70 anni di Roberto Benigni, meraviglioso cantore dell’amore gay in diretta Rai – VIDEO

Nell'anno in cui Povia arrivava secondo con "Luca era Gay", Benigni terremotò Sanremo recitando il De Profundis, lettera di Oscar Wilde all'amato, rimarcando l'universalità dell'amore.

ascolta:
0:00
-
0:00
70 anni di Roberto Benigni, meraviglioso cantore dell'amore gay in diretta Rai - VIDEO - Roberto Benigni - Gay.it
2 min. di lettura

Un premio Oscar come miglior attore protagonista con La vita è Bella, 8 David di Donatello, un Bafta, 4 Ciak d’oro, un Grand Prix Speciale della Giuria al Festival di Cannes, 9 Nastri d’Argento, un Premio César e un Leone d’Oro alla Carriera, Roberto Benigni, dal 2005 Cavaliere di gran croce dell’Ordine al merito della Repubblica italiana, compie oggi 70 anni.

Mezzo secolo di carriera per uno degli attori più amati d’Italia e tra gli italiani più famosi al mondo, piccolo Diavolo anni ’80 che incuteva terrore in diretta tv per le sue improvvisate pazzie per poi diventare poeta, letterato, commentatore della Divina Commedia di Dante Alighieri, divulgatore dei principi fondamentali della Costituzione della Repubblica Italiana e dei dieci comandamenti biblici.

E non solo questo. Nel lontano 2009, dinanzi a Povia che in concorso cantava Luca era Gay arrivando ad un niente da una vittoria che sarebbe stata vergognosa (trionfò Marco Carta), Benigni emozionò il Bel Paese, recitando a memoria una lettera scritta da Oscar Wilde all’innamorato che lo condusse in carcere, Alfred Douglas, durante la propria prigionia, in quanto condannato perché omosessuale.

Nove memorabili minuti che videro Benigni replicare alle infinite polemiche che seguirono il brano firmato Povia. “Gli omosessuali non sono fuori dal piano di Dio“, precisò Benigni. “Non è un peccato, di peccato c’è solo la stupidità, gli omosessuali ci hanno dato dei doni enormi. Per rendere l’idea di quello di cui stiamo parlando, della ridicolaggine, immaginatevi che gli omosessuali sono stati seviziati, torturati, nei campi di concentramento, perché amavano un’altra persona. E non c’è delitto più infame. Voi immaginatevi un etero che si innamora focosamente di un altro eterosessuale. A un certo punto lo prendono, lo torturano e lo uccidono perché si è innamorato. Quello è il motivo, non ce ne sono altri. Gli omosessuali sono stati torturati perché amavano un’altra persona. È un’assurdità, è talmente incredibile che si parli in modo ancora così rozzo degli omosessuali. Non è che finisce la razza, come ha detto qualcuno“. E a seguire, Benigni recitò a memoria lo storico De Profundis di Oscar Wilde (qui nella sua interezza), al cospetto di 14.173.000 telespettatori.

Undici anni dopo, nel 2020, Roberto è tornato al Festival di Sanremo per presentare al pubblico la “prima canzone della storia dell’umanità”: il Cantico dei Cantici, ribadendo l’universalità dell’amore. “Il testo racconta una storia di una coppia, lei e lui che si amano, e rappresentano e sono tutte le coppie in tutte le parti del mondo e in ogni epoca che ripetono il miracolo dell’amore. Tutte le coppie, la donna col suo uomo, la donna con la sua donna, l’uomo col suo uomo. Tutte le coppie che si amano. Non solo queste, rappresenta addirittura ogni persona umana”, precisò Benigni, oggi splendido 70enne.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

FR*CINEMA

A Roma arriva FR*CINEMA, tra film queer e riappropriazione culturale

Cinema - Redazione Milano 28.2.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
Alberto De Pisis

Alberto De Pisis, tra carriera, amori e speranze per il futuro: “Mi piacerebbe diventare papà” – intervista

Culture - Luca Diana 28.2.24
Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, il percorso di Federico Massaro dopo l’uscita di Vittorio Menozzi

Culture - Luca Diana 27.2.24
Roberto Vannacci Paola Egonu Matteo Salvini

Vannacci sospeso dall’Esercito Italiano, Egonu lo querela, Salvini lo difende

News - Giuliano Federico 28.2.24

Continua a leggere

Paola e Chiara, Mattia Stanga e Daniele Cabras conducono il Prima Festival 2024

Sanremo 2024, Paola e Chiara saranno le conduttrici di “Prima Festival”. Ma non saranno sole…

News - Luca Diana 24.11.23
Rose Villain

Rose Villain, dagli esordi alla nuova avventura al Festival di Sanremo: ecco ciò che sappiamo su di lei

Culture - Luca Diana 19.1.24
Mahmood, Sanremo 2024

Sanremo 2024, Mahmood conquista il Teatro Ariston sulle note di “Tuta Gold”

Musica - Luca Diana 6.2.24
Il Teatro Ariston ospiterà l'edizione 2024 di Sanremo dal 6 al 10 febbraio

Sanremo, 10 canzoni sottovalutate da riscoprire se ami davvero il Festival

Musica - Emanuele Corbo 22.1.24
Amadeus al TG1

Sanremo 2024, Giovanni Allevi salirà sul palco dell’Ariston: “Sarò la voce dei tanti guerrieri”

Culture - Luca Diana 27.11.23
BigMama Gay.it Sanremo 2024 "La rabbia non ti basta"

BigMama a Sanremo 2024: “Speriamo di essere la voce di chi non ha voce”

Musica - Redazione Milano 20.12.23
Paola e Chiara saranno protagoniste anche a Sanremo 2024

Sanremo 2024, Paola e Chiara ospiti della serata cover?

Musica - Emanuele Corbo 19.1.24
povia sanremo 2024

Povia a Sanremo 2024? Il cantautore che anticipò Vannacci, e che nel 2009 cantò “Luca era gay”

Musica - Giuliano Federico 16.10.23