Pescara, 35enne vittima di omofobia. “Sei gay?”, e piovono pugni e schiaffi

L'aggressione avvenuta fuori da un locale sul lungomare.

ascolta:
0:00
-
0:00
pescara omofobia
pescara omofobia
2 min. di lettura

Un’altra aggressione omofoba in questa lunga prima estate con il governo più a destra della storia della Repubblica. Un uomo di 35 anni stava passando la serata in un locale friendly di Pescara, vicino a uno stabilimento balneare, con amici, in tutta serenità. Una volta uscito dal locale è stato avvicinato da un gruppo di giovani, che hanno iniziato ad insultarlo. Quando uno dei ragazzi gli ha chiesto se fosse gay, l’uomo ha risposto di sì. A quel punto, una volta giratosi, è stato colpito con un pugno e una manata sul volto. L’aggressore è subito scappato via. Il 35enne è andato al pronto soccorso per sottoporsi a medicazione nonché ad una visita specialistica per poter escludere eventuali ripercussioni a livello oculare e ora sta valutando se presentare denuncia.

Come Associazioni del territorio impegnate nella difesa della comunità LGBTQ+, continueremo instancabilmente le battaglie in corso volte al raggiungimento dei Diritti assenti in Italia e a chiedere a gran voce l’introduzione, a livello legislativo, dell’aggravante per i crimini mossi da odio omolesbobitransfobico. Episodi del genere ci ricordano tristemente quanto sia ancora necessario continuare a lottare affinché questa società diventi davvero accogliente e aperta, in modo da non dover più assistere a queste deplorevoli vicende. Offriamo al ragazzo, se vorrà, assistenza legale“, hanno commentato Mazì di Arcigay Pescara, Jonathan di Diritti in Movimento e La Formica Viola.

Dura anche la reazione di Maurizio Acerbo, ex deputato ora segretario nazionale di Rifondazione Comunista, coordinamento di Unione Popolare.

L’ennesima aggressione a Pescara ci ricorda che l’omofobia esiste ma purtroppo le forze politiche di destra la coprono e alimentano”. “Impedire l’approvazione di una legge contro l’omofobia e le campagne contro la cosiddetta ideologia gender nelle scuole sono manifestazioni di oscurantismo reazionario. Il fatto che i responsabili dell’aggressione siano un gruppo di giovanissimi mostra quanto sia indispensabile che nelle scuole si educhi al rispetto. L’avversione irrazionale nei confronti dell’omosessualità e di gay, lesbiche, bisessuali e transessuali è una forma di razzismo che non ha alcuna giustificazione ma ha purtroppo profonde radici nella nostra storia. A nome di Rifondazione Comunista esprimo la solidarietà alla persona aggredita e la più netta condanna dell’aggressione“.

Pescara ha già vissuto eventi omofobi in passato, come nel 2019, quando una coppia di ragazzi che si teneva per mano venne aggredita mentre passeggiavano per il centro della città. Nel 2017, invece, un giovane volontario Arcigay venne inseguito e minacciato dopo aver dato un bacio sul lungomare ad un altro ragazzo.

 

Immagine di repertorio creata con AI

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
Mahmood: "Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi"

Mahmood: “Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi”

Musica - Emanuele Corbo 22.5.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri - Specchio Specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri

Culture - Redazione 23.5.24
Billie Eilish, è uscito il nuovo album "Hit Me Hard and Soft"

Billie Eilish ritrova se stessa e plasma di nuovo il pop alla sua (gigante) maniera

Musica - Emanuele Corbo 21.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

Pro Vita, un 2023 segnato dall'ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+ - 22I Figli non si comprano22 i manifesti di Pro Vita contro la GPA invadono le citta dItalia - Gay.it

Pro Vita, un 2023 segnato dall’ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+

News - Federico Boni 6.12.23
Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all'assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO - Gay Center - Gay.it

Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all’assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO

News - Redazione 1.2.24
india-pranshu-influencer-morto-suicida

Addio Pranshu, a 16 anni si è tolto la vita, ucciso dal cyberbullismo omobitransfobico

News - Francesca Di Feo 27.11.23
la-normalita-dell-amore

Il mio libro di risposta a Vannacci: “La normalità dell’amore”, così un ragazzo replica alle retoriche d’odio del generale

Culture - Francesca Di Feo 1.2.24
Islam LGBTIAQ musulmani Politecnico Milano

Seminari e incontri islamici anti-LGBTQIA+: bufera sul Politecnico di Milano, ecco cosa è successo

Culture - Francesca Di Feo 11.4.24
arcobaleno rainbow

Treviso, marmista licenziato perché gay fa causa all’azienda

News - Francesca Di Feo 29.11.23
Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d'Appello - Cesena Forza Nuova 1 - Gay.it

Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d’Appello

News - Redazione 21.3.24
Insulti a Carolina Morace dopo l'annuncio della candidatura alle europee: "Pedofila devi stare in carcere" - Carolina Morace - Gay.it

Insulti a Carolina Morace dopo l’annuncio della candidatura alle europee: “Pedofila devi stare in carcere”

News - Redazione 2.5.24