Il ragazzo gay aggredito a Pesaro: ‘Ho paura di dirlo ai miei genitori’

Il ragazzo ha paura perché gli aggressori sono a piede libero, ma anche per i genitori: non sanno del suo orientamento sessuale.

Ragazzo gay accoltellato dal fratello a Tel Aviv pesaro
2 min. di lettura

Il ragazzo era stato aggredito nella notte tra il 12 e il 13 ottobre davanti a una discoteca in provincia di Pesaro. Il gruppo di omofobi lo aveva insultato e aggredito, fino a puntargli un coltello alla gola. Aveva subito denunciato quanto accaduto. A Il Resto del Carlino, ha raccontato quanto successo, spiegando anche come ha vissuto le ore successive all’aggressione. Ha ancora un’immagine nitida di quei momenti, di come uno degli aggressori ha premuto il coltello contro l’addome di un suo amico, per minacciarlo, senza fortunatamente far scattare la lama. O di come è stato minacciato, offeso. E la paura di essere accoltellato, di finire in ospedale o peggio di essere ucciso.

Ma quest’aggressione poteva essere evitata. Dopo il primo momento, in cui uno del gruppo lo ha preso per il collo, il ragazzo è riuscito a scappare, chiedendo alla sicurezza di rientrare nel locale. I buttafuori del Colosseo (questo il nome della discoteca) non glielo hanno permesso, nonostante avesse il timbro sulla mano. Un rifiuto riservato solo a lui, dato che altri presenti e le sue amiche sono rientrate senza problemi.

Il terrore dopo l’aggressione di Pesaro, e la paura che i genitori scoprano l’orientamento sessuale

L’identità del ragazzo è riservata. Non solo per le minacce ricevute, o in quanto gli aggressori sono ancora a piede libero. Ma perché i genitori non sono a conoscenza dell’orientamento sessuale del figlio. E venendolo a sapere dopo un’aggressione non è certo uno dei migliori coming out.

Riguardo la paura dell’aggressione, che gli ha fatto perdere conoscenza, spiega:

Non riesco a dormire e prendere sonno e a rimanere da solo in quanto ho moltissima paura e soffro di un grave e perdurante stato di ansia. Adesso sono ospite di alcune miei amiche. A casa non torno.

E poi, i genitori:

Vivo nel terrore che i miei familiari che non sanno della mia condizione possano scoprire in malo modo il mio orientamento sessuale. Ma nello stesso momento mi sento male e non più libero di esprimere la mia personalità.

Fermato un sospettato

A confermare la versione del ragazzo ci sono i suoi amici, molti testimoni presenti durante il fatto e alcuni video, girati dagli amici per documentare quanto accaduto e consegnati al momento della denuncia. I Carabinieri di Pesaro, al momento, hanno accertato l’aggressione, confermando le lesioni al collo del ragazzo e le offese. Stanno invece ancora verificando se c’era davvero un coltello.

Secondo la testimonianza del ragazzo, riporta sempre Il Resto del Carlino, a estrarre il coltello sarebbe stato un uomo di origine napoletane. A cercare di strangolarlo, invece, sarebbe stato un ragazzo coetaneo di origine albanesi, il quale è stato fermato dai Carabinieri.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

triptorelina-famiglie-incatenate-sede-aifa

Triptorelina, le famiglie si incatenano sotto la sede dell’AIFA per protestare il tavolo tecnico e la sua composizione

News - Francesca Di Feo 24.5.24
Stefano De Martino

Stefano De Martino, da ballerino di Amici a volto di punta della nuova Rai

Culture - Luca Diana 27.5.24
Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Papa Francesco e l’attacco ai seminaristi gay, le reazioni della comunità LGBTQIA+ italiana

News - Redazione 28.5.24
Chi è Karla Sofía Gascón, prima attrice trans a trionfare a Cannes e presto in un film con Vladimir Luxuria - Karla Sofia Gascon 1 - Gay.it

Chi è Karla Sofía Gascón, prima attrice trans a trionfare a Cannes e presto in un film con Vladimir Luxuria

Cinema - Redazione 27.5.24
Elezioni europee: "Io Voto! E porto la comunità LGBTIQ+ al voto", la campagna di Arcigay

Elezioni europee: “Io Voto! E porto la comunità LGBTIQ+ al voto”, la campagna di Arcigay

News - Gay.it 28.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24

Hai già letto
queste storie?

Palermo aggressione omobitransfobica

Palermo, aggressione omobitransfobica, anche da parte di minorenni: “Se denunciate vi ammazziamo”

News - Francesca Di Feo 22.1.24
Accusata di essersi inventata la recensione omofoba di un cliente, è morta la ristoratrice Giovanna Pedretti - Giovanna Pedretti - Gay.it

Accusata di essersi inventata la recensione omofoba di un cliente, è morta la ristoratrice Giovanna Pedretti

News - Redazione 15.1.24
Roberto Vannacci Paola Egonu Matteo Salvini

Vannacci sospeso dall’Esercito Italiano, Egonu lo querela, Salvini lo difende

News - Giuliano Federico 28.2.24
Russia, il primo caso di "estremismo LGBTQIA+" finirà in tribunale: arrestati manager e direttrice del club queer Pose - VIDEO - russia club pose orenburg - Gay.it

Russia, il primo caso di “estremismo LGBTQIA+” finirà in tribunale: arrestati manager e direttrice del club queer Pose – VIDEO

News - Francesca Di Feo 22.3.24
flavia-fratello-battuta-vannacci

Flavia Fratello replica bene a Vannacci, ma in passato firmò contro il Ddl Zan e diede spazio alla transfobia delle TERF

News - Francesca Di Feo 7.3.24
Lodi, "mi hanno messo vicino a un tavolo di gay e a un disabile". La replica della titolare alla recensione disumana - pizzeria recensione choc - Gay.it

Lodi, “mi hanno messo vicino a un tavolo di gay e a un disabile”. La replica della titolare alla recensione disumana

News - Redazione 12.1.24
omofobia interiorizzata, stigma invisibile

Torino, condannati a 2 anni e a 16 mesi i genitori che minacciarono il figlio perché gay

News - Redazione 24.1.24
Torino, in 20 aggrediscono la drag La Myss: "È stato di sicuro un attacco a sfondo omofobo" - la myss - Gay.it

Torino, in 20 aggrediscono la drag La Myss: “È stato di sicuro un attacco a sfondo omofobo”

News - Redazione 9.1.24