Posta Svagata: “E se aprissimo la coppia?”

Può funzionare o è una catastrofe sicura? Come placare certe paranoie o insicurezze? È il caso di provare o rischiamo di affossare la nostra storia?

ascolta:
0:00
-
0:00
posta svagata
posta svagata
3 min. di lettura

Dopo quattro anni di relazione il mio compagno vorrebbe aprire la coppia. Nell’arco della nostra relazione non abbiamo mai avuto grandi problemi, o comunque nulla di così invalidante, se non che recentemente lui ha iniziato a manifestare il desiderio di non essere così esclusivi, almeno sul piano sessuale. Se in un primo momento ero piuttosto respingente all’idea, ponendomi qualche domanda e riflessione in più, mi sono reso conto che in realtà non dispiace neanche a me. Sono cresciuto con un’idea di relazione monogama, molto più “tradizionale”, dove l’altro ci completa e appaga in tutto. Non ho mai contemplato l’idea di non essere solo in due. Allo stesso tempo, se l’idea di avere esperienze random con altri ragazzi mi alletta, il pensiero che lo faccia pure lui mi fa scattare un po’ di panico e insicurezze. Non so bene come muovermi. Può funzionare o è una catastrofe sicura? Come placare certe paranoie o insicurezze? È il caso di provare o rischiamo di affossare la nostra storia?

La ricetta per una relazione infallibile non la sa nessuno.

C’è chi esagera con le dosi, chi è troppo precisino, chi fa sempre quello che fanno gli altri ma poi alla fine va male lo stesso.

Hanno passato una vita a dirci come funzionano, ma le relazioni rimangono un’incognita circoscritta a chi ne fa parte. Può farci comodo pensare che esiste una sola strada percorribile, ma la realtà si rivela più inaspettata e diversa delle nostre convinzioni.

Spesso stiamo in una relazione senza sapere cosa vogliamo davvero, con un ricettacolo fornito di default considerato universale e applicabile per chiunque, senza metterlo mai in discussione.

Non si tratta tanto di riscriverlo da capo, quanto di ampliarlo e arricchirlo con nuove possibilità che non abbiamo mai considerato prima.

Non è impossibile e ci costringe a porci nuove domande, smussando tutte quelle certezze che una cultura strettamente monogama ci ha insegnato a considerare inconfutabili: cosa rappresenta l’altro per me? Perché mi spaventa così tanto l’idea che vada con altre persone? Perché se lo facessi io andrebbe bene ma se lo fa lui no? Cosa ho davvero paura di perdere?

Ogni coppia risponde a modo suo, e non esistono risposte giuste o sbagliate, ma solo situazioni che funzionano meglio per alcuni e peggio per altri.

In questo, indovinate? La comunicazione è vitale: è normale avere dubbi e incertezze, e proprio per questo è essenziale condividerle, confrontarsi con l’altro, e allenare al meglio la nostra vulnerabilità senza paura di contraddirvi, cambiare idea, o sentirvi troppo scomodi.

Aprire la coppia porta a scenari diversi: potreste fare sesso occasionale con alter persone o potreste includerle tra di voi. Potrebbe succedere spesso, quasi mai, o variare nel tempo. Potreste sentirne entrambi l’esigenza, o forse no? Potreste condividere le vostre esperienze a vicenda o risparmiarvi i dettagli. Potrebbe succedere che nessuna di queste opzioni qui fa al caso vostro.

Non potrete mai saperlo senza provarlo, esplorarlo, e sperimentarlo con i vostri tempi e ritmi, armandovi di rispetto e dialogo.

Non è obbligatorio aprire la coppia, e non bisogna essere progressisti a tutti i costi (o magari ogni persona è progressista a modo suo) ma considerarla una catastrofe a prescindere, o una di quelle cose che fanno solo i disperati, significa perdere i pezzi di una conversazione molto più grande.

Nel migliore dei casi, un’altra persona (fissa, occasionale, virtuale – valutate voi) potrebbe bilanciare la vostra vita sessuale e riallinearla, placando gli squilibri e nutrendo il vostro rapporto meglio di prima.

Adesso tu dirai: e se il sesso con l’altro è migliore? Se nasce qualcosa di più e si innamorano? Se non sono abbastanza? Se mi fascio la testa prima di sfracellarmela? Tutto è possibile, ma datevi una calmata: potrebbe succedere anche senza coppia aperta.

Non essere più monogami significa anche prendere atto che non potremo sempre soddisfarci o completarci a vicenda, e va bene così.

Accogliere reciprocamente questa consapevolezza permette di allentare la presa, non riversare ogni aspettativa o pressione sulla vostra relazione, e nonostante tutto questo, continuare a volervi nella vostra vita.

Se funzionerà o meno, nessuno può dirvelo. Ma prima di scegliere l’esito, provate a viverla come un’occasione per esplorare insieme territori nuovi, ascoltarvi di più, e seguire i vostri desideri senza abbandonare l’altro.

Per scrivere a Posta Svagata, manda un’email a postasvagata@gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Roberto Vannacci Paola Egonu Matteo Salvini

Vannacci sospeso dall’Esercito Italiano, Egonu lo querela, Salvini lo difende

News - Giuliano Federico 28.2.24
Gloria e la felice rappresentazione di una coppia gay, con annesso bacio da unione civile (senza censura) - Gloria bacio gay - Gay.it

Gloria e la felice rappresentazione di una coppia gay, con annesso bacio da unione civile (senza censura)

Culture - Federico Boni 28.2.24
Alberto De Pisis

Alberto De Pisis, tra carriera, amori e speranze per il futuro: “Mi piacerebbe diventare papà” – intervista

Culture - Luca Diana 28.2.24
Eurovision 2024 Eden Golan October Rain

Boicottare Eurovision 2024 e la partecipazione di Israele? “October rain” di Eden Golan va esclusa?

Musica - Redazione Milano 27.2.24
Hiv sentenza Bari su U uguale U Gay.it

U = U, sentenza storica, assolto un uomo accusato di aver trasmesso l’Hiv: se non è rilevabile non si può trasmettere

Corpi - Daniele Calzavara 28.2.24
Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24

Leggere fa bene

Spoiler Alert (2022)

Posta Svagata: “Lui vuole andare a convivere ma io no?”

Guide - Riccardo Conte 10.2.24
posta svagata

Posta Svagata: “Come inizio a fare drag?”

Guide - Riccardo Conte 7.10.23
Perché ho così bisogno di te: quando amare fa troppo male - mattia1 - Gay.it

Perché ho così bisogno di te: quando amare fa troppo male

Culture - Emanuele Cellini 28.12.23
ddlovato

Chi è la donna famosa con cui stava Demi Lovato?

Culture - Redazione Milano 18.9.23
Jean Georges D’Orazio

Jean-Georges D’Orazio, chi è il nuovo fidanzato di Paolo Stella?

Culture - Luca Diana 4.1.24
San Valentino 2024, i messaggi d'amore delle coppie vip LGBTQIA+ - San Valentino 2024 - Gay.it

San Valentino 2024, i messaggi d’amore delle coppie vip LGBTQIA+

Culture - Redazione 15.2.24
questionario-coppie-lgbtqia

Il benessere delle coppie LGBTIAQ+, un tema su cui nessuno indaga: il questionario a cui partecipare

News - Francesca Di Feo 27.2.24
Posta svagata: e se rimarrò da solo per sempre?

Posta Svagata: Rimarrò solo per sempre?

Guide - Riccardo Conte 13.1.24