L’abate di Montecassino tra escort gay, lusso e Grindr

Pietro Vittorelli dopo le inchieste della Guardia di Finanza torna a Roma e accende Grindr

3 min. di lettura
L'abate di Montecassino tra escort gay, lusso e Grindr - abbazia montecassino - Gay.it

L’abbazia di Montecassino è famosa per molte cose. Fondata nel 529 da San Benedetto da Norcia sul luogo di un’antica torre e di un tempio dedicato ad Apollo, fu distrutta e ricostruita molte volte. Nel 1944, poi, fu al centro di un vero e proprio teatro di guerra quando fu nuovamente distrutta da un bombardamento degli alleati i quali erroneamente sospettavano vi fossero dei reparti tedeschi. Fu poi ricostruita tanto che nel 2009 Papa Benedetto XVI vi si recò in visita nel 65º anniversario della sua distruzione. Il pontefice – che al momento della sua elezione sul trono di Pietro aveva scelto il proprio nome anche ispirandosi alla figura di san Benedetto da Norcia – ha pregato sulla tomba del santo, ricordandone l’importanza nella formazione culturale europea. Nel non troppo lontano 2009, fu la stessa abazia ad ospitare in ritiro spirituale l’ex governatore della Regione Lazio Pietro Marrazzo dopo lo “scandalo” delle sue frequentazioni con prostitute transessuali, che portarono alle sue dimissioni: scelse quel luogo perchè era molto amico, così dicono i giornali di allora, con Pietro Vittorelli, abate di Montecassino. C’è sempre un filo rosso che lega le vicende.

Di un caso molto simile a Pietro Vittorelli vi abbiamo già parlato settimane fa. Sono state Le Iene infatti in un gustosissimo servizio a sostenere, tramite la testimonianza di un escort romano, che un alto prelato si fingeva giudice, frequentava molti prostituti della capitale, organizzava orgie, usava cocaina e viveva nel lusso sfrenato.

L'abate di Montecassino tra escort gay, lusso e Grindr - vittorelli ratzinger - Gay.it

Vittorelli non è comunque uno qualunque: la voce a lui dedicata su Wikipedia lo definisce “abate ordinario emerito dell’abbazia territoriale di Montecassino”. Colpito da un infarto nel 2012, rinuncia l’anno dopo al governo pastorale dell’Abbazia e Papa Francesco accetta subito le sue dimissioni (i maligni dicono con grande gioia). L’11 novembre 2015 la Guardia di Finanza gli sequestra 500.000 euro, “somma della quale […] si sarebbe impossessato prelevandola, durante il suo mandato, dai conti dell’abbazia”. Avrebbe usato i soldi dell’8 per mille e delle donazioni dei fedeli dell’Abbazia per cene di lusso, profumi, vestiti e persino per comprare ecstasy e, secondo Le Iene, cocaina. Scrive il quotidiano Next:

L'abate di Montecassino tra escort gay, lusso e Grindr - vittorelli 1 - Gay.it

“Sono le indagini affidate al Nucleo valutario della Guardia di Finanza a scoprire il percorso dei soldi dopo una serie di segnalazioni sospette provenienti dagli istituti di credito. E accertano come la prima movimentazione risalga addirittura al 27 novembre 2008 quando vengono prelevati «dal conto Ior 16427-003 intestato all’Abbazia 141mila euro». Accade di nuovo 5 anni dopo, il 12 marzo 2013, ma questa volta il prelevamento è in contanti: 202mila euro. Passano due mesi e c’è un ulteriore trasferimento di denaro in due tranches dal conto corrente 1035923 intestato alla diocesi di Montecassino al conto di Vittorelli aperto presso la filiale di zona del Monte dei Paschi dal quale vengono poi prelevati. Sono complessivamente 202mila e 500 euro. A scorrere la lista dei vari trasferimenti sembra evidente la volontà di svuotare la cassa della Diocesi. Il primo giugno 2013 il vescovo effettua infatti un nuovo prelevamento in contanti di 44mila 500 euro mentre pochi giorni dopo versa su un conto di Banca Sella, cointestato con il fratello, 164mila 900 euro. E lo fa, come sottolinea il giudice Virna Passamonti nel decreto di sequestro, «con l’aggravante di aver abusato del proprio ufficio e di aver cagionato un danno patrimoniale di rilevante entità sottraendo ingenti risorse finanziarie al loro impiego fisiologico di aiuto e l’assistenza ai bisognosi e realizzazione di opere e attività caritatevoli».”

L'abate di Montecassino tra escort gay, lusso e Grindr - vittorelli 2 - Gay.it

Ora la rivelazione di Dagospia. Il sempre informato quotidiano di gossip online rivela che, dopo le noie con la Guardia di Finanza, il prete sarebbe andato a Londra in un improbabile “ritiro spirituale”. Tornato a Roma, sarebbe stato “beccato” su Grindr e pronto, con una nuova scheda telefonica, a contattare gli escort romani. Il profilo utilizzato su Grindr non era più ovviamente quello di Marco Venturi, ma uno che lui utilizzava in passato, in casi estremi, come riserva.

Insomma, pirandellianamente, cambiare tutto per non cambiare nulla.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: "Solo l'amore conta" - Bari il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme - Gay.it

Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: “Solo l’amore conta”

News - Redazione 24.5.24
BigMama date estive

BigMama parte per il “Pride Tour”: tutte le date per un’estate nel segno dell’orgoglio

Musica - Emanuele Corbo 24.5.24
Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24
Mahmood: "Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi"

Mahmood: “Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi”

Musica - Emanuele Corbo 22.5.24

Continua a leggere

Francia, il ministro della giustizia si scusa per le leggi omofobe passate. Primo via libera al risarcimento - Parigi rainbow Pride - Gay.it

Francia, il ministro della giustizia si scusa per le leggi omofobe passate. Primo via libera al risarcimento

News - Redazione 14.3.24
fratelli

Milano, Corte d’Appello dichiara illegittime le trascrizioni dei figli delle coppie di donne

News - Redazione 6.2.24
Donald Trump Whoopi Goldberg

Whoopi Goldberg: Trump cancellerà le persone gay se sarà rieletto

News - Redazione Milano 12.1.24
Russia LGBTQI+ Repressione 2023 - foto di Politico.com (2015)

Russia, irruzione della polizia nei bar e club LGBT di Mosca, arresti

News - Redazione Milano 2.12.23
Andrea Crippa Lega coming out eterosessuale

Il coming out del deputato semplice leghista On. Antonio Crippa come persona eterosessuale

News - Redazione Milano 4.2.24
andrea-saltini-gratia-plena-aggredito

L’artista Andrea Saltini aggredito da un integralista cattolico: le sue opere erano state definite “blasfeme”

News - Francesca Di Feo 29.3.24
Pasquale Ciano, aggressione omofoba a Sitges: "Ho rischiato di perdere l'occhio" - Pasquale Ciano 2 - Gay.it

Pasquale Ciano, aggressione omofoba a Sitges: “Ho rischiato di perdere l’occhio”

News - Redazione 13.12.23
russia-manifestazione-all-out-roma

Russia, manifestazione globale di All Out il 16 marzo contro la persecuzione sistematica della comunità LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 13.3.24