opera-lirica

David 2024, c’è anche “Raffa” tra i candidati per il miglior documentario

Cinema - Redazione 26.1.24
I film LGBTQIA+ della settimana 4/10 dicembre tra tv generalista e streaming - I film LGBTQIA della settimana 411 dicembre tra tv generalista e streaming - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 4/10 dicembre tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 4.12.23
Tutto ciò che mai avremo: Saltburn, la queerness e l’ossessione di classe - Sessp 16 - Gay.it

Tutto ciò che mai avremo: Saltburn, la queerness e l’ossessione di classe

Cinema - Federico Colombo 2.1.24